Motori a vapore fai da te per uso domestico

Moderatore: jpquattro

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Motori a vapore fai da te per uso domestico

Messaggioda mastrovetraio » 30 set 2014, 9:52

Oramai mi conoscete, sono uno che sogna.... Il mio è chiaramente OT, ma spero serva a squotere l'albero. Con i materiali odierni, ben differenti rispetto a 2 secoli fa, non si potrebbe pensare un motore a vapore il cui cilindro sia mantenuto a (poniamo) 200~300 gradi, e l'acqua sia iniettata direttamente nel cilindro ?

Share This



Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda dm195 » 30 set 2014, 11:58

Solo i.serendo acqua in un cilindro e scaldandolo hai u a corsa di spinta ma mancando una zona fredda non puoi ottenere lavoro utile.
Altro fattore importante dell uso del vapore,e che ho testato personalmente,é la temperatura del cilindro,ora non so se per l aduabatico sia lo stesso ma per i motori tradizionali é fondamentale.
il primo cilindro.di prova che realizzai lo feci da un quadro di ottone ma non c era verso che il modello salisse di giri ,in pratica il vapore condensava nem cilindro che era freddo e veniva scaricato come acqua senza aver ceduto lavoro poi lo sostituik con un cilindro ricavato da un tubo da 1.5 mm di spessore e la musica cambiò.
Presto posteró un altro modello che ho realizzato sabato in 2 ore poco piú con pezzi di recupero.
Aggiungo che é importante il rendimento del motore ma la cqldaia é il vero cuore dell impianto.
La mia era a tubi di fumo ma il top sarebbe a tubi di acqua.
Rispondo all osservazione sulla gratuità del calore:applicata ad una stufa,caldaia o altra sorgente di calore con un recuperatore ben studiato il calore é gratis perché preso dai fumi.
So anche io che le turbine funzionano ad alti flussi e alte temperature ed é per questo che ho sottolineato che ik colibrí é ottimo per un utilizzo domestico.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
giulio del pian
Messaggi: 19
Iscritto il: 24 set 2014, 16:57

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda giulio del pian » 30 set 2014, 17:53

mastrovetraio ha scritto:Oramai mi conoscete, sono uno che sogna.... Il mio è chiaramente OT, ma spero serva a squotere l'albero. Con i materiali odierni, ben differenti rispetto a 2 secoli fa, non si potrebbe pensare un motore a vapore il cui cilindro sia mantenuto a (poniamo) 200~300 gradi, e l'acqua sia iniettata direttamente nel cilindro ?

All inizio ho sorriso leggendo il suo post poi mi sono detto :perché non fantasticare?
quello che segue é SOLO fantasia, non me ne vogliano gli "scienziati "del forum.
la macchina ideale che potrebbe servire a realizzare la sua pensata potrebbe essere ancora una volta il colibrí,lion o unaflow a co2 che dir si voglia.
ipotiziamo,sottolineo ipotiziamo sia fattibile,la realizzazione meccanica potrebbe essere la seguente:
Staccare il colibrí dal compressore e collegarlo,tramite tubo siliconico per alte temperature,alla rete idrica di casa.
a questo punto si scalda il cilindro ,con tutte le complicanze del caso e,raggiunta la temperatura x si fa ruotare l albero.
la valvola alla fasatura y (pms???) Fa entrare una piccola quantità d acqua che a contatto con pistone e cilindro caldi evapora e si espande(nei testacalda veniva iniettato gasolio al pmi),il pistone scende(???????) E arriva al pmi dove, tramite la luce di scarico rilascia vapore e acqua all esterno e da li il ciclo riprende.
Praticamente un motore a vapore senza caldaia!
Possibile?
Non lo só ma il suo post ha fatto sognare anche me e guai a non sognare,le più grandi invenzioni sono scaturite dai sogni.
ribadisco che la mia é una descrizione di fantasia,per tale prendetela.

Avatar utente
giulio del pian
Messaggi: 19
Iscritto il: 24 set 2014, 16:57

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda giulio del pian » 30 set 2014, 17:54

mastrovetraio ha scritto:Oramai mi conoscete, sono uno che sogna.... Il mio è chiaramente OT, ma spero serva a squotere l'albero. Con i materiali odierni, ben differenti rispetto a 2 secoli fa, non si potrebbe pensare un motore a vapore il cui cilindro sia mantenuto a (poniamo) 200~300 gradi, e l'acqua sia iniettata direttamente nel cilindro ?

All inizio ho sorriso leggendo il suo post poi mi sono detto :perché non fantasticare?
quello che segue é SOLO fantasia, non me ne vogliano gli "scienziati "del forum.
la macchina ideale che potrebbe servire a realizzare la sua pensata potrebbe essere ancora una volta il colibrí,lion o unaflow a co2 che dir si voglia.
ipotiziamo,sottolineo ipotiziamo sia fattibile,la realizzazione meccanica potrebbe essere la seguente:
Staccare il colibrí dal compressore e collegarlo,tramite tubo siliconico per alte temperature,alla rete idrica di casa.
a questo punto si scalda il cilindro ,con tutte le complicanze del caso e,raggiunta la temperatura x si fa ruotare l albero.
la valvola alla fasatura y (pms???) Fa entrare una piccola quantità d acqua che a contatto con pistone e cilindro caldi evapora e si espande(nei testacalda veniva iniettato gasolio al pmi),il pistone scende(???????) E arriva al pmi dove, tramite la luce di scarico rilascia vapore e acqua all esterno e da li il ciclo riprende.
Praticamente un motore a vapore senza caldaia!
Possibile?
Non lo só ma il suo post ha fatto sognare anche me e guai a non sognare,le più grandi invenzioni sono scaturite dai sogni.
ribadisco che la mia é una descrizione di fantasia,per tale prendetela.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda mastrovetraio » 30 set 2014, 19:02

Grazie, Giulio dal Pian. Ho scrollato l'albero, almeno una mela è caduta :lol: Io volevo solo far notare che con i materiali odierni si potrebbe riscrivere da zero la storia dei motori a vapore, ricominciando da capo. Che il mio sogno possa funzionare non ho dubbi, già esiste l'iniezione d'acqua nei motori endotermici, arrivano a togliere il radiatore perchè oltre che inutile diventa dannoso. E qui chiudo, e mi scuso per l'OT. Questa è la discussione relativa al Colibrì, è costato denaro, passione e ingegno che va rispettato.

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7164
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda maxlinux2000 » 30 set 2014, 19:11

proseguando con il sogno di mastro... e usare un materiale trasparente alle microonde e usarle per fare evaporare l'acqua dentro il cilindro con un fascio ad impulsi molto concentrato di microonde alla giusta frequenza?

Naturalmente il pistone va racchiudo dentro una piccola gabbia di faraday per evitare piacevoli conseguenze.

...a che temperatura fonde il teflon? Si deforma a 200º?
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
giulio del pian
Messaggi: 19
Iscritto il: 24 set 2014, 16:57

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda giulio del pian » 30 set 2014, 19:50

mastrovetraio ha scritto:Grazie, Giulio dal Pian. Ho scrollato l'albero, almeno una mela è caduta :lol: Io volevo solo far notare che con i materiali odierni si potrebbe riscrivere da zero la storia dei motori a vapore, ricominciando da capo. Che il mio sogno possa funzionare non ho dubbi, già esiste l'iniezione d'acqua nei motori endotermici, arrivano a togliere il radiatore perchè oltre che inutile diventa dannoso. E qui chiudo, e mi scuso per l'OT. Questa è la discussione relativa al Colibrì, è costato denaro, passione e ingegno che va rispettato.

Bhe senza dubbio il motore Hugon é un esempio lampante di questa tecnologia ed esempi pratici ci sono stati soprattutto nel campo aeronautico, si tratta peró sempre di motori endotermici ma come applicazione in motori esotermici non sono in grado di dire se la sola iniezione d'acqua possa funzionare..
Sarebbe interessante sperimentare e la tecnologia unaflow sarebbe eccezionale per semplicità costruttiva.

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda dm195 » 2 ott 2014, 19:52

maxlinux2000 ha scritto:Bhe senza dubbio il motore Hugon é un esempio lampante di questa tecnologia ed esempi pratici ci sono stati soprattutto nel campo aeronautico, si tratta peró sempre di motori endotermici ma come applicazione in motori esotermici non sono in grado di dire se la sola iniezione d'acqua possa funzionare..
Sarebbe interessante sperimentare e la tecnologia unaflow sarebbe eccezionale per semplicità costruttiva.

bhe perchè no????
il motore immaginario che hai descritto non sarebbe male!!!
se riesco a mettere le mani su un motore da decespugliatore ci provo :shifty: :shifty: :shifty:
intanto ècco un modello low cost che ho fatto in 2 ore e mezza scarse:doppio effetto per ora funzionante ad aria ma sto gia pensando alla caldaia.
[bbvideo=640,480]https://www.youtube.com/watch?v=Hh95_RmPoKE&index=1&list=UUGHGBjC45K-2zLBhNmOfs_g[/bbvideo]
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6975
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda Arex » 2 ott 2014, 20:15

Bravo dm ... si un po' pochino e non ho capito un granché ... pressione? Hai provato a fermarlo? Hai cose top secret attorno che hai tenuto l'immagine così stretta? Potresti mettere un lenzuolo e coprire dietro ... mi piace vedere ste cose, ma di più vedere tutto ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda dm195 » 2 ott 2014, 20:30

nel commento al video ci sono tutte le specifiche.
nessun segreto,solo un gran casino se si puo scrivere :unsure: :unsure:
l'immagine è stretta perchè fatta col cellulare comunque nel video andava ad aria con 2.5 bar,l'ho provato anche a 6 e sia a 2.5 che a 6 l'albero non lo fermi neanche con 2 mani,a 2.5 lo rallenti parecchio a 6 non c'è verso si rallentarlo.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda dm195 » 2 ott 2014, 20:35

ps: nel fine settimana vedo di fare un video completo,tempo permettendo,con pressione al manometro,prove di fermata dell'albero ecc ecc.....
sto già buttando giù delle idee per una caldaia rapida a tubi d'acqua ma allo stesso tempo mi attizza il motore di fantasia senza caldaia di giulio e mastrovetraio...
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6975
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda Arex » 2 ott 2014, 20:50

Fa con calma e grazie per la pazienza! Comunque le idee le hai ... la manualità pure, bravo!!!
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda mastrovetraio » 3 ott 2014, 7:28

Il "mio" motore lo vedo ai confini della realtà. Ci vorrebbe un cilindro con una massa considerevole, e di un materiale che ceda facilmente il calore. E dovrebbe essere mantenuto ad una temperatura piuttosto alta, ben oltre le temperature ammesse dai nostri motori automobilistici. E quindi poi si presenteranno problemi di lubrificazione. Ci vogliono per forza materiali "aerospaziali" . La temperatura del cilindro (e del pistone) deve essere altissima perchè la superfice è (inizialmente) poca, non mi stupirebbe se ci volessero almeno 1000°. Per l'iniettore, non ho la minima idea. Dipende a quale punto della corsa del pistone si initterà l'acqua.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6975
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda Arex » 3 ott 2014, 11:39

Bisognerebbe pensare a qualcosa che non comprenda materiali "aerospaziali" ... altrimenti poi tutto diventa impossibile da realizzare.
Un eventuale accrocchio che ci consenta una spesa contenuta e una autocostruzione abbastanza semplice sarebbe l'ideale anche se poi il compromesso sarebbe sicuramente il rendimento ... che ne dite?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda mastrovetraio » 3 ott 2014, 11:52

Arex ha scritto "Un eventuale accrocchio che ci consenta una spesa contenuta e una autocostruzione abbastanza semplice sarebbe l'ideale anche se poi il compromesso sarebbe sicuramente il rendimento ... che ne dite?" Parole sante. Aggiungo "che sia affidabile nel tempo"

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Motori a vapori fai da te per uso domestico

Messaggioda dm195 » 3 ott 2014, 17:15

Intanto basterebbe fare un modello anche con materiali scadenti per verificare se il concetto può funzionare,andrebbero benissimo materiali di recupero.
Verificato che il coso gira si puo iniziare a ragionare in termini di materiali e rendimenti secondo me.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6975
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda Arex » 4 ott 2014, 13:11

Secondo voi (io non ne so niente) qual'è il sistema migliore per costruire un motore a vapore? Seguendo quali direttive? Quale potrebbe essere il sistema più facile da realizzare tenendo conto anche di un rendimento che non sia ridicolo?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
giulio del pian
Messaggi: 19
Iscritto il: 24 set 2014, 16:57

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda giulio del pian » 4 ott 2014, 20:25

Secondo me il modo migliore per sfruttare il vapore,avendo alte temperature e alti flussi é e rimane la turbina,per gli usi che vi proponete qui,se si vuole potenza,in barba al rendimento, per semplicità il motore oscillante,se lo si dota di distribuzione a cilindro si guadagna in rendimento ma si perde in semplicità quindi tanto vale un motore a vapore tradizionale.
se si punta al rendimento senza dubbio i motori unaflow, sono il top perché sfuttano la completa espansione del vapore.
Tarandoli bene si potrebbe avere allo scarico una emissione praticamente di acqua.quasi totalmente condensata usando totalmente l energia del vapore,ovviamente in teoria perché in pratica é difficile ottenere la cessione completa dell energia.

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda dm195 » 5 ott 2014, 7:50

rispondo qui finché non sarà deciso il futuro della discussione.
Riguardo al motore ad acqua un semplicissimo accrohio per verificarne la fattibilità potrebbe esser un monocilindrico monoeffetto con valvola a cilindro scorrevole. Comandata con apertura a 170° in modo da avere un tempo di ammissione breve cosí da limitare l ingresso di acqua.
Una cosa del genere per rendere l idea:
http://digilander.libero.it/calchic/cos ... ire01.html
Con scarico peró al pmi e valvola piú lunga per avere la sola ammissiine e non lo scarico oltre al. Già citato sfasamento di170° tutto da verificare ovviamente.
se la cosa funzionasse si potrebbe tentare una costruzione piú seria,.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 19:09

Re: Motore adiabatico per cogenerazione domestica - Altri Mo

Messaggioda dm195 » 5 ott 2014, 7:52

Ovviamente il cilindro dovrà essere scaldata ad almeno 200-300 gradi ma piu é meglio é perché la vaporizzazione sarebbe piú rapida.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Share This


Torna a “Motori esotermici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite