Parliamo di Stirlng

Moderatore: jpquattro

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 22 lug 2015, 16:19

Zulukilo..... Hai sentito?
Serve uno che chieda quanto costa sta roba, e magari si faccia spiegare come si può usare...

Paolo :D

Share This



Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6253
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda Ferrobattuto » 22 lug 2015, 18:25

mastrovetraio ha scritto:......Penso che comunque avere grafite sotto forma di polimero permette una manutenzione a basso costo.

Sarebbe comoda anche per me, per un crogiolo ad alta temperatura.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 22 lug 2015, 19:15

Ciao, Ferro. Fatti un giro su quell'indirizzo che ho linkato sopra, hanno roba da marziani. Io ci sono rimasto come un baccalà, appena avrò tempo (al lavoro mi stanno spremendo ben bene) devo esplorare anch'io. Ma da quel poco che ho visto......

Avatar utente
marco zk
Messaggi: 53
Iscritto il: 19 mag 2015, 13:26
Località: Vinci, il paese di Leonardo

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda marco zk » 22 lug 2015, 21:05

@jp4: a zk l' unica partita iva rimasta e' di una serigrafia.. dici che so colle stampabili?

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 22 lug 2015, 21:45

Ma dalle tue parti nessuno diversifica?
Inventati una scusa no?

Paolo

Avatar utente
marco zk
Messaggi: 53
Iscritto il: 19 mag 2015, 13:26
Località: Vinci, il paese di Leonardo

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda marco zk » 22 lug 2015, 21:59

funziona per riparare le lampade a infrarossi in ceramica? non ne vedo piu da anni ma magari ci cascano?
vabbe domani ci provo.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 23 lug 2015, 5:17

Mica gli devi raccontare la tua vita. Intanto gli puoi mandare una mail in qualità di "ufficio acquisti" :-) :-) Io ho il problema contrario, se usassi la mail aziendale a quelli li prende un colpo, il giorno dopo arriva il rappresentante con il valigione....però poi mi cacciano a pedate

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 25 lug 2015, 16:04

Io sono un po' occupato a fare altro, ma il progetto stirling NON E' caduto nell'oblio...

Paolo

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 25 lug 2015, 20:06

Concordo. Io continuo a studiare, c'è tanto da imparare http://www.robertstirlingengine.com/theory.php Ma una cosa che non ho ancora compreso è la differenza di efficenza tra alfa/beta/gamma. Mi è chiaro che lo scopo del gamma è quello di poter sfruttare un ΔT basso, ma se si usasse il gamma con un ΔT consistente, poniamo 300°C e lo raffrontiamo con un alfa (sempre con lo stesso ΔT) quale dei due è piu efficente ?

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 25 lug 2015, 22:16

L'efficienza dipende teorica dipende dal delta T, quella reale da come è costruito (quanto funzionano gli scambiatori, che perdite di carico ci sono ecc, quanti attriti, angoli di fase...)
Il tipo di costruzione entra solo indirettamente, nel senso che implementare un motore stirling come alfa beta o gamma è una cosa che dipende molto da opportunità, vantaggi e svantaggi che la singola soluzione da a una realizzazione specifica... Ma il modello non influenza il rendimento teorico.

Paolo

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 26 lug 2015, 9:37

Allora, sto (finalmente) facendo prove un pò più serie. Il soffietto solleva 12 Kg senza problemi, il problema è riuscire a vedere i limiti del sistema.Adesso provo a limitare la corsa a 2 cm (nel sistema attuale è 4 cm) e vedo che combina con più peso. Non riesco a leggere la pressione, dovrei essere intorno a 0.5

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 26 lug 2015, 9:59

Aggiornamento. Con un carico di 25 chili e 0.5 bar è in equilibrio. Sto parlando ovviamente del soffietto piccolo, ed ho limitato la corsa a 2 cm.

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 27 lug 2015, 7:32

Perché hai limitato la corsa? è instabile? Si gonfia troppo? provato a bloccarlo nella posizione estesa a limite che hai messo ora e aumentare la pressione? Si deforma?
Insomma la domanda è: c'è margine per farlo lavorare a pressioni un po' più alte, tipo 2-3 bar?

Paolo

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 27 lug 2015, 7:43

Ho limitato la corsa perchè altrimenti diventa ingovernabile, piega di lato e mi butta sui piedi la batteria ed i sei dischi da 2 kg. Il guaio è che per fare una prova "seria" bisogna fare un lavoro altrettanto serio. Io mi sono fermato a 25 kg, ma pensavo di aumentare fino a quando il soffietto non possa più sollevare (con 0.5 atm) e poi salire con la pressione.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 27 lug 2015, 13:39

Non sono capace di fare disegni animati, ma si capisce lo stesso. Ecco perchè penso di dover limitare la corsa. Per la cronaca, oggi (per lavoro) sono stato dal ricambista, la trasmissione di moto e la fasatura dei 2 volani penso la farò con cinghie e puleggie dentate.
Allegati
IMG_20150727_141526.jpg
IMG_20150727_143409.jpg

Avatar utente
marco zk
Messaggi: 53
Iscritto il: 19 mag 2015, 13:26
Località: Vinci, il paese di Leonardo

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda marco zk » 28 lug 2015, 15:51

i diesegni animati aiutano a volte:
riguardando l' ultimo ieri sera mi sono accorto di due cose:
il diagramma della corsa in salita e in discesa non 'e simmetrico

la seconda che e' la piu importante... il pistone deve rimanere piu tempo possibile piu o meno fermo nei punti morti per avere un buon rendimento.

questo massacra ad una prima valutazione il concetto di pistone a doppio effetto, o torno a quello a v o.. sfrutto le potenzialita importanti del cicolo stirling col rigeneratore in mezzo.
alla fine farlo facile sara piu importante che farlo intrigante, ormai c'ho le ferie alla porta e abbandono per una quindicina di giorni ma un paio di cose le ho definite:

i giri che puo fare contano quanto la cilindrata
il superquadro funzione bene per entrambi, giri e cilindrata
i soffietti sono troppo critici, ci vuole il pistone con le fasce
andare oltre i 200 gradi di temperatura a regime comporta progettazione, prove e difficolta che se non fai quello di lavoro rischi di non arrivare a nulla.

questo e' l' abero motore di un decespugliatore:
Immagine
... un 25 cc e' un po piccolo ma costa poco e sarebbe gia fatto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 28 lug 2015, 16:06

Fra le mie frattaglie di aeromodellismo c'ho un motore completo da 30 cc e anche un albero extra... Va bene uguale?

Paolo

Avatar utente
marco zk
Messaggi: 53
Iscritto il: 19 mag 2015, 13:26
Località: Vinci, il paese di Leonardo

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda marco zk » 28 lug 2015, 21:16

c'e' da capire se piccolo e' piu facile.

lo vendono su 25 euri, molto meno di quello che mi costerebbe farlo ma poi dovei adattarci il resto? penso che alla fine o lo faccio tutto da zero o non lo faccio, e forse la seconda e' la soluzione migliore, passarci un mese su sto motorino e' facile e non 'e detto che funzioni.. e questo e' un ottimo deterrente.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2604
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda mastrovetraio » 31 lug 2015, 10:47

Allora, dal disegno incomincio a capire come costruirlo. Non ho disegnato il rigeneratore, ma ovviamente va tra i 2 soffietti. Ora, dato che costruire dei soffietti in silicone non è poi un gran problema, pongo una domanda accademia al "solito noto" jp4 :-) Dunque, tu (giustamente) hai in mente uno Stirling pressurizzato, e più alta la pressione meglio è. MA uno Stirling Alfa con soffietti in silicone resistente a 300° diametro un metro ?? E corsa 50 cm??
Allegati
IMG_20150731_093659-1.jpg

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Parliamo di Stirlng

Messaggioda jpquattro » 31 lug 2015, 16:16

Spetta che ti vado a cercare la foto dello stirling fatto dagli studenti di una università giapponese...
Gli studenti di uno di quelli che fanno i programmini... Per decenni gli studenti del suo corso se volevano la laurea dovevano costruire uno stirling... Ne hanno fatto di tutti i tipi e di tutte le misure. Uno, a basso salto termico e bassa pressione, è grosso come un'autobotte...

Se funziona il loro, funziona pure il tuo... se rispetti le regole! Per esempio nel tuo disegnino, fra soffietto e cilindro c'è troppo spazio, lo spazio nocivo va ridotto al minimo...

Sono in partenza per Roma, ma purtroppo non mi posso fermare da nessuna parte...

Paolo

Share This


Torna a “Motori esotermici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite