pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Moderatori: corvo50, papas2004

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 7 mar 2014, 23:29

uno dei cuscinetti...si vede l'usura dell'anello interno..purtroppo sono messi tutti così
Allegati
usura cuscinetto.jpg
usura cuscinetto.jpg (117.91 KiB) Visto 408 volte
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Share This



Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda Arex » 7 mar 2014, 23:39

Corvo mi dispiace .... ho paura che se ne monti 4 di nuovi ti dureranno poco .... ci dev'essere qualcosa nella meccanica di non adatto ad ospitare cuscinetti.
Questo insieme alla velocità ridotta e probabilmente al grasso porta ad un prematuro cedimento.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 930
Iscritto il: 22 lug 2013, 0:37

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda veloce99 » 8 mar 2014, 7:15

Azz... si vede che hanno lavorato e di brutto,sono convinto che lo sforzo che subiscono sia notevole e il calore che percepiscono fa il resto del danno. Se poi ci si mette qualche: imperfezzione costruttiva come indicava Arex,
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 8 mar 2014, 9:57

dunque....dalle ultime ispezioni (smontato anche il secondo rullo) risulta che imperferzioni di montaggio,non ce ne sono.l'anello esterno entra nel rullo con 2cent di agio,l'anello interno entra sull'eccentrico senza agio (l'anello non balla per nessun motivo,e non è neanche forzato).gioco assiale tra rullo e cuscinetti nullo(il coperchio entra nel rullo portando i due cuscinetti a battuta).risulta che il cuscinetto inferiore (quello che supporta il maggiore sforzo)comincia a logorarsi sull'anello interno,nel punto in direzione della trafila,siccome l'anello interno non gira sull'eccentrico (se cosi fosse consumerebbe pure l'eccentrico) e il punto di regolazione ottimale dell'eccentrico bene o male è quasi sempre nello stesso punto,ne consegue che l'anello interno lavora al massimo sforzo sempre nello stesso punto.comincia a logorarsi e poi saltano via da quel punto delle prime scagliette..dopodiché diventa un disastro unico come potete immaginare.con alcuni accorgimenti credo si possa allungare la vita del cuscinetto di molto.ogni 4-5 giorni di lavoro si dovrebbero smontare i rulli ,fare un segno col pennarello dove si trova l'eccentrico rispetto al rullo,sfilare l'eccentrico,entrare con le dita dentro al cuscinetto e ruotare l'anello interno almeno di un quarto di giro se non mezzo giro,quindi rimontare l'eccentrico avendo cura di rimontarlo facendo combaciare i segni fatti col pennarello.in questo modo,si sposta il punto di massimo lavoro ,su un altra zona dell'anello interno,oppure semplicemente sfilare l'eccentrico e infilarlo nuovamente ruotandolo del necessario senza muovere gli anelli dei cuscinetti. .altro accorgimento che intendo adottare,è di ingrassare con un grasso diverso (con punto goccia almeno 100°) ad intervalli più brevi (nell'arco di un ora,il cuscinetto potrebbe restare a secco per alcuni minuti,se la cosa si ripete..addio prodotti)..quindi intendo ingrassare almeno ogni mezzora.se non prendo corpi metallici sotto ai rulli (come ho già fatto) e non faccio la segatura troppo secca (come ho già fatto)..non ci attacco lo slanzi che ha molti cavalli in più de lombardini,la durata dei cuscinetti dovrebbe essere maggiore.ricostruire tutto per montare 3 cuscinetti è un lavorone che non credo valga la pena di affrontare,anche perché i cuscinetti sono destinati ad essere sostituiti,quindi si tratta di allungare un po la vita di questi che già ho montato.il grasso comune che ho usato,potrebbe essere la causa principale dell'usura precoce.usando altro tipo di grasso e ingrassando più spesso...si dovrebbe migliorare un po la situazione,uso sempre il condizionale perché sono sempre tentavi ed esperienze tese a migliorare,però si vede poi sempre dopo il risultato..siamo arrivati fin qui in questo modo..e si continua..forse non finiremo mai di migliorare il sistema..per allungare di molto la vita deei cuscinetti,ci vorrebbe una lubrificazione ad olio con pompa e filtro che riciclano il tutto e lo filtrano....ma è troppo difficile e costoso da realizzare col faidate... :crybaby:
un ultima considerazione sui cuscinetti.la robustezza o durata cambia se ruota il perno oppure il perno è fisso,perchè l'anello interno è più piccolo di quello esterno ,e la superficie ,nonchè numero dei rulli ,su cui viene distribuito il carico , è molto minore.quindi credo che ne nostro caso la portata degli stessi vada almeno dimezzata
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda Arex » 8 mar 2014, 23:11

corvo50 ha scritto:dunque....dalle ultime ispezioni (smontato anche il secondo rullo) risulta che imperferzioni di montaggio,non ce ne sono.
Le sedi cuscinetto andrebbero rettificate, per bravo che tu possa essere stato con il tornio che hai i cent non sono alla portata. Niente rassicura che non ci sia conicità, oppure che il perno eccentrico sia ovale.
l'anello esterno entra nel rullo con 2cent di agio,l'anello interno entra sull'eccentrico senza agio (l'anello non balla per nessun motivo,e non è neanche forzato).gioco assiale tra rullo e cuscinetti nullo(il coperchio entra nel rullo portando i due cuscinetti a battuta).risulta che il cuscinetto inferiore (quello che supporta il maggiore sforzo)comincia a logorarsi sull'anello interno,nel punto in direzione della trafila,siccome l'anello interno non gira sull'eccentrico (se cosi fosse consumerebbe pure l'eccentrico) e il punto di regolazione ottimale dell'eccentrico bene o male è quasi sempre nello stesso punto,ne consegue che l'anello interno lavora al massimo sforzo sempre nello stesso punto.comincia a logorarsi e poi saltano via da quel punto delle prime scagliette..dopodiché diventa un disastro unico come potete immaginare.con alcuni accorgimenti credo si possa allungare la vita del cuscinetto di molto.ogni 4-5 giorni di lavoro si dovrebbero smontare i rulli ,fare un segno col pennarello dove si trova l'eccentrico rispetto al rullo,sfilare l'eccentrico,entrare con le dita dentro al cuscinetto e ruotare l'anello interno almeno di un quarto di giro se non mezzo giro,quindi rimontare l'eccentrico avendo cura di rimontarlo facendo combaciare i segni fatti col pennarello.in questo modo,si sposta il punto di massimo lavoro ,su un altra zona dell'anello interno,oppure semplicemente sfilare l'eccentrico e infilarlo nuovamente ruotandolo del necessario senza muovere gli anelli dei cuscinetti.
Allungheresti la vita? Mmmmmm se effettivamente c'è tutta quell'usura dopo 4 giorni di lavoro la sede interna è ovale, se le cambi posizione la situazione potrebbe anche peggiorare (sarebbe costretta a lavorare sullo scalino creato). Tra l'altro tu credi che si sia formata prima l'usura e poi la crepa, perché non il contrario?
.altro accorgimento che intendo adottare,è di ingrassare con un grasso diverso (con punto goccia almeno 100°) ad intervalli più brevi (nell'arco di un ora,il cuscinetto potrebbe restare a secco per alcuni minuti,se la cosa si ripete..addio prodotti)..quindi intendo ingrassare almeno ogni mezzora.se non prendo corpi metallici sotto ai rulli (come ho già fatto) e non faccio la segatura troppo secca (come ho già fatto)..non ci attacco lo slanzi che ha molti cavalli in più de lombardini,la durata dei cuscinetti dovrebbe essere maggiore.
Sul grasso diverso sono d'accordo, assolutamente no sul punto di goccia: il grasso comune ha solitamente il punto di goccia a 120°... ti consiglio vivamente di prendere un grafitato con punto di goccia a 190° o superiore. Io lo uso da sempre e non ho mai avuto problemi.
Ingrassare ogni mezz'ora? Levami una curiosità, quante pompate di grasso dai ogni ora per farlo riempire? Nella mia e bada che ho le tenute in teflon molto ma molto usurate, con 8/9 pompate il rullo tracima, hai fatto il conto di quante pompate ci stanno in un rullo vuoto? Prova a verificare, perché non può rimanere senza grasso nel lasso di un'ora ... se è così c'è qualcosa che non quadra ....

ricostruire tutto per montare 3 cuscinetti è un lavorone che non credo valga la pena di affrontare,anche perché i cuscinetti sono destinati ad essere sostituiti,quindi si tratta di allungare un po la vita di questi che già ho montato.il grasso comune che ho usato,potrebbe essere la causa principale dell'usura precoce.usando altro tipo di grasso e ingrassando più spesso...si dovrebbe migliorare un po la situazione,uso sempre il condizionale perché sono sempre tentavi ed esperienze tese a migliorare,però si vede poi sempre dopo il risultato..siamo arrivati fin qui in questo modo..e si continua..forse non finiremo mai di migliorare il sistema..per allungare di molto la vita deei cuscinetti,ci vorrebbe una lubrificazione ad olio con pompa e filtro che riciclano il tutto e lo filtrano....ma è troppo difficile e costoso da realizzare col faidate... :crybaby:
Ma ti ricordi cosa ti dicevo quando mi dicevi che facevi la stessa quantità di pellet anche a 40 giri minuto? Te lo ricordo io: Supponendo di fare 120Kg/h sia a 100 giri minuto che a 40giri minuto il risultato è che a 100 giri (che in un'ora sono 6000) i rulli ogni passaggio comprimono 0.02kg di segatura, mentre a 40 giri minuto (2500 orari) i rulli devono comprimere 0.05kg per passaggio! Se tanto mi da tanto allora capisci da solo che i tuoi hanno esercitato ogni ora 2,5 volte la pressione che fa un rullo che viaggia a 100giri. Sei ancora sicuro come allora che vada bene andare a 40 giri/minuto?
Possibile che io ho una macchina CHE FA 300q con una serie di cuscinetti e la tua se li mangia a 100?
Alla lubrificazione ad olio con pompa ci arriveremo ma poi se ne serviranno in pochi, ci vogliono macchine professionali per farla....

un ultima considerazione sui cuscinetti.la robustezza o durata cambia se ruota il perno oppure il perno è fisso,perchè l'anello interno è più piccolo di quello esterno ,e la superficie ,nonchè numero dei rulli ,su cui viene distribuito il carico , è molto minore.quindi credo che ne nostro caso la portata degli stessi vada almeno dimezzata

Come sopra ti ripeto che: I tuoi cuscinetti Nj307 hanno una portata maggiore rispetto ai miei Nj306 ... come ti spieghi che i miei fanno 300 e i tuoi 100? Parlando mi hai detto che alla fine per farci stare quei cuscinetti la tua carcassa rullo è spessa SOLO 7mm ed è di C40 peraltro neanche sottoposto a trattamento superficiale ... se flette la carcassa rullo il carico non è più supportato da 1/3 della circonferenza cuscinetto ma ricade sul 1/5 della circonferenza con il risultato che la pressione in un punto ridotto fa molti danni e procura usura precoce e addirittura cedimento strutturale

Da amico ti posso dire che la meccanica in tuo possesso avrebbe bisogno di essere misurata e valutata con strumenti di precisione .. ti suggerisco poi di far girare la macchina minimo a 80 giri minuto e di usare grasso adeguato ....
Alla fine come sempre ho scritto un poema :lol: ....
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 9 mar 2014, 15:04

i fattori di differenza sono tanti..il primo è il conducente,devo dire che col senno di poi,io ho condotto la macchina pensando che non facendo mancare il grasso,i cuscinetti fossero indistruttibili.quindi gli sbagli possibili li ho fatti tutti.diciamo che gli ho tirato il collo più e più volte,ho persino preso sotto una brugola da 8mm, vedremo la prossima batteria di cuscinetti,con un po di riguardo e più attenzione,dovrebbero durare di più.comunque non dubitate che vi terro informati correttamente
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda Arex » 9 mar 2014, 18:38

Beh non è facile stare accorti su tutto e per i problemi bisogna passarci, poi si impara come starci alla larga ... dico bene?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 9 mar 2014, 19:09

eh beh..certamente con l'esercizio si impara..viste le dimensioni che abbiamo adottato,non cè spazio per montare rulli più grandi e di conseguenza anche cuscinetti di numero e dimensioni tali da dormirci tranquilli..quindi con queste misure bisogna stare attenti a non forzarli troppo..se si vuole farli durare di più..se dovessimo girare tutte le info ad un progettista di cuscinetti,ci costringerebbe a montare dei cuscinetti (visto il tipo di lavoro che devono fare) che non ci starebbero mai nelle nostre macchinette..se avessimo a disposizione il metodo o gli strumenti,sarebbe interessante almeno dare una misurazione dello sforzo o del carico a cui sono soggetti,questo ci permetterebbe almeno di capire se i cuscinetti che montiamo sono adeguatamente proporzionati , o se sono sottodimensionati e anche di quanto.purtroppo ci tocca andare a naso nelle valutazioni..e allora..diventa tutto alquanto spannometrico ,come diceva qualcuno...
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 9 mar 2014, 20:57

ecco qui una foto del secondo rullo.questo è l'anello interno del cuscinetto .si nota che l'usura comincia in un punto solo,questo significa che il carico non è distribuito su tutto il semicerchio dell'anello.questo puo essere cauato da un solo motivo,la deformazione della camicia rullo,a sua volta si deforma o flette anche l'anello esterno del cuscinetto,e quindi il carico si concentra in un punto solo..mi toccherà rifare i rulli in altro modo.
Allegati
anello cuscinetto.jpg
anello cuscinetto.jpg (168.84 KiB) Visto 376 volte
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
d.d.l
Messaggi: 331
Iscritto il: 22 lug 2013, 0:37
Località: alto piemonte

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda d.d.l » 9 mar 2014, 21:12

-_- <_<
di sicuro mi sento di dirti che i due centesimi di agio che hai lasciato per l'alloggiamento del cuscinetto nel rullo non e buona cosa , perche se teniamo conto della temperatura che raggiunge il rullo la misura del foro arrivera a 5/6 centesimi di agio , e la gabbia esterna del rullo che essendo temprata non deforma quasi niente ci balla alla grande nel foro del rullo , e quindi il cuscinetto tenderebbe a lavorare in maniera anomala , il coperchio del rullo invece con quanto agio va a centrarsi nel rullo ?

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 9 mar 2014, 21:49

il coperchio del rullo è altresì bloccato da 6 brugole orizzontali,e dall'altra parte il rullo è quasi pieno ,cè solo il foro per far passare l'eccentrico,ma evidentemente..la camicia che escluso il battistrada rimane di 8mm , flette,non cè altra spiegazione,altrimenti il carico si distribuirebbe su tutto il semicerchio..
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 19 mar 2014, 20:06

altra rogna risolta.il millerighe che avevo recuperato per connettersi al cambio,non ha retto e si è sgranato.era già montato così non è un lavoro mio.ho risolto in questo modo.quelle 3 brugole vanno ad incastrari su una scanalatura che ho fatto col flessibile
Allegati
giunto elastico.jpg
giunto elastico.jpg (140.89 KiB) Visto 352 volte
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 19 mar 2014, 20:11

pellet di noce e larice.brucia bene,ma alla fine del sacco si trova una mattonella di clinker nel braciere..sono solo esperimenti
Allegati
pellet noce.jpg
pellet noce.jpg (203.98 KiB) Visto 351 volte
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 930
Iscritto il: 22 lug 2013, 0:37

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda veloce99 » 19 mar 2014, 21:05

Peccato Corvo a vista sembra ottimo pellet,anche io ho fatto varie sperimentazioni con il mio pellet,ne ho parlato decine di volte,mischiando diverse qualita' di segatura,gli inconvenienti che ho riscontrato,cono un po' come i tuoi, palle di clinker nel bracere,e quantita eccessive di cenere e particolare non trascurabile era la robustezzadi molti chicchi di pellet che dentro allaa cooclea cioccavano di brutto. Come durezza; il pellet di noce e larice come si presenta,sono legni tradizionalmente duri,ciao e buona sperimentazione,che aiuta un po' tutti. ;) :rolleyes: :huh:
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 19 mar 2014, 21:29

la durezza puo non essere eccessiva se si regola adeguatamente l'umidità..ma con le prove di combustione..mi risulta che i legni leggeri vanno meglio nelle stufette..per i legni pesanti..occorrerebbe alzare talmente la ventilazione che si scalderebbe il quore ai passeri..non conviene,,il caldo fuggirebbe tutto dal camino
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 18 lug 2014, 18:08

ha..sono riuscito a fare un lavoro che credevo impossibile..ho forato e maschiato la trafila per raddoppiare il numero dei bulloni che la tengono ferma,nonostante sia cementata.ho anche fatto un foro per mettere un ingrassatore che porti il grasso sulla testa del piatto rulli...ecco qui il lavoro...ai bulloni ho aggiunto delle rondelle di rame...adesso spero che non si spezzino piu
Allegati
100_0914.JPG
100_0914.JPG (160.9 KiB) Visto 318 volte
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 18 lug 2014, 18:12

purtroppo sono fermo per altri motivi.le fasce elastiche del lombardini si sono incollate talmente che per tirarle fuori sono andate a pezzi.sono già in ordinazione presso un officina del posto.spero che non tardino molto perché non ho più posto per mettere la segatura
Allegati
100_0917.JPG
100_0917.JPG (130.34 KiB) Visto 317 volte
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda Arex » 18 lug 2014, 18:28

Orpo, chi non muore si risente!
Hai tolto la cementazione o hai forato con punta widia?
spero che le fasce non si siano incollate per il gasolio fasullo perché se non ricordo male quel motore era quasi nuovo....
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda corvo50 » 18 lug 2014, 19:27

esatto..basta molare via col flessibile la cementazione nel punto in cui si vuole forare..dopodiché si fora tranquillamente con una punta normale :lol:
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: pellettatrice anulare - Pellettatrici a trafila anulare

Messaggioda Arex » 18 lug 2014, 20:09

Si, nel Fai da te si può fare ...per lo scopo in meccanica si usano punte in widia.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Share This


Torna a “Pellettatrici a trafila anulare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite