Pellettatrice D'importazione NEW

Moderatori: corvo50, papas2004

Avatar utente
morenomoreno
Messaggi: 1
Iscritto il: 12 giu 2015, 19:21

Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda morenomoreno » 12 giu 2015, 19:43

Salve a tutti i lettori ed amministratori di questo interessante e utile Forum che da sempre seguo e da buoni consigli a tutti i "meno esperti".
Sono qui per testimoniare la mia prima esperienza che comunque e' stata aiutata nel leggere e da utenti e venditori esperti .

Lunedi' scorso e' arrivata la mia prima macchina pellettatrice , macchina a 380 Volt potenza 7,5 Kw .
Acquistata su un sito Italiano che produce e vende anche macchine gia' pronte.

Macchina che da tempo ho voluto, appena vista sul sito sono stato folgorato dalla sua bellezza e utilita' nel prodursi pellet a casa,sfruttando la mia materia prima che per fortuna mi viene venduta a poco meno di 4 euro al Quintale.
Ovviamente chi ha la possibilita' del materiale.
Segheria che da anni conosco il proprietario.Il materiale e' un misto di Abete,Pioppo,Castagno,Douglas.

La macchina ha una trafila da 200 MM - Fori da 6 MM- Produce una media di 90 kg . con il mix di legni che ho.

Torniamo a noi, quando arrivata non sapevo nemmeno come aprire la cassa.
Appena smontata la cassa dove conteneva la macchina e allacciata alla corrente ,prima di iniziare ho contattato piu' volte il venditore che mi consigliava alcuni utili consigli su come iniziare a fare pellet.

All'inizio non capivo che dovevo farla riscaldare prima di fare pellet ,infatti credevo di avere dei materiali che non andavano bene.
Ora non mi stanco di produrmi pellet a casa durante le ore che torno dal lavoro. :D

Vorrei solo capire da piu' "esperti" se la macchina che ho preso ha un prezzo qualita' e se ci sono altri consigli da usare per produrre ,se possibile che faccia anche qualcosa in piu' .(anche se) Il venditore mi ha detto che 90-100 kg ora per la trafila che ha e' un ottima produzione oraria e praticamente di esser contenti.

Saro' felice di interagire con chi piu' ha esperienza.

Un saluto da Moreno Villa da Campi Bisenzio.

Share This



Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda corvo50 » 12 giu 2015, 21:07

ciao moreno ,benvenuto sul forum.con 10cv (7,5 kw) fare quella produzione con una piana è già un lusso (ammesso che il pellet sia sufficientemente compresso).la miscela di legni che usi è la migliore..sarebbe bello ,se fosse possibile,eliminare il castagno.per giudicare la macchina,dovremmo almeno vedere i particolari (un po di foto non guasterebbero) e poi ,lo vedrai da tè ,se dura a lungo .posso dirti che tutte le cinesi che ho visto sinora,lasciavano alquanto a desiderare,in fatto di qualità,ma puo essere che non le ho mica viste tutte,certo il rapporto qualità prezzo ,non possiamo giudicarlo se non ci dici quanto l'hai pagata....
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
Meccatronico
Messaggi: 127
Iscritto il: 20 lug 2015, 13:40

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda Meccatronico » 20 lug 2015, 21:36

Ho un amico che ha una pellettatrice uguale, lui fa il falegname e dopo qualche anno di pratica nella selezione della segatura più tenera, nel migliore dei casi riesce ad arrivare a pellettizzare circa 60 kg ora

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6841
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda Arex » 20 lug 2015, 21:53

corvo50 ha scritto: (ammesso che il pellet sia sufficientemente compresso).


Hai letto cos'ha scritto Corvo? Dipende sempre da cosa uno vuole fare ... pellet compresso o cosa?
Non esiste un compromesso per produrre molto con poca energia applicata e con una piana ... tra l'altro le piane classiche funzionano sopra i 300mm di diametro ... le piccole fino a 300mm fanno agglomerati ma sopratutto fanno bestemmiare.
prendi come esempio un camion: ti servono telaio e motore se vuoi caricare e spostare una certa massa ogni giorno .... siiiiii anche l'ape fa il suo dovere ... ma è paragonabile?
Ecco, la pellettatrice necessita di robustezza e qualità, necessita di compressione adeguata e di un motore in grado di sopportare le angherie al quale la pellettatrice lo sottopone.
Il resto non è fantasia da hobbisti, bensì sogni di bambini ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
buonpellet90
Messaggi: 2
Iscritto il: 1 ago 2015, 21:26

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda buonpellet90 » 1 ago 2015, 22:22

Buonasera a tutti da Antonio, premetto che non sono un esperto come voi ! ehhehe
Pero' sono circa 3 anni che acquisto macchine Cinesi. Ho provato dalla piu' piccola a 220 volt fino alle trattore piu' grandi.
Dico la mia poi ripeto l'esperienza e il giudizio finale lo lascio a voi!
Per prima cosa in assoluto e' vero il pellet compresso da una piana non e' identico a quello venduto nei negozi, MHa... Se si trovano i materiali gratuitamente ( e se si ha un po' di fortuna nella propria zona a trovarlo e avere pazienza a cercare)
Si puo' comunque fare del pellet per la combustione, anche se ho molti amici che vogliono sempre comprarmi un po' di pellet.
Magari vi allego foto.
Come dite la compattezza non e' al top ma comunque tutto gratuito.
Ovvero quasi...


Tornando alla 2,2 kw monofase a corrente domestica se non si ha una trafila fatta bene non produce pellet si Tappa!
Con fori belli lisci qualcosa esce , non usando materiali ovviamente tosti e troppo duri come il faggio o castagno.
Ricordiamoci sempre che sono nate alcune (inclusa la 2,2 kw) per alimenti, materiali morbidi. Quindi girano anche troppo veloci, e non vanno bene per la produzione del legno.
Ma ripeto con una trafila fatta bene,fori belli lisci e materiali non duri qualcosa esce.
Ho iniziato con questa e devo dire la verita' mi ci e' voluto un po' di tempo a capire.
Anche grazie al vostro aiuto che in questi anni mi avete dato ;)

Per le 380 volt, non vanno bene comunque quelle nate per gli Alimenti. Sempre a patto che ci sia collegata una buona trafila ben fatta che aiuti la fuori uscita del pellet.
La maggior parte hanno fori molto molto ruvidi e girando cosi veloci se non erro a 250 giri al minuto molto difficile fare pellet.
Se posso consigliarvi,spendete qualcosa di piu' ma acquistate le pellettatrici dedicata al solo Legno.... Girano piu' lentamente e alcune ma poche aziende Cinesi fanno bene la trafila.. Quindi fatevi sempre consigliare da un venditore Esperto..

Al momento ho una pellettatrice a trattore per non avere la 380 volt ho acquistato anzi un buon trattore e una macchina a PTO .Costi ridotti e maggior pressione.
Non mi lamento,sicuramente molto meglio di una 220 volt o una per gli alimenti.
La macchina e' per il solo legno.
Non produce quello detto anche qui dimezzate a quello che dicono....
Ma tutto sommato sono quasi 3 anni che mi produco pellet.

Ho una spesa di circa 5-6€ ogni ora di carburante montando un 45 Cv



Ecco perche' dico meglio essere sicuri di cosa si acquista o affidarsi agli esperti che le vendono e non acquistarne una a casaccio..

Idem per le macchine italiane,provate molte e molte ottime nulla da dire.. Ma pero' il prezzo sinceramente per quello che devo fare io e' un po' elevato.
Qualita' prezzo sempre che si trovi la macchina giusta se posso dire la mia le cinesi possono andare bene.
Perche' secondo me la base ce' poi e' il dettaglio finale che manca. ;)

Detta la mia ho una domanda da fare agli esperti. (Una?? magari anche 3-4-5-6 :)

Possiamo creare un miscelatore per mescolare la segatura e magari installando dei nebulizzatori ?

Vi spiego , ho la fortuna di trovare molto materiale e di buona qualita'. La mia ricerca del materiale si riduce a piccole aziende (perche' le grandi lo vogliono tutti rivendere e le piccole non ne producono abbastanza per la rivendita e non solo e' uno scarto che pagano per lo smaltimento )

Ma d'estate il materiale e tutto al 0 max 3 %

Come fate voi?

Mescolare a mano e' una vera impresa! polvere da per tutto e la respiri...

Al momento ho un contenitore di plastica abbastanza grande e ho forato tutto intorno, poi ho acquistato i nebulizzatori da giardino..
Quelli con da attaccare alla gomma .
Collegato alla fontana quando serve apro e mescolo , utile ma come detto un po' noioso sopratutto con il caldo che ti si attacca addosso :))

Come dico io, meglio di nulla ci sia arrangia , ma se ce una soluzione meglio no

Un saluto
a presto!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6841
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda Arex » 1 ago 2015, 23:28

Buonasera Antonio.
Beh, complimenti per la tenacia ... comprare tre piane cinesi e non essere ancora stato rinchiuso in psichiatria non è da tutti. (nel senso buono ovviamente... per quel che so tali macchine necessitano comunque di essere riviste nei pezzi fondamentali ... trafile, rulli e a volte anche delle modifiche sul albero principale ... mi è capitato di trovare montati dei cuscinetti orientabili a rulli al posto dei reggispinta)
C'è un'altra cosa da dire: non so in che regione d'Italia tu abiti ma dalle mie parti segatura allo 0% ma anche al 3% non se ne trova proprio. Mi spiego: la segatura assorbe umidità dall'aria ed è impossibile avere così poca umidità a meno che non si passi dall'essiccatore alla pellettatrice senza passaggi intermedi.
Normalmente anche in questo periodo la segatura di falegnameria che riesco a reperire è attorno al 10%, punto più punto meno.
Chiaramente con la tua macchina non puoi permetterti di pellettare con umidità del 10% e quindi necessiti di quei 2/3 a volte 4 punti percentuali in più per riuscire a trafilare.

Fatte queste premesse e per arrivare a rispondere alla tua domanda credo tu ti debba attrezzare con una tramoggia con coclea per caricare la macchina... se nella tramoggia monti un buon mescolatore puoi arrivare al tuo scopo ... ci sarebbe però un'altro particolare da aggiungere: La segatura bisognerebbe inumidirla almeno 24/48 ore prima di pellettarla.
Questo perché nel momento in cui nebulizzi l'acqua, quest'ultima si attacca in superficie e non penetra immediatamente. La segatura omogenea ce l'hai quando l'umidità si è equilibrata nel materiale. Anche quest'ultima operazione è fattibile con un mescolatore di tramoggia.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
buonpellet90
Messaggi: 2
Iscritto il: 1 ago 2015, 21:26

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda buonpellet90 » 16 ago 2015, 9:08

Carissimo Arex, se avessi problemi avrei detto senz'altro.
Ma forse non e' che si sono migliorate?
Non e' che voi parlate da veri esperti senza tenere conto che a noi immortali va benissimo questo pellet??
Sento sempre parlar male ma forse perche' TUTTI acquistano macchine per Alimenti ???

Io faccio pellet e lo brucio e sono contento , non solo ho richieste di vendita (e lo hanno visto in molti) anche se non mi interessa venderlo.
Ho trafilato anche all8% ora non mi chiedere che legno perche' era uno trovato gratuitamente.


Comunque ripeto per non fraintendermi ho macchina per SOLO legno e non per alimenti, Il corpo della macchina e' robusto e non in ghisa!
Un amico ha la stessa identica macchina da 3 anni e non gli e' successo nulla.
Forse anche dovuto che ci sono moltissime Aziende cinesi che sono veramente scandalose e noi crediamo sempre al prezzo piu' basso e sempre non vuol dire comprare una buona macchina
O forse fortuna mia non so che dire.

Per l'umidita' si e 0 forse a 3 perche' bagnata con il condizionatore che perdeva, me ne sono accorto.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6841
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda Arex » 16 ago 2015, 12:38

Salve,
mi chiedo, ci conosciamo? Non mi ricordo come e dove anche se il nome non è nuovo.

Se lei è contento del pellet che produce e lo brucia trovo normale che sia contento, mi stupirei del contrario. Ma lei fa solo pellet per se o vende pellettatrici?
Ad ogni modo quello che io scrivo rispecchia la mia opinione e non quella del mondo intero ... cosa vuole che parlo bene di un prodotto che non nasce per pellet di legno e che non può raggiungere in nessun caso la compressione necessaria per avere un prodotto finale ottimo? Che in molti casi non riesce a trafilare perché il range di compressione disponibile non è sufficiente per il materiale che si ha in quel momento?
L'ho detto credo un migliaio di volte ormai ... il progetto "pellettatrice piana" ha dei limiti che senz'altro rispetto alle origini ha subito delle modifiche che in alcuni casi lo rendono accettabile in modo discontinuo per l'uso casalingo e nel caso di macchine con trafile sopra i 300mm ma meglio sopra i 400mm di diametro produce un pellet commercialmente vendibile.
Se poi, molte persone probabilmente come lei dicono che gli va bene il prodotto che ricavano dalle piane cinesi ecc come ho scritto sopra io non ho nulla in contrario e ci mancherebbe non fosse così!
Bene, concludo dicendo che possiamo discutere di molte cose, possiamo esprimere molte opinioni e scambiarci tecniche migliorative per far funzionare le piane cinesi e non solo ... ma non mi venga a dire che è un buon prodotto perché se afferma questo significa solo che non ha avuto modo di provare pellettatrici di altra tipologia.
Una buona giornata.
Arex

P.s: il problema non sono le carcasse in ghisa delle cinesi ... motorizzazione e riduttore non hanno generalmente problemi per un buon periodo. I problemi solitamente ci sono sul gruppo rulli, trafila e albero della macchina.
P.p.s: le cinesi, come le europee non sono tutte uguali. Alcune sono migliori di altre e non sempre è questione di prezzo.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 613
Iscritto il: 7 lug 2013, 0:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Pellettatrice D'importazione NEW

Messaggioda fede1984 » 20 ott 2015, 19:46

Confermo quanto detto un po da uno un po dall'altro...
Le macchine cinesi sembrano ,a pari modello, tutte uguali e inveve cosi non e', le aziende un po' serie esistono anche la' e in alcuni casi si comprano macchine piu' che discrete.
Se si cerca il prezzo all'ora ci si ritrova con macchine da alimenti adattate al legno, motori elettrici con avvolgimenti in lega di alluminio, cuscinetti di cartapesta ecc...
Se invece ci si sbatte un po', si trovano anche ditte che ti vendono le macchine per quel che sono, ti consigliano il modello giusto.
Ovvio che anche nei casi migliori le trafile sono da rifare dopo poco tempo e i blocchi rulli da rivedere.
Bisogna sempre starci attenti a comprare in cina come in tutti gli altri paesi... i furbetti sono in tutto il mondo
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Share This


Torna a “Pellettatrici a trafila piana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite