Insaccatrice pellet

Moderatori: corvo50, papas2004

Avatar utente
Bazar25
Messaggi: 79
Iscritto il: 22 set 2013, 15:17

Insaccatrice pellet

Messaggioda Bazar25 » 18 gen 2015, 19:34

Salve , qualcuno mi potrebbe dare delle delucidazioni per costruire un insaccatrice per pellet .

Share This



Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 614
Iscritto il: 7 lug 2013, 0:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda fede1984 » 18 gen 2015, 19:51

io ne sto progettando una insieme a mio fratello in questi giorni... appena tiriamo giù le idee con delle bozze le posto, tu che idee hai?
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Avatar utente
Bazar25
Messaggi: 79
Iscritto il: 22 set 2013, 15:17

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Bazar25 » 18 gen 2015, 19:57

Ancora nessuna

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arex » 18 gen 2015, 20:18

Ciao ragazzi, so che Balla coi lupi l'ha progettata e realizzata ... (non chiedo disegni) ma se ci dicesse come ha fatto gli saremo grati vero? mettendo insieme le idee di tutti possiamo farcela ...
Gli mando un MP...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Bazar25
Messaggi: 79
Iscritto il: 22 set 2013, 15:17

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Bazar25 » 18 gen 2015, 21:20

Grazie boss, sei sempre un genio

Avatar utente
Arabongolo
Messaggi: 195
Iscritto il: 2 gen 2015, 22:04
Contatta:

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arabongolo » 18 gen 2015, 22:45

L'insaccatrice dovrà avere un operatore che cambi il sacco e poi lo chiuda?
Se si, io farei una tramoggia capiente, con un dosatore che va ad un contenitore che pesi il pellet, raggiunti i 15kg chiude il dosatore, ed apre una botola a forma di imbuto che riempirà il sacco e così via (solo se l'operatore è pronto, e preme cioè un tasto). Tutto facilmente implementabile con un microcontrollore.
Chi non risica, non rosica! Chi non compra e non vende, non sale e non scende!
L'acqua... fa ruggine!
Ah, dimenticavo : "Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato, nella mia proprietà, per studio e/o hobby"

Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 614
Iscritto il: 7 lug 2013, 0:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda fede1984 » 18 gen 2015, 22:58

secondo me nessun microcontrollore o plc (almeno nel mio caso)... 2 teleruttori 1 nastro e 1 vaglio, un sensore induttivo sulla barra della bascula e un pulsante di avvio...
in queste situazioni meno elettronica si mette e meglio è...
Allegati
Progettino spartano insacchettatura.pdf
(111.5 KiB) Scaricato 159 volte
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Avatar utente
Arabongolo
Messaggi: 195
Iscritto il: 2 gen 2015, 22:04
Contatta:

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arabongolo » 18 gen 2015, 23:46

Lo stai dicendo ad un elettronico, troviìerai il mio disaccordo :D
Con il microcontrollore puoi fare un riempimento intelligente: ad esempio alta velocità fino a 13kg, media fino a 14,5kg e di precisione fino ai 15kg.
Il bello è che se vuoi fare qualsivoglia modifica, due righe di codice e fai quello che vuoi.
Lo stesso micro potrebbe controllare i giri della pellettatrice, temperatura trafila, gestione carico segatura della pellettatrice... Ma è tutta un'altra storia ^^
Chi non risica, non rosica! Chi non compra e non vende, non sale e non scende!
L'acqua... fa ruggine!
Ah, dimenticavo : "Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato, nella mia proprietà, per studio e/o hobby"

Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 614
Iscritto il: 7 lug 2013, 0:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda fede1984 » 19 gen 2015, 0:05

E tu lo stai dicendo ad un elettrotecnico... i plc sono una manna dal cielo... ma complicare cose inutilmente non e' mai la soluzione giusta.
Faccio manutenzione in fabbrica da quasi 12 anni e in alcuni casi il plc non e' indispensabile.
Come in questo caso, con un sempluce sensore induttivo e una bascula vado a fate lo stretto necessario per rendere funzionale il tutto... il plc e' preciso, veloce ecc ma a che prezzo? Triplo rispetto al metodo semplice se basta...
Poi a mio avviso se il vaglio ha 30 secondi per preparare la dose di 15 kg perche' farglielo fare in 10 con l'elettronica se poi io operatore non riesco a stare al passo?
Poi se le due righe di codice per fare una modifica devo farmele fate da un programmatore :woot:
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Avatar utente
CB900RED
Moderatore
Messaggi: 806
Iscritto il: 26 mag 2013, 17:23
Località: ravenna

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda CB900RED » 19 gen 2015, 0:09

salve per fare un'insaccatrice manuale non e' molto difficile.......nel senso che basta ricorrere alle vecchie bilance basculanti
un po' il sistema che usano le bilance automatiche
cioe... provo a spiegare si parte da un deposito di pellet ( tipo silos o grande tramoggia )dove sotto c'e' posizionata una coclea che alimenta un contenitore della capacita' di 15 Kg
con il fondo apribile a comando manuale ..
questo contenitore ( o cilindrico o a parallelepipedo ) sara' collegato tramite un paio di ferri piatti o ferri a C
ad un contrappeso che servira' ad equilibrare il peso del contenitore + del pellet quindi si fara' un supporto che manterra' sospeso il tutto
quindi la classica bilancia ...
una volta raggiunto il peso il contenitore che avra' il fondo apribile tramite una leva che fara' cadere il pellet dentro ad una tramoggia che avra' il sacco gia' pronto sotto
e pronto per la chiusura .....
per il riempimento del contenitore puo' essere collegato al motore della coclea tramite un fine corsa che aprira il contatto solo quando il fondo del contenitore sara' richiuso e si fermera' quando il contenitore fara' riempito...............
spero di aver dato l'idea del funzionamento .....domani provo a fare un disegnino per rendere meglio l'idea del funzionamento....
questo e' per chi produce molto pellet e quindi per ridurre il tempo da impegnare alla finitura
per ora un saluto cb900red

Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 614
Iscritto il: 7 lug 2013, 0:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda fede1984 » 19 gen 2015, 0:12

Quello che intendevo io nel mio ''disegno''
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Avatar utente
Arabongolo
Messaggi: 195
Iscritto il: 2 gen 2015, 22:04
Contatta:

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arabongolo » 19 gen 2015, 0:25

Microcontrollore non è PLC, Arduino per esempio potrebbe andar bene. Un Atmega328 costa 3 euro, con scheda e componenti stiamo a... 20?
Poi io posso dar una mano con la programmazione ^^
Chi non risica, non rosica! Chi non compra e non vende, non sale e non scende!
L'acqua... fa ruggine!
Ah, dimenticavo : "Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato, nella mia proprietà, per studio e/o hobby"

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arex » 19 gen 2015, 0:26

Fede e Arabongolo se andate d'accordo ci guadagniamo tutti :D ... bisogna vedere cosa si vuole ottenere e che tipo di macchina si fa!
Non è detto che una buona macchina manuale non vada bene per carità ... se poi Arabongolo e altri ci danno una mano cercando elettronica a basso costo e c'aiutano a programmarla è anche meglio no?
Certo che bascule ecc non mi piacciono molto in mezzo ai piedi ... preferirei una bella tramoggia con la bilancia e relativo porta sacco montato ... una piccola stellare con montato un motoriduttore con inverter, abbasso gli hertz man mano che il sacco si riempie e al peso giusto metto a 0 HZ .. oppure il sensore come dice Fede, ma non ho capito dove lo vuole montare ...
Oppure? Arabongolo come ti immagini il meccanismo?
Ecco, appunto (arduino ecc ... interessante)
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Arabongolo
Messaggi: 195
Iscritto il: 2 gen 2015, 22:04
Contatta:

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arabongolo » 19 gen 2015, 1:01

Senza motoriduttori ed inverter, metterei una sorta di "ruota di mulino", che interrompe il flusso di pellet, ma ruotando dà sfogo ad una piccola quantità di pellet per ogni sezione di ruota. Un motore cc pilota questa ruota, controllato dal microcontrollore.Come potete immaginare, il flusso dipenderà dalla velocità di rotazione della ruota, facilmente regolabile con il micro, il peso lo controllerei con un trasduttore (in pratica una bilancia elettronica pesapersone). Sarebbe bello riuscire a fare anche l'insaccamento e la chiusura automatici, ma diventa un tantino complicato.
Oppure, un tappetino di trasporto, sempre pilotato con un motore cc, che mi regolerà l'afflusso di pellet (forse così è ancor più semplice).
Il vantaggio di usare un motore in corrente continua è l'agevole pilotaggio, niente inverter, basso costo.
Chi non risica, non rosica! Chi non compra e non vende, non sale e non scende!
L'acqua... fa ruggine!
Ah, dimenticavo : "Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato, nella mia proprietà, per studio e/o hobby"

Avatar utente
balla coi lupi
Messaggi: 16
Iscritto il: 30 dic 2014, 15:47

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda balla coi lupi » 19 gen 2015, 9:10

Ciao ragazzi scusate se non vi ho risposto prima! ma cerco anche io di darvi una mano!Vi racconto della mia esperienza sperando che vi sia utile! Quando ho fatto la mia ho pensato a una macchina che non dovesse avere operatore o quasi!Andiamo per ordine la struttura è formata da una vasca cilindrica, in cui ci sono delle pale movimentate da un motoriduttore collegato a un motore da 4 CV, con un'apertura sul fondo a ghigliottina (simile alla vasca di uno spargi concime che si usa in agricoltura) con quattro monconi 80mmX80mmx5mm che mantengono la vasca ad un'altezza di 2,5m più in basso c'è un'attacco flangiato (in modo da poter montare varie grandezze di cilindri) che mi mantiene un cilindro su cui vado a infilare un cilindro di plastica (che poi tagliato e saldato diventerà il mio sacchetto) il sacchetto avvolto sul cilindro è mantenuto da otto cuscinetti (che fungono da rotelle quando si sfila il sacco ma gli danno una forza orizzontale per non farlo sfilare tutto) divisi in due piastre mantenuti da due pistoni ad aria; più in basso ci sono due barre oscillanti movimentate da altri due pistoni ad aria che movimentano le barre saldanti e di taglio (esse sono formate da una barra sigillante sopra da una barra per il taglio in mezzo e da un'altra barra sigillante in basso e da le dovute controbarre sulla barra oscillante opposta) ancora più in basso c'è una pedana ribaltabile (incerniata ad un'estremità e mantenuta da un pistone ad aria dall'altro per tenerla in orizzontale quando carica il sacchetto) la pedanina prende l'idea dalle bilance da voi prima proposte infatti è formata da una piastra appoggiata su delle molle che poggia su uno stand a L 10mmX10mm con un supporto in ferro per mantenere il micro switch al centro di essa che viene regolato in altezza per darmi il peso di 15 Kg. Poi ho messo un nastro trasportatore che mi allontana il sacco. Il funzionamento è :AVVIAMENTO do il consenso ad effettuare un sigillo per chiudere un'estremità del cilindro di plastica (sacchetto)(faccio chiudere le barre oscillanti facendo sia i sigilli che il taglio e poi si riaprono).
MARCIA: Solo in presenza di pellet nella vasca( controllato da un sensore) si apre la ghigliottina della vasca e il pellet scende nel cilindro di plastica facendolo sfilare fino ad appoggiarsi sulla pedanina che con la piccola escursione che ha(data dalle molle) si abbassa fino a toccare il micro switch il quale chiude la ghigliottina e fa chiudere le barre saldanti facendo sigillatura e taglio poi le barre si aprono e contemporaneamente la pedanina si abbassa verso il nastro il sacco cade sul nastro che lo allontana; sul nastro ci sono due sensori uno centrale per rifar partire il ciclo e uno in fondo per bloccare il nastro. Tutto questo poi doveva essere collegato ad un sistema di riempimento di pedane con incelofanatore automatico che ho progettato ma per problemi economici non ho realizzato.(Ecco perché ho esordito con il quasi). Comunque per la parte elettrica ho preferito distaccarmi dai PLC perchè avevo bisogno di PLC con troppi contatti che allora costavano un'occhio ecco perché c'è quel quadro enorme.

Avatar utente
Arabongolo
Messaggi: 195
Iscritto il: 2 gen 2015, 22:04
Contatta:

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arabongolo » 19 gen 2015, 11:06

Quanti ingressi-uscite ti servivano? Un microcontrollore tipo Arduino uno ha una ventina di in-out...
Chi non risica, non rosica! Chi non compra e non vende, non sale e non scende!
L'acqua... fa ruggine!
Ah, dimenticavo : "Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato, nella mia proprietà, per studio e/o hobby"

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda corvo50 » 19 gen 2015, 17:07

se vogliamo fare una insaccatrice automatica è una cosa,se è manuale ,basta una bilancia sotto al sacco ,e una tramoggia con bocchettone apri -chiudi..arrivati al peso si chiude e via..che cè di complicato
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
CB900RED
Moderatore
Messaggi: 806
Iscritto il: 26 mag 2013, 17:23
Località: ravenna

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda CB900RED » 19 gen 2015, 18:07

questo e' un semplice schema dell' impianto semiautomatico
essendo il contenitore calcolato con il contrappeso che a 15Kg di pellet si ferma la coclea non c'e' bisogno di pesare tutte le volte il sacco
con la coclea a due velocita' di cui la prima serve per riempire il contenitore fino a circa 1Kg meno
poi la seconda serve per arrivare al peso finito il tutto comandato con dei fine corsa
poi se si vuole automatizzare allora si da il via agli automatismi...e fantasia.....
comunque con un sistema cosi' si insaccavano 7,5 sacchi da 50Kg al minuto........( 37,50q all'ora la produzione della pellettatrice da mangime :D )
un saluto cb900red
Allegati
insacco pellet.png
insacco pellet.png (5.9 KiB) Visto 596 volte

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6971
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda Arex » 19 gen 2015, 19:15

In tutta sincerità Cb, ci son due cose che non mi piacciono:
1) la coclea non la vorrei perché rovina il pellet e produce segatura.
2) manca un piccolo vaglio prima sacco.

Ma si può risolvere:
-Al posto della coclea si può usare una stellare che è molto semplice da far girare (anche senza motore)
-Si aggiunge una lamiera forata magari con una ventola (in aspirazione con relativa calza) in modo da eliminare tutto lo scarto.

Cosa ne pensate?
Dimenticavo: Il resto è una buona idea!
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1521
Iscritto il: 6 lug 2013, 19:13

Re: Insaccatrice pellet

Messaggioda corvo50 » 19 gen 2015, 19:24

il pellet scende benissimo da un silos..senza una coclea..basta un bocchettone a due ganasce..per il resto tutto se po' fà
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Share This


Torna a “tramogge, essiccatori, vagli vibranti, rotanti, insaccatrici pellet”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti