Abbattitore di fumi ad acqua. Depuratore fumi stufa

Moderatore: CB900RED

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda mastrovetraio » 16 dic 2013, 8:55

Sarebbe da misurare l'acidità con la cartina tornasole

Share This



Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 16 dic 2013, 9:01

Ciao Mastro! Non ho idea di come fare, mi puoi spiegare?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda eneo » 16 dic 2013, 9:55

vai in un negozio di acquari li dovresti trovare, sono delle striscette di carta le immergi nell'acqua e a seconda dell'acidita' cambiano colore.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda mastrovetraio » 16 dic 2013, 10:56

Anche in farmacia. Sulla confezione c'è la scala di riferimento, paragonando il colore che ottieni con la scala saprai esattamente se l'acqua è acida o basica, anzi saprai con buona approssimazione il Ph

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 16 dic 2013, 11:03

Grazie a entrambi! Ormai mi dite anche cosa vedrei facendo questa misurazione?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda mastrovetraio » 16 dic 2013, 12:04

Se vedi che è molto acida devi provvedere a bilanciarla aggiungendo ogni tanto un pò di soda solvay. Se è molto basica non so, forse un pò di aceto. Ma vedi tu, se non è a contatto con metalli non c'è problema.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 16 dic 2013, 18:39

Ah ok ... forse ho capito.. è perché non mi mangi la vasca ... ok, effettuo la prova e poi vi chiedo consiglio ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6190
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Ferrobattuto » 16 dic 2013, 20:23

Curiosità: nell'acqua di lavaggio del fumo di solito si depositano un sacco di sostanze chimiche che si producono con la combustione del legno e la sua parziale distillazione. In teoria dovrebbe prendere un colore giallo carico tendente al marrone. Normalmente le fuliggini non si mescolano con l'acqua e galleggiano o affondano. Visto che la combustione del pellet è molto più pulita di quella della legna normale, sarebbe interessante vedere quanto tempo occorre prima di dover sostituire l'acqua della vasca, l'aspetto che prende ed eventualmente descriverne l'odore. Se ci sono depositi o incrostazioni nella vasca.
In teoria dall'acqua di lavaggio si potrebbero estrarre un sacco di composti utili, tra cui disinfettanti e antiputrescenti per il legno, impermeabilizzanti ecc ecc. Ma ovviamente non è questo il caso..... :D
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 927
Iscritto il: 22 lug 2013, 0:37

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda veloce99 » 16 dic 2013, 20:42

Nella mia fioriera filtro abbattitore,metto18 litri di acqua,in una sttimana di lavoro della stufa mi fa evaporare circa la meta' dellacqua,io l'aggiungo e una volta al mese tolgo la vasca e levo I'll contenuto,che non e altro che acqua efuliggine,che do' alle piante in giardino,poi aggiungo nuova acquee posiziono I'll tutto,ci metto meno di dieci minuti.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 16 dic 2013, 22:00

Non so a cosa sia dovuto ma in superficie sull'acqua non c'era nulla ... l'acqua era del colore della fuliggine, marrone scuro scuro se vista su fondo bianco, nero se vista in grande quantità o spessore. L'odore: misto tra l'odore di fuliggine e detersivo che metto all'interno... niente a che vedere con il vero odore di fuliggine di una stufa a legna. L'interno della vasca dopo lo svuotamento si presenta di non più colore bianco ma di una tonalità non ben definita di grigio, ciò è dovuto alla capacità della fuliggine di aderire alle superfici... niente incrostazioni di elevato spessore, solo un'annerimento superficiale che si può levare facilmente (non del tutto) dalle pareti con una spugna.
Le spugne che fungono da filtro erano anch'esse annerite dai residui della combustione, ma non intasate (ho verificato lo stato d'intasamento e le ho comunque lavate in via precauzionale)
Gli ugelli risultano essere liberi (questo è facile da capire.... basta osservare il manometro, finché rimane stabile a 1.9 bar significa che gli ugelli sono liberi)
In merito a ricavare fertilizzanti ecc ... per ora non c'ho mai pensato.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6190
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Ferrobattuto » 17 dic 2013, 13:31

Bene, immagino che la combustione del pellet (soprattutto se la stufa è ben regolata e funziona bene) sia molto pulita. Dubito che nell'acqua rimanga qualcosa che possa essere riutilizato in qualche modo. È evidente che la quasi totalità dei fumi sono composti praticamente da anidride carbonica e vapore acqueo.
È probabile che lo strato grigio sulle pareti della vasca col tempo si inspessisca e vada tolto con detersivo concentrato o un solvente, ma ci vorrà del tempo.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda eneo » 31 dic 2013, 16:29

arex ti e arrivata la bolletta enel? ti chiedo questo per sapere di quanto sono aumentati i consumi rispetto all'anno scorso.
tieni conto che con la mia idro accesa i consumi sono di 1.5-2 kw al giorno in piu'....
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 927
Iscritto il: 22 lug 2013, 0:37

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda veloce99 » 31 dic 2013, 16:43

:huh: Ciao Eneo,due kw sono grosso modo 40cent. Che avresti consumato comunquecon una comunissima caaldaia,o sbaglio.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 31 dic 2013, 19:24

Ciao ragazzi,
vi dirò una cosa: come si può pretendere di avere qualcosa senza spendere qualche soldino? :huh:
La vasca consuma ca 330w ogni ora di funzionamento. nel mio caso in un mese sono ca 300 ore, che sarebbero 99Kw.
Per comodità arrotondo a 100 Kw, che in moneta sono: 100Kw x 0.16 = 16€.
Se andassi a metano? :sick: ... pensa che i circolatori andrebbero comunque ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda eneo » 1 gen 2014, 15:28

senza ombra di dubbio, era solo a titolo informativo sapere quandi kw in piu' avresti consumato, dopo tutto la bilancia pende a tuo favore.....
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 1 gen 2014, 15:48

Sarebbe meglio avere una canna fumaria ... molto più semplice, meno laborioso e meno dispendioso. Ma se non ce l'hai e farla significa quantomeno spendere migliaia di €? Scendi a compromesso ... e il compromesso è ok in questo caso ...
Certo costasse 100€/mese non l'avrei fatto ...
Risultato? Consiglio l'abbattitore o autocostruito o comperato a chiunque non abbia canna fumaria ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7163
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda maxlinux2000 » 1 gen 2014, 15:58

ora peró devi farti un impianto fotovoltaico per renderti parzialmente offgrid :D :D ....mica vorrai che ti succeda come a quelli di Cortina che sono stati 3 giorni senza riscaldamento perché mancava la corrente! :D
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 1 gen 2014, 16:06

Eh ma dove metto i pannelli in condominio? In terrazza? :huh:
E da mia mamma ... adesso che mi ci fai pensare devo mettermi a caccia di un bél alternatore ... motori ne ho ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7163
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda maxlinux2000 » 1 gen 2014, 16:47

con il passo degli anni, vedrai che deciderai di andare a vivere in campagna o per lo meno in un posto dove hai possibilità di avere giardino e un orto dietro casa. :D
cmq per ora se hai una rerrazza esposta a sud, potresi mettere un paio di pannelli.

oppure, niente pannelli, per il momento. Ti fai un contratto a fasce orarie con l' enel. Di notte carichi le batterie, a costo ridotto, e i giorno usi quella corrente accumulata, invece che quella della fascia alta.
In questo modo cominci a prendere confidenza con l' offgrid senza spendere troppi soldi e in caso di blackout prolungato ti basta un piccolo generatore inverter a benzina per stare tranquillo e al calduccio.

Lo stesso impianto lo potrai riciclare un giorno che vai a vivere in una casa isolata, aggiungendo più batterie e i pannelli solari.

Non è per risparmiare, perché non risparmi, ma visto che le cose si stanno mettendo al peggio e la corrente aumenta sempre di più, a mio parere meglio cominciare a pararsi il ( | ) prendendo confidenza con gli impianti offgrid.
Prima o poi l' enel non potrá più garantire la continuità della corrente elettrica, perché l' italia per sua scelta non ha centrali nucleari che gli garantiscano l' autosufficienza e quindi deve comprare energia dalla francia e germania, gas dalla russia e algeria, e petrolio dalla turchia e altri.

Se questi per qualche motivo i nostri fornitori, chiudono il rubinetto (guasti, motivi politici/commerciali, altro...) l 'italia subirà nuovi blackout prolungati.

In fondo non sto prevedendo niente di catastrofico ne di fantascentifico. I dati sono tutti li.

Ah, per chi temesse che io sia a favore del nucleare.... non sono ne a favore ne contro... il nucleare oramai è storia perché l' uranio sta per finire e quindi non vale più la pena costuire centrali atomiche.
Oramai ci rimane il petrolio il biodiesel , il carbone, energia solare, eolica idraulica, e con questo dovremo andare avanti.

Quindi un impianto di accumulo privato, è tuttaltro fuorché inappropiato.

Se poi serve fare i conti di dimensionamento, sono disponibile.

ciao
MaX
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6922
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Abbattitore di fumi ad acqua

Messaggioda Arex » 1 gen 2014, 17:14

A dirti la verità io sono nato e cresciuto in campagna e non la lascerei per nulla al mondo ... il resto sono necessità.
In merito alle batterie per fare accumulo è una buona idea ... però le voglio home made e ancora non mi è riuscito di recuperare piombo ... ricordi le planté? Ecco, prima o poi se mi riesce di recuperare piombo a prezzo di rottame le facciamo ragazzi ... tu preparati perché io lavorerò fisicamente ma avrò bisogno di qualcuno che mi studia elettronica adeguata per formarle ... ovviamente pubblicheremo in openhardware! ;) ti va?

P.s: il tuo ragionamento sopra non fa una piega ... prima o poi ... e a quel punto suo danno per chi non sarà pronto! E se così non fosse saremmo sempre costretti a sottostare alle multinazionali ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)

Share This


Torna a “Impianti riscaldamento e canne fumarie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite