Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Moderatore: CB900RED

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda jpquattro » 28 dic 2015, 20:12

Ho fatto un piccolo esperimento, nel mio caminetto (Arex la trasformazione è ferma, ma solo per una crisi di voglia di lavorare...).

Per chi non se lo ricorda ho inserito in un caminetto preesistente e chiuso con porte in vetro ceramico, un bruciatore ricavato da un vecchio estintore segato e forato... questo qui: http://faidateoffgrid.org/forum/viewtopic.php?p=41169#p41169 insomma un barattolo di ferro con i buchi...

Se lo alimento con regolarità con piccole quantità di pellet ottengo una bella fiamma molto attiva e una gassificazione regolare...

Ora ho fatto un esperimento: ho riempito il barattolo con 1 Kg di pellet e l'ho acceso dall'alto ho regolato l'aria al minimo necessario per mantenere la fiamma, è mezz'ora che va con una bella fiamma da gassificazione, molto regolare. Sta andando da quasi un'ora senza interventi.
La domanda è se allungo il bruciatore fino a dargli la forma di una sigaretta, ottengo una stufa che va avanti diverse ore con una sola carica?

Per ora il problema più grosso sembra essere limitare abbastanza l'aria primaria in modo da rendere la combustione abbastanza lenta...

Paolo

Share This



Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6964
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda Arex » 28 dic 2015, 21:52

Ciao Jp4,
uno dei problemi fondamentali riscontrati nella gassificazione è proprio il dover apportare materiale e asportare la cenere ...
Mi suona strano che il tuo bruciatore vada in gassificazione ... com'è possibile?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda jpquattro » 28 dic 2015, 22:06

Perché no? lo schema di foratura l'ho copiato da una stufa a gassificazione... l'unica cosa che ho eliminato è la divisione fra aria primaria e secondaria... Ma solo per semplificarmi la vita....

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6964
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda Arex » 28 dic 2015, 22:08

Cos'è che permette di bruciare il gas e non il legno?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda jpquattro » 28 dic 2015, 23:01

Suppongo il bilanciamento dei flussi fra aria primaria e secondaria?
L'aria primaria è troppo poca per permettere una combustione completa ma permette la gassificazione, il gas sviluppato, già caldo, brucia quando raggiunge il flusso di aria secondaria... o no?
Il mio barattolo già prima produceva una combustione di questo tipo, solo a regimi molto bassi perdevo la combustione secondaria...
Il che vuol dire, credo, che lo schema di foratura permetteva un flusso d'aria correttamente bilanciato...

In realtà non mi aspettavo che funzionasse anche con la combustione "al contrario", ma evidentemente la massa di combustibile restringe ulteriormente l'aria primaria. lasciando abbastanza gas incombusto da bruciare nella corona di fori dell'aria secondaria...

Paolo

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda jpquattro » 29 dic 2015, 0:05

Comunque l'oggetto era la possibilità di costruire una stufa a carica singola, a lunga autonomia con una struttura tubolare, "a sigaretta"...
Se poi viene fuori una combustione a gassificazione, meglio...
Era una mia vecchia idea, questo esperimento sembra dimostrare che forse potrebbe funzionare...
Ho un altro estintore, magari provo...

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6964
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda Arex » 29 dic 2015, 17:18

Ok ... Lasciamo perdere il discorso gassificatore.
Potrebbe funzionare se non si crea una cappa di cenere?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 742
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda jpquattro » 29 dic 2015, 18:37

...è pellet, non produce molta cenere.... dovrebbe cadere giù e al peggio accumularsi in fondo...
Piuttosto... l'aria, dal punto di vista dello scambio termico con l'ambiente sarebbe meglio che la stufa non avesse una doppia camicia, sarebbe meglio farla arrivare dal centro, con un tubo coassiale forato... diciamo da un pollice e mezzo-o due?

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 6964
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stufa a gassificazione "a sigaretta"?

Messaggioda Arex » 29 dic 2015, 19:48

Eh no, il pellet non ne fa poca. È pur sempre legno. Se brucia con l'aria necessaria la cenere cade fuori dal braciere, caso contrario con poca aria rimane in deposito all'interno e come succede per le stufe a pellet intasa il passaggio dell'aria.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Share This


Torna a “Stufe e caldaie legna pellet (home made)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite