il mio impianto ibrido offgrid

Moderatore: maxlinux2000

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 2 ago 2011, 13:48

eccomi qua a descrivere il mio piccolo impianto ibrido a isola. il sistema per ora e' composto da due pannelli della canadian mono da 180w ciascuno da ampliare spero prima dell'autunno con altri due della trina da 185w sempre mono, da un regolatore steca prs30-30 che fa' egregiamente il proprio lavoro, da un plc di gestione dell'impianto, da un pacco batterie a piastre piane maggiorate da 120Ah in C10 della sma-batterie, da un inverter ad onda pura della stecca PI-1100, da un generatore eolico a basso numero di giri e per ultimo da un sistema di travaso di energia in eccesso su batterie auto da recupero.
i pannelli sono buoni a 72 celle, ottimo rapporto qualita'-prezzo, inferiori pero' alla kyocera policristallino da 135w a 36 celle che ho montato sul camper ma che costa come i primi..
il regolatare steca fa egregiamente il suo lavoro e ultimamente mi sono ricreduto sulle sue potenzialita' e sulla sua fattura, e' un ottimo prodotto e lo posizionerei allo sulla fascia medio-alto.
IL PLC gestisce l'impianto di energia, deviando tramite un rele' la corrente enel con quella proveniente dall'inverter, tramite delle soglie impostate e settabili dal pannello di comando, lo scambio tra enel e fotovoltaico e' ritardato, il tempo in secondi puo' essere modificato, dette soglie sono le letture della tensione della batteria, inoltre il plc puo' spegnere e accendere l'inverter, attaccare la resistenza per il generatore eolico per deviare l'energia, travasare energia in esubero dall'impianto su batterie secondarie e infine essere di nuovo prelevato e rimmesso sul pacco principale.
queste operazioni sono svolte da un convertitore di tensione step/down dc/dc della meanwell da 150w e da un cinese step/up da 150, oltre a questo per separare le varie batterie che sono di tipo diverso ci sono i diodi schottky recuperati da vecchi alimentatori pc.
questo sistema di travaso utilizzato non e' il migliore dei modi per farlo perche' il regolatore di carica non lavora al meglio, tra i vari sbalzi di tensione del pacco batteria.
le due batterie della sma per ora si sono comportate bene, da novembre a oggi ancora non aggiungo acqua distillata.
certo per quello che avrei bisogno io mi servirebbero almeno 400Ah....
l'inverter e' il pezzo forte dell'impianto uno steca da 1000va parallelabile con altri, avente per cinque secondi uno spunto di ben 3000va ci ho acceso di tutto batterie permettento, con questo inverter per ora ci alimento tutte le luci di casa e la zona soggiorno, tv decoder e varie prese e un ups.
a vuoto consumo meno di 10w ma non succede mai, invece in standby meno di 1w.
x dolomitico l'ups alimenta un tv nuovo a 32 pollici appena comprato e non e' successo niente, anzi non sente la differenza.....
dimenticavo sul plc ho inserito anche un ritardo di spegnimeto dell'inverter in presenza di forti carichi come frigo o tv a tubo catodico.
adesso un po' di foto
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Share This



Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6319
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda Ferrobattuto » 2 ago 2011, 20:29

Congratulazioni! :D
Non me lo ricordavo così complesso il tuo impianto, quando sono venuto a trovarti. O non era ancora così?
Spero che poi ci darai qualche delucidazione sul "generatore eolico a basso numero di giri". :D Nella sezione apposita, chiaro..... ;)
Altra cosa che trovo interessante è il "travaso" di corrente da un banco all'altro. Mica hai fatto qualche verifica sui rendimenti? Immagino che travasando "la minestra" da un "piatto" all'altro, un po' se ne perda per strada....
Un'altra curiosità: perché 400Ah? Quanto ti durerebbero?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7166
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda maxlinux2000 » 3 ago 2011, 12:20

ciao effect2 e ri-benvenuto.

complimenti per la tua soluzione. Appena puoi metteresti alcune foto?
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 5 ago 2011, 8:47

ho cercato di impostare l'impianto in un certo modo, ma non ne sono entusiasto, le batterie di recupero vanno in corto abbastanza rapidamente, per ora sono due giorni che ho staccato il travaso di energia, da esperienza che mi sono fatto meglio buttare un po' di corrente che rischiare di non caricare bene le batterie buone.
quelle di recupero le carico per bene e poi le utilizzo in caso di rara necessita' come un blackout.
mi e' arrivata la bolletta enel da maggio a luglio il consumo in fascia f1 dalle 8 di mattina alle 19 di sera e' di appena 25kw mensili, risulta essere del 21% sul totale ma mi devo stare attento perche' rischio nei giorni di sabato e domenica, consumando piu' energia dal fotovoltaico, di alzare la percentuale della fascia f1 rispetto alle altre due anche se diminuiscono i consumi, pare strano ma e' cosi.....
i 25kw e' la corrente che consumano il frigo, il congelatore, il micronde e l'aspirapolvere, anche perche' mia moglie dopo le otto attacca la lavastoviglie e poi la lavatrice, il forno si usa dopo le 19.
devo dire che la corrente non e' cara come si pensa a fronte di un consumo sui 250kw a bimestre la bolletta e' stata di 31 euro, poco' piu' di 10 eurocent complete di tasse e tassette.
spero che a settembre riesco a comprare due pannelli da aggiungere all'impianto, in modo da formare un gruppo di tre posizionato a sso per il giorno e uno a ees per la mattina in modo da avere una produzione piu' costante durante tutto l'arco della giornata, vorrei attaccarci anche la caldaia, il termocamino faidate e il congelatore, faro' una prova per vedere come vanno su appena 120Ah di batterie.....
ecco il perche' di 400Ah di batterie, queste saranno il mio prossimo obiettivo....speriamo visto l'aria che tira, qua mi sa che dobbiamo tornare a prendere la zappa in mano....
ps. gia' l'ho presa..... quest'anno avevo messo tante patate che i cinghiali hanno pensato bene di non farmene mangiare nemmeno una, ora hanno preso di mira le mie belle zuccone e meloni...
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6319
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda Ferrobattuto » 5 ago 2011, 13:43

Sei sicuro che si tratti di cinghiali?..... A me è bastata una famigliola di istrici per farmi sparire oltre un quintale di patate seminate! :( Comunque il cinghiale al forno con le patate è buono...... Anche se le patate le devi comprare!!! :lol:
Scherzi a parte, 250Kw a bimestre significa poco più di 4Kw al giorno, che è anche quello che più o meno consumiamo noi. Però, in che percentuale hai influito tu con la tua produzione personale? Insomma, se non ci fossero i tuoi pannelli e il tuo eolico, quanto consumeresti?
400Ah a 24V fanno 9,6Kw, che scaricati al 50% ti danno l'autonomia di un giorno senza rete, o di due giorni se ti capita di doverle scaricare tutte.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 5 ago 2011, 16:03

e' una mamma cinghiale e due figli, si vedono dalle orme, sto pensando quasi di fare una trappola bella robusta cosi me li magno io.....
non so quando produco al giorno di media penso su 1 kw o poco meno, ci vorrebbe un misuratore di consumo, prima o poi ne compro uno tanto per togliermi sto sfizio.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Hal9000
Messaggi: 677
Iscritto il: 14 lug 2011, 11:52

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda Hal9000 » 12 ago 2011, 7:30

Complimenti Effeci2,
ma quindi il tuo generatore eolico è connesso direttamente alle batterie con un ponte diodi e poi tramite plc accendi la resistenza zavorra per tenere a bada la tensione sulle batterie quando il vento soffia impetuoso?

Si effettivamente 150Ah è un pò pochino, ma del resto ci si arrangia con quello che ci si può permettere, spero di riuscire a cavare fuori una capacità decente dalle batterie fai-da-te così almeno ci si può arrangiare anche su questo fronte.

Non vedo l'ora di vedere qualche foto :)

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 2 set 2011, 13:03

ciao a tutti...
a presto aumento l'impianto fotovoltaico con tre pannelli poli usati da 230w l'uno a 120€ cadauno, i due mono li smonto e li posiziono sulla falda est per la mattina senza diodi prendendo un altro regolatore steca da 20A nuovo, mentre i tre li posiziono al posto dei mono insieme al vecchio regolatore steca da 30A anche questi collegati senza diodi di blocco.
siccome devo fare dei lavori sul terreno per ora devo smontare il generatore eolico sperando che in un futuro riesco, tempo permettendo, a completare quello verticale.
in questo modo voglio attaccare un'altra tv, la caldaia e il congelatore....
mi sono dato ai lavori edili.....
il prossimo obbiettivo e' quello di prendere almeno un pacco batterie da 24v 400Ah e affiancare un'altro inverter della steca, mi piacerebbe tanto staccare l'enel e vedere almeno di giorno annullare la fascia piu' alta la F2 tanto per intenderci....
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7166
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda maxlinux2000 » 2 set 2011, 15:02

230Wp a 120 euro cad.... circa 50Cents al Wp!! complimenti!! :D

ho notato anche io che i pannelli a 24V costano meno di quelli a 12V... come mai? forse il grosso della produzione è a 24V?
Sono quasi tentato di comprare un pannello a 24V a 72 celle, tagliare il ponte che unisce i 2 blocchi da 36 celle in serie, e ricollegarli in modo da avere 2 blocchi da 36 celle in parallelo.
Nei pannelli con il retro coperto da resina bianca non dovrebbe essere difficile con un cutter, un buon saldatore a stagno e un po' di cavo di rame. Che ne dite?
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 2 set 2011, 15:21

si ma sono usati.....almeno il venditore mi ha detto cosi provengono da un impianto composto da circa 600 pezzi e usati da 7 mesi, comunque prima di comprarli mi porto il tester e faccio due prove....non si sa mai
tornando al discorso delle 72 celle alcuni lo hanno fatto specialmente per il camper, anche io ero tentato ma alla fine ho lasciato perdere.....e ne ho preso uno a 36 celle della kyocera, anche se policristallino per me e' uno dei migliori....
se non erro basta aprire la cassetta dove sono i diodi di bypass e staccare li la serie da 36...bisogna controllare la disposizione delle celle e il numero e vedere quanti diodi ci sono....forse ho detto una fesseria.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 18 apr 2012, 8:05

eccomi di nuovo qua, finalmente sono riuscito a comprare l'ultimo pannello del mio impianto, un'altro canadian solar mono da 180w a 72 celle, pagato 218 euro iva compresa, (il primi due li ho pagati 700 euro) sono rimanenze del 2009, penso che pannelli costruiti un po' di tempo fa' siano migliori qualitativamente rispetto a questi piu' moderni, quando un pannello costava parecchio e non si badava al materiale utilizzato, vetro, alluminio, silicio, ecc.....ora con la crisi mondiale si cerca di livellare un po' su tutto....
fine settimana cambio i rele' da 8A con nuovi da 12a piu' robusti e ci collego una buona fetta di energia per la casa, lascio soltanto la cucina e i bagni per via degli elettrodomestici utilizzati, mi piacerebbe attaccarci anche il frigo ma facendo un po' di conti andrei a rovinare un po' troppo le mie batterie della SMA.
se riesco vorrei trovare alcune batterie usate e attaccarle in parallelo tramite diodi al pacco principale in modo da aiutarle con carichi piu' onerosi....
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 21 apr 2012, 12:22

questa mattina ho montato il quarto pannello, ho dovuto prolungare le aste che mantengono il pannello e tassellare sul tetto altri due supporti...
ho montato un amperometro in uscita del regolatore ma lo dovuto togliere faceva impazzire il regolatore e l'inverter, innalzava troppo la tensione mettendo in sicurezza il primo e il secondo grazie alle protezioni elettroniche incorporate e' tornato tutto a posto.
ottimo l'inverter, la caldaia a gas non mi da problemi...
i problemi ora c'e' lho sulla batteria, ieri ho aggiunto piu' di un litro di acqua per ognuna batteria e ho visto che le celle sono piene di una sostanza di marrone scuro che con il tempo si e' depositato, alcune piastre solo del primo elemento e dell'ultimo hanno iniziato a sgretolarsi leggermente sulla parte superiore.....e la batteria si e' gonfiata leggermente...
chissa' quando mi durera'..
torniamo ai pannelli con nuvolo chiaro mi danno circa 180watt....
ora spero di abbattere parecchio i consumi di giorno...
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7166
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda maxlinux2000 » 21 apr 2012, 12:54

il problema come al solito sono i regolatori che non sono mai sufficienti :D

Cosa hai intenzione di fare? compri un altro regolatore e lo affianchi a quello che già possiedi, o ne metti uno più grosso?

Riguardo alla riduzione dei consumi, quella è sempre una buona idea. Prova con il Frigo con carica dall'alto...0.27kW al giorno per ora. meno della metà di quello dichiarato per i frigoriferi classe A+++ da 1000 e passa euro (ammesso che siano dati reali :mrgreen: )

I consumi nascosti principali in casa sono 3:
Frigorifero/congelatore
Computer acceso 24/24
Alimentatori vari e apparecchi in standby

Il primo è risolto con il frigo con la carica dall'alto. Il congelatore invece deve stare in cantina o in un ambiente fresco e ventilato, e non in cucina anche se è più comodo, in modo che consumi il minimo possibile.
Il computer 24/24, bisogna che sia un portatile a basso consumo (meno di 30W) e non uno fisso che consuma come minimo 250W.
Gli alimentatori e elettrodomestici, bisogna attaccarli tutti ad una ciabatta con interruttore, e quando non servono, si spengono tutti... come per esempio il Satellitare, il DVD, la TV, lo stereo, la stampante, ma acnhe il microonde, il robot, la lavatrice elettronica, ecc. in quanto anche da spenti consumano sempre troppo... e tanti piccoli consumi sommati, portano via dei kWh al giorno.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 23 apr 2012, 7:51

il regolatore e' da 30A va piu' che bene....
in questo fine settimana di nuvolo e' andato piu' che bene ho alimentato l'impianto luci, una tv grande e uno piccolo, due decoder e tutti i consumi piccoli come caldaia ecc....
i pannelli riescono a tenere anche con il nuvoloso non troppo cupo...
i miei maggior consumi sono le tv e le luci, tra i bambini e la moglie, tra i cartoni e la defilippi non so chi consuma di piu' eheheh
il pc non c'e l'ho, ho solo una xbox360 che stacco l'alimentatore quando non si usa.
ora devo risolvere l'accensione della stufa a pellet, se metto un ups il suo consumo, stimato sui 20w/h, sarebbe troppo alto alla fine della giornata.
ho un congelatore da 220 litri a cassetti ma non lo modifico.... :mrgreen:
ps. una domandina so che hai una piccola saldatrice ad inverter da 80A, ne ho trovato uno a 70euro ma come va'? riesce a saldare bene l'inox da 3-5 mm con elettrodi da 1.5mm?
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7166
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda maxlinux2000 » 24 apr 2012, 1:36

Ciao, scusa il ritardo, non avevo visto la domanda.
Allora devi sapere che non ho mai saldato l'inox, ma credo si comporti come gli altri acciai. Io con punte da 1.5 ho saldato angolari da 50x50 con 5mm di spessore. La torre del aerogeneratore e la struttura che la regge.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 3 mag 2012, 8:02

l'impianto per ora va piu' che bene....il pacco batterie e' piccolo ci vorrebbe piu' grande ma per ora con il carico di casa rimane attivo fino alle 10 di sera e il plc stacca quando raggiunge i 23.5V, ritornando dopo una mezzora sui 24.2v in riposo.
l'unica cosa che non mi piace e' sempre stato il regolatore che purtroppo, oltre ad avere molte qualita', ha il difetto di farmi ogni giorno l'equalizzazione, questo perche' lui dice che scendendo sotto al 40% deve farmi obbligatoriamente l'equalizzazione....il 40% si raggiunge con una tensione di circa 23.8v sempre a detta del regolatore...
questo fatto mi fa' rovinare precocemente le batterie, e' vero che non c'e' un filo di cristalizzazione sulle piastre, ma le stesse si rovinano prima...
in un progetto futuro vorrei cambiarlo e scegliere un altro regolatore che abbia la possibilita' di poter scegliere o elimare questo inconveniente...
sperando che mi possa rispondere hall9000 avrei bisogno dei pareri sul tristar45 e sul tarom45, quali sono i pro e i contro tra i due...
ho visto anche il phocos da 40a che costa poco piu' di 100 euro...
un saluto a tutti...
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6319
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda Ferrobattuto » 3 mag 2012, 11:27

Hal9000 è sempre un po' impegnato col lavoro, Eneo, però se gli scrivi una mail ti risponde volentieri. ;)
L'equalizzazione giornaliera è un po' un casino..... In effetti ti invecchia prima le batterie. :(
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7166
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda maxlinux2000 » 3 mag 2012, 15:24

se il tuo regolatore può farlo, impostalo per batterie AGM, cosí eviti l'equalizzazione, ma il voltaggio raggiunto a fine carica è identico. Poi una volta al mese lo reimposti a Acido libero per un paio di giorni in modo che faccia l'equalizzazione.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 apr 2011, 8:05

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda eneo » 3 mag 2012, 16:25

offgrid2 non posso farlo....non si puo'....maledizione....ci vuole un altro aggeggio che costa 100 euro per farlo...infatti quando ordini il regolatore devi dire al commerciante quali sono le impostazioni da fare...
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7166
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: il mio impianto ibrido offgrid

Messaggioda maxlinux2000 » 3 mag 2012, 18:35

mmmm, ma allora qui ci vuole un bel "favvanBIIIP". :mrgreen:
azzarola!! pure il programmatore separato :barf:

Vendilo e compratene un altro più comodo.... cosí giusto per saperlo e non cascarci pure io, di che regolatore stiamo parlando?
Cogito, ergo NO SUV !!

Share This


Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite