Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

accumulatori, batterie, regolatori solari/eolici e inverter

Moderatori: Ferrobattuto, Dolomitico

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6190
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Ferrobattuto » 24 set 2016, 17:49

Non succede niente..... Sono che di "scialacqua" l'elettrolita contenuto nei feltri, insomma cala troppo di densità. E poi cessa il vantaggio di poterla capovolgere o usare verticalmente, come ho visto in certi UPS.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Share This



Avatar utente
AndreaRiccardi
Messaggi: 49
Iscritto il: 19 lug 2015, 11:14

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda AndreaRiccardi » 11 ott 2016, 19:29

Ma che succede se allungo di 50cm il cavo dei desolfatatori???
Perché ho creato due prese esterne per sfruttarle come punto di controllo/ricarica/collegamento utenze d'emergenza

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 1908
Iscritto il: 28 mag 2011, 7:39
Località: Belluno

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Dolomitico » 11 ott 2016, 22:02

Beh,puoi provare e poi scriverlo....
Non credo cambi molto,però sarebbe meglio non allungarli troppo,io avevo attaccato più batterie in parallelo e si desolfatavano cmq,ma sono prove che ho fatto parecchio tempo fa,quindi prova,magari con fili adeguati e osserva cosa succede,se ottieni buoni risultati potresti condividerlo con noi in modo da aumentare il bagaglio di esperienza...

Avatar utente
AndreaRiccardi
Messaggi: 49
Iscritto il: 19 lug 2015, 11:14

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda AndreaRiccardi » 12 ott 2016, 10:14

Ok, ora rimetto le 4 batterie al suo posto, creo l'attacco esterno e provo.
Prima di rimontarle ho verificato il livello dell'elettrolita e lo ho portato a filo dei feltri, hanno già riposato un giorno cosi domani le collego e provo

Avatar utente
AndreaRiccardi
Messaggi: 49
Iscritto il: 19 lug 2015, 11:14

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda AndreaRiccardi » 26 ott 2016, 22:39

Quando si fa "manutenzione" alle batterie agm che si rabbocca liquido (la batteria funziona correttamente) è necessario caricarla a tensioni elevate oppure no???

Inviato dal mio PLK-AL10 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 1908
Iscritto il: 28 mag 2011, 7:39
Località: Belluno

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Dolomitico » 27 ott 2016, 9:24

Si può fare,la ricarichi completamente e poi una volta che è rabboccata la puoi tirare fino a 16v come una normale,ovviamente questa pratica alla lunga perde acqua,per quello che sono date per 200 cicli,non credo sia per le piastre,ma proprio per l'acqua che si consuma in gas.
Potrei azzardare un ipotesi che ricaricandole invece che a 14.7V come scritto sulla scatola ma solo a 14.4V che è il punto di gas,ma munite di desolfatatore le stesse durano di più,ma sono prove lunghe e tediose da fare,alla fine dopo un tot conviene aprire e rabboccare d'acqua e basta....

Avatar utente
AndreaRiccardi
Messaggi: 49
Iscritto il: 19 lug 2015, 11:14

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda AndreaRiccardi » 27 ott 2016, 20:58

Infatti prima di rimetterle al loro posto le ho rabboccare e per 2/3gg ho visto oscillare le tensioni, poi basta.
Volevo capire se serve ricaricarle a 16v nonostante sono funzionanti ed ok oppure è sufficiente alla loro tensione.
Per la cronaca ho rabboccato quasi un litro d'acqua a batteria per coprire i feltri

Inviato dal mio PLK-AL10 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 1908
Iscritto il: 28 mag 2011, 7:39
Località: Belluno

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Dolomitico » 27 ott 2016, 21:57

Ho scordato di precisare appunto che nella fase di desolfatazione è possibile alzare la tensione,poi nell'uso quotidiano usa i parametri standard,io anche uso quelli,ma ho montato un desolfatatore per mantenerle efficenti.
Inoltre la noia dell'alta tensioni è che non sono compatibile con i vari carichi,dagli inverter,alle lampadine e altro ancora.
Come vedi se hai messo 1 litro d'acqua significa che erano belle secche....avevano sete.... ^_^

Avatar utente
AndreaRiccardi
Messaggi: 49
Iscritto il: 19 lug 2015, 11:14

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda AndreaRiccardi » 28 ott 2016, 12:28

Il fatto è questo... Delle 4 batterie che mandai in assistenza 2 me le hanno sostituite e 2 le hanno rigenerate.
Sia le nuove che le rigenerate hanno bevuto circa la stessa quantità di liquido.
Ora a me ricaricarle a 14.8 o 16 non mi cambia nulla in quanto sono batterie servizi da camper.
Mi chiedevo se quando si rabbocca il liquido necessitano di caricarle alla tensione di 16v per la chimica interna oppure no

Inviato dal mio PLK-AL10 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 1908
Iscritto il: 28 mag 2011, 7:39
Località: Belluno

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Dolomitico » 29 ott 2016, 13:08

Il fatto che le abbiano "rigenerate" non significa che le abbiano rabboccate,cosa che di solito non fanno.
Ora la chimica delle piombo richiederebbe di caricarle fino a 15.6/16.2V per essere perfettamente carica,PERO'.....sulle GEL non si può perchè si seccherebbero e rovinerebbero in poco tempo,con le GEL è obbligatorio usare i paramentri standard,14.1/14.3v per batteria e consigliato un buon desolfatatore.
Le AGM sono una via di mezzo fra le gel e le liquido,si ricaricano a tensioni un pò più alte,ma ovviamente questo significa perdita di acqua un pò alla volta,quindi rabboccandole si prolunga ovviamente la loro vita utile,se le ricarichi singolarmente le puoi caricarle con i parametri standard e alla fine quando sono completamente cariche gli dai una tirata fino a 15.5/16v finche vedi gli ampere crollare ad un livello fisso,che dipende dalla taglia della batteria ( è l'elettrolisi) se usi un desolfatatore durante la ricarica non è fondamentale fare questo passaggio.
Se la batteria a fine carica dopo mezz'ora ti dà dei valri di 12.9/13.1v è perfettamente carica,se segna 12.8v o meno ci sono celle rimaste indietro o residui di solfato,quindi un'opera di desolfatazione non fa mai male.
Se ne hai la possibilità fai delle prove su delle batterie da seviziare,è tutta esperienza...

Avatar utente
AndreaRiccardi
Messaggi: 49
Iscritto il: 19 lug 2015, 11:14

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda AndreaRiccardi » 31 ott 2016, 19:42

Aimhè le 4 da seviziare non le ho più, mi sono rimaste solo le 4 buone e ora sono alloggiate al suo posto e collegate per funzionare, ma gli ho creato un collegamento esterno per collegarci ciò che avrei bisogno come il desolfatatore del caso o un alimentatore fisso per delle eventuali prove.
Proverò con 2 clean e l'alimentatore in quanto 2 sono collegate in parallelo e 2 in serie e vedrò che succede.
Il mio alimentatore ha una carica in A di 1-2 max regolabili, crollare intendi quando non ne assorbe più giusto?
Come prova 1clen lo ho messo a lavorare sulla batteria pb dell'auto mi mio fratello che ultimamente aveva una durata ridicola quando usava lo stereo senza accendere il motore e le piastre sono tornate ad esser nere e marroni ed i pezzetti bianchi staccati.
Ma mi sorge un dubbio, non riesco a trovare una foto di come dovrebbe esser l'interno delle piastre di una batteria al piombo classica quando è nuova oppure ok ed una solfatata?


Inviato dal mio PLK-AL10 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
sandroz84
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 dic 2016, 18:22

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda sandroz84 » 9 dic 2016, 18:56

M'iscrivo a questa interessante discussione perché da sempre mi incuriosisce l'argomento del recupero delle batterie al piombo.
A tal proposito proprio in questi giorni ho notato che una fiamm piombo acido montata su un'utilitaria, nello specifico una L380+, in questi giorni ha perso parecchio spunto con partenze a freddo, al contrario subito dopo se spengo e riaccendo anche dopo pochi minuti, il motorino d'avviamento gira perfettamente.
Questa batteria è praticamente nuova ha solo un anno di vita, l'auto in questione viene usata solo per brevi tragitti di circa una decina di chilometri al giorno, Tralasciando l'olio sicuramente più denso nella partenza del motore a freddo, noto proprio una tensione bassina anche dal rumore più fiacco della pompa del carburante quando si accende il quadro a freddo.
La tensione a vuoto è di 12,4volt che scende intorno ai 12 quando accendo il quadro, all'inizio l'ho ricaricata con un classico caricabatterie per modellismo e in qualche ora ha immagazzinato circa 5000mAh e continuava ancora ad assorbire circa 800mA, ora l'ho direttamente collegata ad un alimentatore e la sto ricaricando a tensione costante di circa 14,4volt e ancora continua ad assorbire circa 200mA, dite che mi conviene continuare o la stacco?

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6190
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Ferrobattuto » 9 dic 2016, 19:16

Da come la descrivi in effetti sembra un po' solfatata. Controlla se ha i fianchi "panciuti", se la pancia si sente appena appena non c'è problema, se invece è proprio molto pronunciata probabilmente è pesantemente solfatata. Ma a parte questo, continua a caricarla, con corrente bassa, anche sopra i 15V, vedrai che riprenderà vigore sicuramente.
10Km non sono proprio pochi..... Ma bisogna vedere in che condizioni si fanno. Nel traffico cittadino di sicuro non bastano, mentre se fosse strada extraurbana a velocità costante probabilmente basterebbero anche.
Comunque una buona carica a fondo protratta per almeno 24 ore non potrà che farle bene.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
sandroz84
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 dic 2016, 18:22

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda sandroz84 » 9 dic 2016, 19:32

No la batteria esteriormente è perfetta, prima mi sono dimenticato di dire che questo modello in particolare presenta l'occhiello che cambia colore in base alle condizioni della stessa e risulta essere verde, cioè batteria ok.
La sto caricando con i tappi chiusi perché volevo informarmi su una possibile garanzia visto che ha solo un anno di vita, i tappi sono proprio sotto l'etichetta e per svitarli dovrei necessariamente tagliarla.
In queste ore di carica non risulta fuoriuscita di elettrolita dai fori laterali di sfogo, dici che non faccio il danno aumentando troppo la tensione? per ora l'ho portata a 14,7.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6190
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Ferrobattuto » 10 dic 2016, 19:18

Ovviamente se vuoi portarla su bene di tensione devi staccare uno dei morsetti della batteria, onde evitare guai con le centraline.
Se la corrente di carica è bassa, cioè non supera 1A ma è meno, non c'è fuoriuscita di elettrolita. Quello esce solo se "bolle" per eccessiva corrente di carica. Con corrente intorno agli 0,5A puoi portarla sicuramente al di sopra dei 15 - 15,5V. Naturalmente ci vogliono molte ore.......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
sandroz84
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 dic 2016, 18:22

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda sandroz84 » 10 dic 2016, 22:12

Sulla macchina ho provvisoriamente montato un'altra batteria più vecchia, quindi posso fare tutte le prove del caso ;)

Avatar utente
sandroz84
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 dic 2016, 18:22

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda sandroz84 » 13 dic 2016, 10:07

Sto provando la tecnica dei "16volt" su un'altra batteria sempre piombo acido tudor technica da 62Ah.
Sta in idromassaggio da circa 48 ore ed il comportamento rilevato risulta il seguente, impostando una tensione a vuoto di 16volt sull'alimentatore, sotto carico all'inizio rilevavo un assorbimento di circa 1 ampere e la tensione dopo qualche ora di incremento si è stabilizzata sui 15,5volt, dopo una decina d'ore la tendenza si è invertita cioè la tensione piano piano ha cominciato a calare sino ad arrivare ai circa 15,2 di adesso, anche la corrente è leggermente aumentata a 1,6 ampere.
Ho notato inoltre un'altra cosa, l'elettrolita all'interno è diventata torbida marroncina su 5 delle 6 celle, una infatti risulta più limpida e sembrerebbe "bollire" meno ma può essere una mia impressione.
Che vorrà dire?

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6190
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Ferrobattuto » 13 dic 2016, 13:14

Dovresti leggerti questa discussione qui......
viewtopic.php?f=7&t=104
Dedicata apposta a ciò che stai facendo, e su quel tipo di batterie li.
Mi rendo conto che quella discussione li è abbastanza lunga, ma è anche molto esauriente.
Nel caso serva, aprine una di tuo, sempre quì nella sezione Batterie.
Questa discussione veramente sarebbe dedicata alle GEL e alle AGM.......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 308
Iscritto il: 5 ago 2013, 0:15
Località: arsie belluno

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda giuseppe » 13 dic 2016, 18:34

https://www.youtube.com/watch?v=o-QUEKD5bdQ Cosa pensate di questo sistema x desolfatare le batterie ? Sto provando in questo modo (tra l'altro molto economico )solo che sto usando un trasformatore con uscita 48 v alternata (picchi di quasi 60v )condensatori per alternata e ponte di diodi ,con un consumo di 18 w carico 280 milli V su un carico (batterie)a 24 V 1000 AH( teorici essendo solfatate )e non so se sia questo o il fatto che riesco a portarle oltre i 15 v (per non + di 2 ore )comunque stanno migliorando in una settimana a questa parte da 1175 sono a 1225 Dimenticavo le batterie sono quelle a acido libero comunque penso vada bene anche x agm ecc ecc

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 1908
Iscritto il: 28 mag 2011, 7:39
Località: Belluno

Re: Le batterie agm e gel,desolfatarle e rilevare le anomalie

Messaggioda Dolomitico » 13 dic 2016, 20:18

Quel sistema l'aveva postato Max tempo fa,da quello che sembra in teoria dovrebbe funzionare,ma bisogna provare.
La desolfatazione non cambia da acido libero,o gel o agm,anzi,specialmente le agm e le gel sarebbe opportuno dsolfatarle costantemente,visto che lavorano a voltaggi più bassi.
Ma non hai provato con il voltaggio di ricarica più alto?

Share This


Torna a “Batterie & elettricità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti