Rigenerare lettiera del gatto

Moderatore: Ferrobattuto

Rispondi
Avatar utente
luppy
Messaggi: 381
Iscritto il: 19 feb 2016, 13:02
Località: Bergamo

Rigenerare lettiera del gatto

Messaggio da luppy » 29 giu 2016, 21:50

Ok, magari è una cosa impossibile, o forse no ;) ma solo per chiedere un vostro parere di sperimentatori, e ho visto che siete davvero in gamba

Da qualche mese, anzi sarà un anno, ho trovato una piccola gattina e mi sono affezionato
Ne ho avuti altri, ma abitavo in città/case dove potevo lasciarli uscire senza che venissero spianati dalle auto... ora non è così, dove sono adesso è molto pericoloso, quindi vive praticamente sempre in casa

Vengo al punto: il problema è la sabbietta, secondo quello che mi sembra di avere capito sono scaglie di argilla con dei sassolini piccoli, e in fondo non costa nemmeno tanto all' ld
La movimentazione invece è un problema, perchè alla fine è pesante, e la micetta (giustamente) ne fa largo uso, quindi mi chiedevo se fosse rigenerabile in qualche modo. E tra l'altro con la nuova differenziata non ho neanche capito dove va messa, mistero

Quindi, è' già da qualche mese che avevo pensato questo processo:
"lavatrice" fatta con un secchio e una spatola lentamente rotante sul fondo, in cui mettere la sabbietta (privata della parte "solida" ovviamente) e fargli fare alcuni cicli di risciacquo con sola acqua, pensavo tre
Poi un ultimo "giro" aggiungendo all'acqua un po candeggina, per sterminare i batteri

Quindi nel secchio mi resterebbe questa poltiglia di argilla "sterilizzata", che verserei in uno stampo di legno che poi lascerei ad asciugare all'aperto, possibilmente al sole

E dovrebbe formarsi una specie di lingotto

Poi, in un altro secchio fatto in modo che possa ruotare con un motorino tipo cestello della lavatrice, metterei questo "lingotto", magari un po sbriciolato con qualche martellata. A questo secondo secchio farei tanti buchi della grandezza delle scaglie da ottenere, e lo riempirei di sassi presi al fiume così girando rompono l'argilla e la sbriciolano, che raccoglierei da sotto in una vaschetta

I lavaggi si potrebbero automatizzare, quindi carichi sabbietta e accendi, anzi, vanno automatizzati di sicuro perchè tra un lavaggio e l'altro serve il tempo per far depositare tutto e succhiare il liquido da sopra, altrimenti è un problemone se si pensa di filtrare

Io lo so perfettamente che sono matto, abbiate pazienza, ma ci sto pensando davvero, e a parte il tempo il mio dubbio maggiore è se riesco davvero a purificarla o se creo una flotta di virus o batteri, che sarebbe davvero un guaio. Non l'ho ancora realizzato proprio per questo motivo, e un po anche per mancanza di tempo, ma vorrei prendere una decisione, poi il tempo si trova

Energeticamente, i motorini da vecchie stampanti e energia col fotovoltaico, e l'acqua sarebbe piovana, quindi il costo sarebbe zero, a parte il tempo e un pochino di candeggina. Che poi devo ancora capire dove scaricare, ma nel caso ci ragiono

Boh, che ne pensate ? Lascio perdere ? Creerei un nuovo virus ebola ?

grazie x i vostri pareri e suggerimenti
buona serata

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 883
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Rigenerare lettiera del gatto

Messaggio da jpquattro » 29 giu 2016, 22:11

Da vecchio gattofilo... il lingotto che viene fuori assomiglia al cemento, mia moglie l'aveva buttata in giardino... e li non cresce più niente.

Tutto il processo ti creerebbe una atmosfera fetida che a confronto Chernobyl...

Per darti l'idea: in tempi antichi avevo una fiat spyder (eravamo fidanzati) il gatto di una amica di mia moglie fece i suoi bisogni sul tappetino. Per eliminare l'odore ho dovuto: buttare i tappetini, raschiare il feltro sottostante fino a ferro nudo, pulire il metallo con la varechina... e per fortuna era una spyder e era estate....

Noi usiamo un tipo di sabbietta a base vegetale (a base di mais) che oltre ad essere molto leggera, è biodegradabile e agglomerante, il che significa che forma dei grumi che possono essere buttati nel WC e la sabbietta residua, quando è troppo sporca, può essere buttata nell'umido.

L'alternativa sarebbe insegnare al gatto a fare i suoi bisogni nel WC. Uno dei gatti di mia sorella lo faceva, la mattina faceva la fila per il bagno insieme al resto della famiglia, saltava dentro e faceva i suoi bisogni reggendosi alle pareti... Giuro che è vero.
Se googli trovi anche qualche descrizione di come si fa a insegnargli...

Paolo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7080
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Rigenerare lettiera del gatto

Messaggio da Ferrobattuto » 30 giu 2016, 13:57

Io vivo in campagna, per cui di "sabbiette" e gatti nel WC non ne ho pratica, però a me successe che un fetentissimo gatto maschio, nel periodo degli "amori" mi andasse ad orinare sul cofano della macchina e precisamente nella feritoia da cui entra l'aria della ventilazione interna..... L'auto era diventata letteralmente "invivibile"! Fortunatamente sul fondo c'era un foro per la fuoriuscita dell'acqua piovana, e per togliere la "patina" puzzolente che si era formata nella plastica sottostante mi toccò lavare tutto con la varecchina abbondante strofinando a lungo e più volte con una spazzola. Con tutto ciò un "vago odore felino" stazionò ugualmente nell'auto per diversi giorni. :cry:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
luppy
Messaggi: 381
Iscritto il: 19 feb 2016, 13:02
Località: Bergamo

Re: Rigenerare lettiera del gatto

Messaggio da luppy » 1 lug 2016, 11:48

jpquattro ha scritto:...faceva la fila per il bagno insieme al resto della famiglia...

Fantastico :lol:
Il "lingotto" si potrebbe fare sottile, e la candeggina infatti dicevo anche io, comunque mi sa che è un'idea troppo folle ;)
Archiviato

ciao grazie

Avatar utente
palio999
Messaggi: 34
Iscritto il: 5 apr 2016, 1:03

Re: Rigenerare lettiera del gatto

Messaggio da palio999 » 4 ott 2016, 23:19

Ci sono delle lettiere bianche molto leggere...ora mi sfugge il nome ma sembra sale grosso... leggero e va nell'umido. Poi non puzza

Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
luppy
Messaggi: 381
Iscritto il: 19 feb 2016, 13:02
Località: Bergamo

Re: Rigenerare lettiera del gatto

Messaggio da luppy » 26 apr 2017, 23:20

Ciao,
stasera ho un po di tempo, e come negli altri messaggi ci tenevo a scrivere anche su questo, con prove e risultati ancora dell'anno scorso, ma solo ora condivisi

Ho tenuto conto dei vostri consigli, ma essendo un "testone" come sempre :P, ho voluto provare comunque, e volevo dirvi che ci sono riuscito, anche se con una controindicazione, che è il tempo

Il trattamento era come avevo ipotizzato, materiale ripulito dai residui solidi, mescolato con acqua e trattato con candeggina, filtraggi per decantazione, tre passaggi, qualche ora tra uno e l'altro
Il problema è stata la rimacinazione, perchè odori erano assenti

Per rimacinare ho prima bruciato un normale frullatrore comprato appositamente, macinando il secco risultante (e l'ho distrutto, il frullatore), poi ho provato a macinarla "umidiccia" usando un macinatore che avevo fatto in passato:
eccovi il link, per chi ha una stampante 3d o perlomeno vuole farsi un'idea

http://www.thingiverse.com/make:153603
(In quel forum c'è anche la foto di quello che ho fatto io, seguendo le istruzioni dell'inventore)

Il materiale risultante comunque non ha odore, e il processo funziona

Comunque il tipo di frullatore non conta, la sabbietta credo sia betontite, e se si secca è dura, se umida credo si puà usare un frullino qualsiasi

Controindicazioni..... troppo tempo... non ne ho abbastanza, la lettiera nuova costa molto meno

Però ripeto.... funziona

ciao
luppy

p.s.adoro i gatti... se si fanno i cavoli loro !
hihihihihi
riciao

Rispondi

Torna a “Generale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti