inverter/ups per motore a spazzole

Moderatori: Ferrobattuto, Dolomitico

Rispondi
Avatar utente
MiB19
Messaggi: 5
Iscritto il: 18 feb 2018, 14:44

inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da MiB19 » 18 feb 2018, 15:03

Buongiorno, ho scoperto il vostro forum da poco, è lo sto trovo veramente interessante, vengo a dunque

vorrei realizzare un trapano a colonna con un vecchio motore a spazzola da lavatrice, il tutto alimentato da un inverter o ups...
vi chiedo un consiglio sul tipo di inverter/ups acquistare, ho già provato un ups da 1500va ma va in blocco sovraccarico

i dati del motore sono " 1.6A - 350W 220-240V 11160rpm"

vi ringrazio in anticipo e vi auguro una buona domenica

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 18 feb 2018, 17:40

1500VA significano più o meno 1000W. Un motore di quelli allo spunto di partenza, se non assistito da un regolatore può assorbire di più, da qui probabilmente il blocco. Naturalmente questo solo se il motore è buono e perfettamente funzionante, se invece ha dei problemi, tipo corto tra le lamelle del collettore su cui poggiano le spazzole, o corti tra le spire del rotore. Per verificare basta provarlo con la presa della rete domestica, se parte e funziona regolarmente va bene, se gira male o piano o scalda è rovinato.
Se tutto va bene puoi seguire due strade: prendere un inverter più potente, oppure inserire tra inverter e motore un regolatore di giri, tipo quelli che sono ormai inseriti in ogni trapano manuale, purché regga la potenza nominale del tuo motore. In rete puoi trovare sia il circuito già fatto che eventualmente uno schema per realizzartelo da te.
C'è una terza possibilità, di semplice realizzazione ma un po' più macchinosa: fare in modo che in serie al motore al momento dell'avviamento sia inserita una resistenza che ne limiti l'assorbimento di spunto. Questo si può fare sia in automatico, con un circuito dedicato, oppure manualmente con un interruttore a tre posizioni. La "resistenza" può essere anche una vecchia lampadina a filamento da 100-150W.

Un passaggio nella sezione "Presentazioni" sarebbe gradito.
Grazie
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 483
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da unimatrixzero » 18 feb 2018, 20:25

strano, con un inverter a sinusoide modificata da 2.000 watt (4.000 picco) faccio girare un elettrosega da 1.500 watt, sei sicuro che il motore sia realmente a spazzola sincrono e non un asincrono a condensatore ? gli asincroni con onda modificata non girano ..
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 18 feb 2018, 21:13

"11.160 rpm" :D
Quando sono fermi l'impedenza è praticamente nulla, quasi solo la resistenza dei fili degli avvolgimenti, poi andando in moto la forza contro elettro motrice che si genera nell'indotto fa calare la corrente assorbita.
Poi c'è inverter e inverter..... ;)
Anche il variatore di velocità conviene che sia uno di quelli per le lampade ad incandescenza, che parzializza la semionda, se si mette uno di quelli per trapani "senza perdita di potenza" è facile che l'inverter non tenga...... Quelli danno treni d'onde e tengono il motore praticamente sempre sotto spunto anche a bassissimi giri.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 483
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da unimatrixzero » 18 feb 2018, 21:36

Ferrobattuto ha scritto:
18 feb 2018, 21:13
"11.160 rpm" :D
chiedo scusa nn avevo letto i giri.. :ph34r: un asincrono a quelle velocità nn gira :woot:
però anche quello delle elettroseghe è così o sbaglio .. insomma è sincrono e a spazzole, idem esempio la mola da taglio (smerigliatrice o troncatrice, non so come si chiami correttamente in italiano) e con gli inverter (anche onda modificata) gira benissimo
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 18 feb 2018, 21:55

Qualsiasi motore a spazzole.
Tanto per intenderci: la "smerigliatrice" è quella col disco di mola, a mano. A volte la chiamano "flex", altre "frullino", e via discorrendo. Anche una troncatrice da banco col disco di mola in genere ha il motore a spazzole (infatti girano forte).
Di solito quel tipo di motori ha tutti gli avvolgimenti in serie. Più giri fanno e meno spire hanno, per cui al momento che partono e sono fermi l'impedenza all'alternata è molto bassa ed è quasi un corto. Poi appena partono la controtensione indotta nel rotore riduce drasticamente la corrente che circola. A vuoto consumano pochissimo anche meno del valore di targa, e hanno la tendenza ad andare un po' fuorigiri, ma appena c'è un carico che sia superiore al valore nominale per cui assorbono la potenza di targa, l'assorbimento sale alle stelle. Se si blocca si brucia velocemente.
Se fosse un motore da 5-6000 giri al minuto sotto carico, allo spunto assorbirebbe di meno.
Nelle lavatrici sul motore c'è una puleggia piccolissima, appena più grande del diametro del perno, mentre sul cestello ce n'è sempre una molto grande, infatti la demoltiplica di giri è altrettanto grande, e il motore gira a pieni giri solo nel momento della centrifuga. Nel resto del tempo è azionato tramite un regolatore elettronico, che si occupa anche di fare il "soft start" per la centrifuga.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 483
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da unimatrixzero » 19 feb 2018, 0:17

Ferrobattuto ha scritto:
18 feb 2018, 21:55
Nelle lavatrici sul motore c'è una puleggia piccolissima, appena più grande del diametro del perno, mentre sul cestello ce n'è sempre una molto grande, infatti la demoltiplica di giri è altrettanto grande, e il motore gira a pieni giri solo nel momento della centrifuga....
va che io che ero rimasto ai vecchi motori asincroni cessoni (nel senso prestazioni zero) a induzione delle lavatrici questi nuovi mi stupiscono eccome !! :woot: mi verrebbero più idee di riutilizzo che i giri stratosferici che fanno, oltretutto regolabili con 4 componenti, girano a qualunque tensione... bella storia... :wub:
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 483
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da unimatrixzero » 19 feb 2018, 0:19

piccola domanda off topic... qua sopra essendo un fai da te off grid si può parlare anche di ste robe qua ?! se si dove ?!
https://www.youtube.com/watch?v=8xLvPjAc2Rg
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Marko
Moderatore
Messaggi: 1025
Iscritto il: 2 feb 2012, 15:09

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Marko » 19 feb 2018, 8:08

la sicurezza prima di tutto. :o: :o:

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 19 feb 2018, 11:00

unimatrixzero ha scritto:
19 feb 2018, 0:19
piccola domanda off topic... https://www.youtube.com/watch?v=8xLvPjAc2Rg
Certo che si può fare, nella sezione "Meccanica - attrezzatura home made".
ovviamente, come dice Marko, attenzione alla sicurezza, che di sprovveduti in rete ce ne sono a bizzeffe......

Tornando ai motori di lavatrice, negli ultimi tipi usano un motore "pancake" (frittella :D ) piatto e funzionante in alternata con frequenza variabile prodotta da inverter su scheda locale. Insomma, è un motore trifase piatto alimentato da inverter che varia sia la tensione che la frequenza. Funzionano anche quelli a magneti permanenti e sono ottimi per fare un generatore eolico (o a motore) a basso numero di giri.
Però con questo argomento qui siamo fuori tema, nel caso si può sviscerare nella sezione opportuna. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
MiB19
Messaggi: 5
Iscritto il: 18 feb 2018, 14:44

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da MiB19 » 19 feb 2018, 14:03

Buongiorno a tutti, vi ringrazio dei multipletti consigli, e cercherò di rispondere a tutti voi
Confermo che il motore sia a spazzole, piccola parentisi sul collegamento,ho usato un collegamento classico, una spazzola connessa con un avvolgimento del motore, mentre l'altra spazzola ed avvolgimento alla rete elettrica, per sicurezza ho usato dei phantom per il collegamento spazzola-avvolgimento, e cappellotti con cavo prolunga più spina per collegarlo alla rete elettrica, in tutto sulla morsettiera del motore.
Test consigliati nei post;
ho collegato il motore alla rete di casa è funziona e gira tranquillamente.
ho acquistato un regolatore di tensione tradizionale come tag 2000W, lo collegato tra la prolunga e la morsettiera del motore ed in effetti con la rete elettrica di casa riesco ad regolare i giri motore, Ma se collego ups ottengo sempre il blocco di sovraccarico,

devo ancora provare con una resistenza da 100-150w in serie, per interdici va bene una lampada dei vecchi faretti? deve essere messa in serie sul cavo di alimentazione o tra il ponte spazzola-avvolgimento?

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 19 feb 2018, 14:21

MiB19 ha scritto:
19 feb 2018, 14:03
........per interdici va bene una lampada dei vecchi faretti? deve essere messa in serie sul cavo di alimentazione o tra il ponte spazzola-avvolgimento?
Va bene la lampada, e va messa in serie al cavo di alimentazione.
Hai provato a far partire il motore tenendo il regolatore al minimo? In quel modo praticamente parti con tensione quasi a zero, mi pare strano che l'inverter non ce la fa.
Comunque, fatte entrambe le prove, sia con la lampada che col regolatore al minimo, se l'UPS va in blocco significa che il circuito non ce la fa.
Ma, a proposito di UPS: che batteria c'è connessa? Perché se la batteria è più piccola di 40-45Ah (e buona), a far girare quel motore non ce la fa. In quel caso l'UPS va in blocco per il calo di tensione sull'ingresso. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
MiB19
Messaggi: 5
Iscritto il: 18 feb 2018, 14:44

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da MiB19 » 19 feb 2018, 17:55

... Adesso ci sono due batterie 12V 7mah in serie... Domani se la trovo provo con una batteria da auto 74Ah.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 19 feb 2018, 18:53

MiB19 ha scritto:
19 feb 2018, 17:55
... Adesso ci sono due batterie 12V 7mah in serie...
Se ho ben capito l'UPS è a 12V, o sbaglio? Se è così le due batterie da 7Ah sono connesse in parallelo (+ con + e - con -?). Se sono in serie (+ con - e i due poli rimasti al circuito stampato) allora l'UPS è a 24V.
Lo chiedo perché se è a 24V servono due batterie d'auto in serie.......
Se puoi metti una foto, che chiarisce meglio di molte parole.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
MiB19
Messaggi: 5
Iscritto il: 18 feb 2018, 14:44

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da MiB19 » 19 feb 2018, 20:44

ho appena controllato l'inverter, le batterie sono in serie quindi 24V... io ho solo una batteria d auto, posso usare in serie una batteria del ups?

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 19 feb 2018, 20:50

No, le batterie dovrebbero essere uguali, anche perché quelle dell'UPS chiaramente sono troppo piccole. Comunque se non sono proprio uguali per una prova non fa niente. Anche se in serie a quella da 74Ah ne metti una da 45, tanto per provare qualche minuto non ci sono problemi. L'importante è non fare un banco definitivo fatto in quel modo.
Negli UPS mettono batterie così piccole perché debbono reggere solo qualche secondo, il tempo di salvare e chiudere. Però 7Ah per 1500VA sono VERAMENTE troppo pochi..... Che marca è?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 483
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da unimatrixzero » 20 feb 2018, 22:09

Ferrobattuto ha scritto:
19 feb 2018, 20:50

Negli UPS mettono batterie così piccole perché debbono reggere solo qualche secondo, il tempo di salvare e chiudere. Però 7Ah per 1500VA sono VERAMENTE troppo pochi..... Che marca è?
concordo, e aggiungo che ultimamente stan facendo solo più rumenta, costa poco ma vale niente, ups da 700/800 VA che ne reggono appena 200 se va bene ecc, sia per elettroniche sottodimensionate che batterie da 2 lire.
se mai ce la facesse (con batterie più grandi) ad alimentare la faccenda consiglierei vivamente una bella ventilazione (forzata) e attenzione ai fattori ricarica, sono decisamente a livello meno che zero, quindi o andrebbero in fumo i circuiti o impegherebbero un secolo a caricare
PS. mi tengo ben stretti i miei vecchi APC di ghisa :lol:
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7138
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: inverter/ups per motore a spazzole

Messaggio da Ferrobattuto » 21 feb 2018, 13:22

unimatrixzero ha scritto:
20 feb 2018, 22:09
.....mi tengo ben stretti i miei vecchi APC di ghisa :lol:
Concordo in pieno. Ne ho uno pure io da 600VA e me lo tengo stretto. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Rispondi

Torna a “Batterie & elettricità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti