Un motore a vapore

Moderatore: jpquattro

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 1 nov 2014, 11:58

mastrovetraio ha scritto:Hai guardato come hanno fatto la valvola di ammissione ?? Un sistema semplice ma (immagino) rumoroso, e sopratutto difficile da regolare, mentre il sistema di Macgiver è certamente silenzioso, elegantissimo. Adesso ti farò passare un'altra notte insonne, fai un giro qui http://www.reliablesteam.com/RSE/RSEengines.html vendono anche i piani di costruzione, e ci sono anche i generatori di vapore...


sì,è la valvola a sfera che si usa per i motori a co2 da modellismo,ne avevo uno anni fa,in effetti è rumorosa e si usura in fretta.
questa è una prova empirica del mio modello di scarto (perchè fatto con pezzi di scarto,che ne dici)
https://www.youtube.com/watch?v=Wb0dX7gApmI

per fortuna il tuo link l ho visto stamattina sennò chi dormiva ...meraviglia!!!!
però vedi che gli alesaggi sono relativamente piccoli,il mio di 15 anni fa era un bicilindrico di 10 cm di alesaggio per cilindro e ,errore mio,i cilindri non li sfalsai a 90 gradi così il motore aveva parecchia inerzia...
se fai un rapporto pressioni alesaggio dei modelli del link mi sa che i motori a vapore possono stupirci in termini di potenze.....
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 1 nov 2014, 16:06

e qui ci sono un po di cosucce carine http://wiki.vintagemachinery.org/The-Hi ... -1890.ashx
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 1 nov 2014, 19:55

una cosa che colpisce del tuo link mastro,è che i motori costicchiano ma,se paragonati ai motori a scoppio che costano un quarto sono di una semplicità immane!
cos'è oltre ad un mercato ristretto che può giustificare questi prezzi?
secondo me il fatto che a qualcuno puzzi la cosa che siano policarburante......... :angry:
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2691
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Un motore a vapore

Messaggio da mastrovetraio » 2 nov 2014, 13:30

L'industria produce centinaia di migliaia di esemplari, con tecnologie incredibili. Mentre quei motori a vapore sono prodotti solo su richiesta, uno alla volta. E molto probabilmente sono fusioni molto artigianali e costose. Normale che costino (secondo noi) troppo. In realtà, dato che è roba artigianale, costano poco.
Piuttosto, hai fatto caso al motore a turbina da 5 hp ??? Dato che il sito si chiama "reliable steam engine" anche quella turbina dovrebbe essere stata concepita come un oggetto affidabile nel tempo, e dal funzionamento certo.

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 2 nov 2014, 18:11

http://tractors.wikia.com/wiki/Corliss_steam_engine
interessante anche sto link ^_^

si è vero mastro,anche la standardizzazione ha i suoi vantaggi sui costi :D :D
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 6 nov 2014, 13:20

Mastro rispondo qui perché qui vedo non ci sono problemi a pubblicate link ad altri motori ^_^
Bellissima la likamobile che hai pubblicato nell altra discussione,La conoscevo gia perché bazzico patecchio quel sito.
Gli inglesi per certe cose sono fenomenali.
80Km/h é un risultato di tutto rispetto poi c é il vantaggio che non ha il cambio.....
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 9 nov 2014, 16:45

il problema dei motori a vapore però ,per quanto ci si lavori rimane questo: http://www.magnabosco.com/sp/it/senza-p ... on-patente

scartoffie solo e soltanto scartoffie e quindi le potenze saranno sempre limitate dalla caldaia stessa!
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2691
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Un motore a vapore

Messaggio da mastrovetraio » 9 nov 2014, 17:38

Che tristezza....... :sick: In parole povere, la potenza di un motore a vapore non è limitata da leggi fisiche, ma da leggi burocratiche

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 10 nov 2014, 8:02

Esatto mastro!oppure ci si deve fare la patente da conduttore di caldaia ma non ha senso.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6677
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Un motore a vapore

Messaggio da Ferrobattuto » 10 nov 2014, 13:03

Si, ma immagino che tutto questo serva per "uso esterno", dentro casa faccio quello che mi pare......
Un conto è voler fare un veicolo a vapore per circolare su strada, un altro è farsi un motore a vapore con caldaia "policarburante" per uso personale.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 10 nov 2014, 14:21

No ferro,vale per tutti i generatori di vapore,la magnabosco fa solo i,pianti fissi.
La legge é riferita a tutti gli impianti in pressione.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6677
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Un motore a vapore

Messaggio da Ferrobattuto » 10 nov 2014, 17:58

Si, vabhè, ma quì si stava parlando di un piccolo motore a vapore autocostruito, non un impianto fisso di costruzione industriale......
Se per questo ormai ci serve il patentino anche per gli scooter 50cc......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7185
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Un motore a vapore

Messaggio da maxlinux2000 » 11 nov 2014, 16:39

stavo pensando vista la burocrazia, se non sarebbe meglio fare piccoli motori a vapore e usare come caldaia una stufa a legna tipo quella di ferro.
La serpentina corre dentro la fornace, l' acqua evapora e spinge il pistone, poi esce il vapore, entra in un condensatore e ritorna in circolo.
In questo modo c' è pochissima acqua che circola e anche in caso di scoppio i danni sono ridotti al minimo.
E quando la legna finisce di bruciare, poco a poco il motore rallenta fino a spegneresi.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 11 nov 2014, 18:43

Si ferro,piccoli o grandi ,fissi o mobili con un rapporto litri pressione non superiore a 300 non ci ricavi un granché,l unica soluzione é un sistema a ciclo chiuso ma anche lí c é il problema che comunque la caldaia va dimensionata in base alla cilindrata del motore per avere una produzione di vapore sufficiente,oppure si puo giocare su rapporti superquadri ma allora calano i rendimenti.
Se e ripeto se si vuole rimanere nella legalita ci si deve accontentare di macchine di piccola potenza da usare come generatori d emergenza.
Si maxilinux basta che il rapporto rimanga 300,faccio un esempio,io sto facendo la caldaia per il mio modello,sarà una 15 litri e lavorerá a 6 bar però se vuoi una cosa seria devi salire ad 8-10 bar e con 30-40 litri d acqua per avere un minimo di volano termico sei giá fuori.
Il bicilindrico che feci io aveva 10 cm di alesaggio x 15 di corsa calcola la cilindrata e moltiplicala x due e poi per 2 dinuovo perché doppio effetto e ti accorgi che a sole 4 bar era un succhiatore di vapore,mi dava 2,5 kw elettrici quindi forza ne aveva ma la caldaia faticava non poco a tenere il passo.
Uno dei motivi x cui lo smantellai oltre tempo e spazio,fu anche il "terrorismo" psicologico che mi fece un amico caldaista proprio riguardo alla legge,se fosse ora me ne fregherei ma a 22 anni......
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2691
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Un motore a vapore

Messaggio da mastrovetraio » 11 nov 2014, 20:42

Max, se esce vapore in pressione dentro una stufa dove ci sia un fuoco vivo (ed il fuoco deve essere vivo, altrimenti non c'è vapore) la stufa si trasformerà istantaneamente in una bella granata. :alienff: non per la pressione del vapore, ma per reazione tra il vapore e l'alta temperatura del fuoco. Non dico che sia pericoloso a priori, ma che una caldaia per produzione di vapore deve essere ben progettata e costruita, e con i materiali giusti

Avatar utente
dm195
Messaggi: 100
Iscritto il: 19 ago 2014, 20:09

Re: Un motore a vapore

Messaggio da dm195 » 14 lug 2015, 19:17

mastrovetraio ha scritto:Io comunque sono convinto che se le auto vanno a diesel o benzina e non a vapore un motivo c'è....

Certo che c'è..... Ti ci vedi tu un'ora prima di partire con la macchina impalare carbone o legna nell'auto per far salire la temperatura e le pressione? (woot) E quanto dovrebbe essere grande per tenerci un fornello e una caldaia? :mrgreen:
Ma anche con un bruciatore a gas o a gasolio, quanto ci vuole per riscaldare la caldaia? Questo può andare bene per un treno o una nave, ma per una "automobile" con cui "automuoversi" con scioltezza e velocità non è possibile. Non basta girare la chiave e partire.....
In passato (1800....) sono state fatti dei tentativi di "automobili" a vapore, e hanno anche camminato, ma erano marchingegni grossi e pesanti. [/quote]
Ti devo stra correggere!!!
La prima auto a superare i 209 km orari fu un auto a vapore,negli anni venti del 900 le auto a vapore avevano caldaie ultrarapide che vaporizzavano l acqua in meno di due minuti e ci fu un momento in cui,negli anni 30,sembró che le auto a vapore prendessero il sopravvento su quelle con motore a combustione interna.
Il basso costo del metanolo prima,dwlla benzina poi e il divieto di usare auto a vapore nelle cirse autimobilistiche imposto in inghilterra nel 1934 se non erro,ne decretò la scomparsa.
la tecnica è quando tutto si sa e nulla funziona la pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perchè,noi abbiamo preso il meglio da entrambe le cose così nulla funziona e nessuno sa perchè!!
oh caro albert come avevi ragione!!!povero mondo fatto di teoria!!!

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2691
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Un motore a vapore

Messaggio da mastrovetraio » 15 lug 2015, 11:40

Ciao, DM. Stai segundo la discussione sullo Stirling ?? Hai visto quei soffietti ?? Non ti dice nulla "doppia espansione " ????

Rispondi

Torna a “Motori e Carburanti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti