Sostituire le lampadine alogene con i led

Moderatore: Dolomitico

Avatar utente
Arabongolo
Messaggi: 195
Iscritto il: 2 gen 2015, 22:04
Contatta:

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Arabongolo » 30 mag 2016, 15:26

Si, il discorso sull'efficienza era generale ^^
Non ho costruito switching per LED, ma solo roba da 600W per un amplificatore audio da automobile, usando un SG3525A in configurazione push-pull (step up) e oggetti di recupero.
Di chip dedicati ce ne sono una marea: basta anche solo vedere sul sito della STMicroelectronics, ad esempio la serie LED5000...
Chi non risica, non rosica! Chi non compra e non vende, non sale e non scende!
L'acqua... fa ruggine!
Ah, dimenticavo : "Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato, nella mia proprietà, per studio e/o hobby"

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7195
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Ferrobattuto » 15 ott 2017, 14:37

Riprendo questa discussione, che langue da un bel po', perché ho constatato alcune cose.
Mi sono trovato a dover ricomprare alcune lampadine per casa, e naturalmente ho scelto le LED. Tornato al negozio dove avevo acquistato le prime, non le ho trovate più della stessa marca e dello stesso tipo. All'epoca erano delle "3 Emme Light" da 10W. 10W dichiarati e 10W assorbiti durante il funzionamento. Ho testato una ancora in funzione ed effettivamente assorbe 43 o 44mA a 230V, corrispondenti proprio ai 10W dichiarati. Il rivenditore, un bravo ragazzo che conosco fin da piccolo figlio di un mio amico, contrito mi ha detto che quelle non le trattano più. "Costicchiavano", mi spiega, "e non si smerciavano facilmente". In alternativa mi propone delle MKC commercializzate dalla Melchioni da 15W, di prezzo decisamente più basso. Ne prendo 3 e torno a casa.
Non convinto (non ho dubbi sull'onestà del ragazzo, probabilmente non ne sa niente) ho pensato di controllare gli assorbimenti: 125mA a 230V. Fanno 28,75W!!! 52% di rendimento!!! :o:
Allora ho cominciato a rimestare un po' tra le lampade che avevo già, sia a LED che fluorescenti a basso consumo, e sono rimasto un po' sorpreso.

Fluorescenti:
23W @ 230V - consumo 100mA. Marca Philips. Fanno giusti 10W.
25W @ 230V - consumo 180mA. Marca Leuci. Sono ben 41,4W!!! 62% di rendimento, il resto serve a scaldare l'aria.....
21W @ 230V - consumo 50mA. Marca FCP, sconosciuta, presa e poi abbandonata perché non ci si vedeva un tubo. In realtà assorbe 11W.

LED:
10W @ 230V - consumo 43,5mA. Marca 3 Emme Light. Giusti i 10W dichiarati.
12W @ 230V - consumo 52mA. Marca Lumina (?). Anche qui 12W giusti.
5W @ 230V - consumo 22mA. Marca Lamp (?) 5W giusti anche qui.
12W @ 230V - consumo 100mA. Marca Eco Light. 23W consumati su 12 dichiarati. Rendimento 52%
9W @ 230V - consumo 85mA. Ancora Eco Light (meno male che le dicono "eco".....) 19,55W su 9 dichiarati Rendimento 46%
15W @ 230V -consumo 125mA MKC Melchioni. 28,75W su 15 dichiarati, rendimento 52%

Tirando le somme, di cosa dobbiamo fidarci? Le prime acquistate sono durate parecchio, ma costavano di più di quelle che si comprano adesso. A quanto pare la marca, blasonata o meno, non è una garanzia, visto che anche marche sconosciute possono risultare buone.
Fidarci del prezzo? Non mi pare eccessivamente sicuro. Del rivenditore? Meno che mai, può essere in buona fede ma anche......
Purtroppo sulla confezione difficilmente ci sono scritti gli assorbimenti "veri", spesso non ci sono scritti affatto. A volte sono scritti sulla lampadina, ma non sempre, soprattutto se di marca sconosciuta. E da quello che ho constatato quelle più economiche durano altrettanto meno.

Forse sarò pignolo, ma se voglio una lampadina da 10W DEVE essere da 10W, non da 23 o 25. Una volta le lampadine ad incandescenza se erano da 100W assorbivano 100W, che poi la luce fosse quella che sappiamo, ossia 1/10 della potenza assorbita (il resto se ne andava con gli infrarossi per tenere il filamento a 3000°K) era cosa logica e scontata. Anche le fluorescenti a basso consumo se di buona marca mantenevano ciò che dicevano, e il risparmio era effettivo. Adesso con questa giungla delle LED non ci si capisce più niente.
In teoria dovrebbero avere un rendimento dieci volte superiore a quelle ad incandescenza. Infatti sulle prime c'era scritto: "10W=100W!" Ora invece su molte confezioni ho visto scritto "10W=85W", e in qualche caso anche un po' meno.
In inverno specialmente, con giornate corte e scure, molte delle lampade che abbiamo a casa restano accese molte ore al giorno, e la differenza tra 12 e 23W, o tra 15 e 29W, è abissale.

Se qualcuno di voi ha delle certezze su marche e potenze, lo inviterei a dirlo qui. Specialmente per noi che ci occupiamo di fotovoltaico, di risparmio energetico, di impianti ad isola, i consumi delle lampade (e non solo di quelle) è importante.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 2193
Iscritto il: 28 mag 2011, 8:39
Località: Belluno

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Dolomitico » 15 ott 2017, 19:42

Su questa cosa che scrivi ho riscontrato anch'io delle anomalie,lampadine che dichiaravano wattaggi superiori,ho riscontrato invece scarsa potenza illuminante.
Basta farci un test,come hai fatto tu,io adesso le prendo dai cinesi,hanno potenze notevoli,e il prezzo è equo,non ho misurato gli assorbimenti però
Ci posso fare un test veloce,immagino che il problema principale sia la qualità del alimentatore,poi anche la capacità illuminante dei led
In passato su altri elettrodomestici misurati gli assorbimenti erano tutti conformi con quanto dichiarato,ma sulle lampadine non ho mai approfondito

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 516
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da unimatrixzero » 16 ott 2017, 0:35

interessante discussione, mi spiace essere arrivato tardi, ma nn ero iscritto nel 2013 ,
dico questo perchè son sempre stato un fan delle lampade a led e ne ho provate e smontate praticamente di tutti i tipi !!

è già qualche anno che utilizzo solo più tecnologia led e in ogni campo, andando anche nell'automotive, anche se in questo caso prediligo sempre le buone vecchie super lampade ad arco, a scarica, le xenon ;)

comunque son perfettamente d'accordo sul discorso iniziale dell'amico @ferrobattuto riguardo la circuiteria di alimentazione ridotto all'osso, composto da condensatore , resistenza e diodo , che poi è il classico utilizzato anche in altri campi dove il costo deve essere basso, tipo dispositivi crepuscolari, radiocomandi accendi spegni, e altre cacatine simili, questa roba con un onda sinusoidale modificata nn funzionerà mai , idem con certi tipi di gruppo elettrogeno.

il top che adoro adesso riguardo la tecnologia led è il COB , anche più del CREE, insomma è più facile da fissare su idoneo raffreddamento ecc
(non immaginate quanto mi faccia salire il X.. quando vedo dei COB cacati li e male in certi faretti.. dissipazione praticamente nulla.. naaa dai.. capisco che sia una corsa continua al prezzo piu basso.. ma un minimo di .. ci andrebbe)

beccatevi questo video :
https://www.youtube.com/watch?v=-vgNh3fLxJc
una roba così appena ho tempo me la costruisco !!
Allegati
cob-50w-6000k-cool-white-light-cob-led-emitter-dc-32-36v.jpg
cob-50w-6000k-cool-white-light-cob-led-emitter-dc-32-36v.jpg (24.95 KiB) Visto 2665 volte
20-W-font-b-CREE-b-font-XHP50-1A-J4-6500-K-Cool-White-6-V.jpg
20-W-font-b-CREE-b-font-XHP50-1A-J4-6500-K-Cool-White-6-V.jpg (19.06 KiB) Visto 2665 volte
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7195
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Ferrobattuto » 16 ott 2017, 13:16

Sarebbe interessante sapere con buona approssimazione la tensione di funzionamento di questi diodi, e la loro percentuale di dissipazione in calore.
Che io sappia, il LED bianco vero e proprio, ossia il "chip" con la giunzione luminosa, dovrebbe lavorare intorno ai 3V, poco più e poco meno.
Facendo qualche prova coi LED delle lampadine guaste quella è la tensione rilevata. In genere cominciano a condurre sui 2,8 o 2,9V con bassissima luminosità, tanto che si possono guardare, poi aumentando la tensione sono ad alta luminosità intorno ai 3,2V.
Non so se quelli di potenza hanno integrato un qualche tipo di limitatore o alimentatore, ma quelli piccoli certamente no.
Sto pensando di farmi le lampade a 48V per il laboratorio..... Che è proprio sopra la cantina col banco di accumulo. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Alain
Messaggi: 252
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Alain » 16 ott 2017, 13:38

Scusate se mi inserisco.
Anch'io sto gradualmente sostituendo vari punti luce di casa con gli equivalenti a LED.
In linea di massima sto avendo buoni risultati ma in un caso, una specchiera con due G4 da 20W a 12V, laddove avrei pensato che essendo già in continua non avrei dovut avere alcun problema, in realtà da un anno a questa parte ho già bruciato 3 coppie di lampadine a led di 3 diversi tipi che sono durate non più di un mese ciascuna.
Così nella mia ignoranza elettronica sono mestamente tornato a quelle a incandescenza, ma ora, leggendo qui, presumo che sia il trasformatore da 220 a 12V che sia poco stabile e causi problemi ai LED.
Secondo voi è possibile mettere qualcosa a valle dell'alimentatore per correggere la situazione o è meglio sostituirlo con uno differente, più adatto allo scopo?

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 2193
Iscritto il: 28 mag 2011, 8:39
Località: Belluno

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Dolomitico » 16 ott 2017, 16:14

Di solito le lampadine a 12v sono alimentate in alternata,un semplice trasformatore che trasforma la 220v a 12v.
Ma i led richiedono degli alimentatori swiching per essere alimentati,pena come hai visto la rottura degli stessi.
Forse alcuni tipi supportano anche la tensione alternata,ma in genere vano alimentati in continua con i suoi alimentatori,che vanno proporzionati in potenza in base all'assorbimento.
Se hai due g4 da 3W fanno 6w,quindi l'alimentatore deve essere da 10w o più per non sforzare e bruciarsi.e magari supportare futuri ampliamenti.

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 516
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da unimatrixzero » 16 ott 2017, 20:23

occhio ragazzi che le CREE e i COB lavorano a corrente costante, non tensione , quindi se vengono alimentati male fumano ...
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 516
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da unimatrixzero » 17 ott 2017, 12:09

Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
sononuovo
Messaggi: 148
Iscritto il: 17 nov 2015, 19:55

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da sononuovo » 5 mag 2018, 16:22

Ferrobattuto ha scritto:
15 ott 2017, 14:37

Fluorescenti:
23W @ 230V - consumo 100mA. Marca Philips. Fanno giusti 10W.
25W @ 230V - consumo 180mA. Marca Leuci. Sono ben 41,4W!!! 62% di rendimento, il resto serve a scaldare l'aria.....
21W @ 230V - consumo 50mA. Marca FCP, sconosciuta, presa e poi abbandonata perché non ci si vedeva un tubo. In realtà assorbe 11W.

LED:
10W @ 230V - consumo 43,5mA. Marca 3 Emme Light. Giusti i 10W dichiarati.
12W @ 230V - consumo 52mA. Marca Lumina (?). Anche qui 12W giusti.
5W @ 230V - consumo 22mA. Marca Lamp (?) 5W giusti anche qui.
12W @ 230V - consumo 100mA. Marca Eco Light. 23W consumati su 12 dichiarati. Rendimento 52%
9W @ 230V - consumo 85mA. Ancora Eco Light (meno male che le dicono "eco".....) 19,55W su 9 dichiarati Rendimento 46%
15W @ 230V -consumo 125mA MKC Melchioni. 28,75W su 15 dichiarati, rendimento 52%
Ciao Ferro
interessanti queste misurazioni che hai fatto
io ho cominciato ad usare le led da diversi anni , non solo per il risparmio sui consumi ma sopratutto perche' fanno luce immediata e in teoria durano molto di piu'. le prime led cinesi facevano schifo, poi ne comprai un paio da ikea e poi due samsung su amazon. erano 5-6 anni fa costavano se non sbaglio una decina di euro da ikea quella da 10w
mi ricordo di aver fatto delle prove di misurazione e i watt corrispondevano a quanto dichiarato (con piccole differenze ma non come quelle che hai trovato tu)
mi ricordo anche che la samsung (ce l'ho ancora in funzione) era parecchio pesante con un bel dissipatore mentre quelle di adesso sono tutta plastica e quando accese anche per pochi minuti, non puoi svitarle perche' scottano
Devo dire, ora che ci penso, che in questi anni finora non ho mai cambiato una lampadina led di quelle montate sia a casa mia, sia da mia madre
Ultimamente (scorsa estate) ho comprato delle OSRAM su amazon . sono da 11.5 watt e il pacchetto da 3 costava circa 9 euro spedito. Una di queste l'ho messa al posto del neon, sul pianerottolo di casa. calcolando da agosto ad oggi 9 mesi , almeno 10 ore al giorno sono gia' circa 3mila ore
una cosa che mi piace molto di queste osram e' che ci sono in versione fredda o calda, e devo dire che quelle che ho preso (calda) fanno una luce che e' quasi identica come tonalita' alle vecchie lampadine. Su amazon , avevo preso anche delle V-tac da 17w. costavano poco, facevano davvero tanta luce, pero' anche se dichiarata luce calda, erano troppo bianca per i miei gusti e quindi le ho rimandate indietro

Avatar utente
n33
Messaggi: 41
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ex ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da n33 » 6 mag 2018, 13:07

Ferrobattuto ha scritto:
15 ott 2017, 14:37
21W @ 230V - consumo 50mA. Marca FCP, sconosciuta, presa e poi abbandonata perché non ci si vedeva un tubo. In realtà assorbe 11W.
Non so il consumo reale ma per me é stato lo stesso con alcune lampade comprate su aliexpress. 1,9€ 23W che dovevano corrispondere a 110. Mi sa che bleffino un po' come per le pile 18650.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7195
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Sostituire le lampadine alogene con i led

Messaggio da Ferrobattuto » 6 mag 2018, 15:54

Come ha fatto notare sononuovo, quelle che durano di più sono quelle col corpo in alluminio pressofuso che fa da radiatore ai led.
Quelle tutte in plastica soffrono molto del surriscaldamento e spesso si bruciano i regolatori interni.
Ho notato anche che quelle migliori e più costose di solito hanno pochi led di potenza maggiore, che corrispondono a potenze ben precise, come 0,5W oppure 1W. Mentre quelle più economiche in genere hanno dentro un sacco di led di potenza minore, collegati in serie o in serie-parallelo dei quali non si riesce a capire la potenza, ad esempio, dividendo quella totale per il numero dei led.
Anche la tensione sui led, che dovrebbe grosso modo risultare sui 3V ciascuno, in alcuni modelli è superiore. Questo provoca eccessivo surriscaldamento e prematura fine di qualcuno dei led della serie. Se si interrompono si spegne tutto, se vanno in corto in breve avviene un effetto valanga che finisce per bruciarli.
Quando lampeggiano di solito è partito l'alimentatore interno, ma i led si possono recuperare...... Per chi si diletta a fare qualche prova. :D
Mi è capitata ad esempio una lampada a led da 12W con dentro 12 led in serie a cui si era bruciato l'alimentatore da rete ma i led erano integri. Accesa con un alimentatore esterno e una piccola resistenza in serie i led funzionavano ugualmente e la tensione sulla serie risultava di giusti 36V, con un assorbimento di poco superiore ai 300mA, proprio i 12W dichiarati dal costruttore.
Il circuito stampato di solito è ultrasottile e incollato su una piastrina di alluminio. Penso che volendosi divertire con un po' di pazienza se ne potrebbero cavar fuori lampade a 12 o 24V con una resistenza in serie, o con un piccolo switching anche lampade a 48V.
Le lampade a led possono soffrire anche per particolari condizioni di montaggio. Ad esempio in un lampadario da cucina in cui non possa circolare aria verticalmente a raffreddarle. La temperatura sotto al "cappello" sale rapidamente, soprattutto con cucina in funzione, e le lampade possono arrivare a bruciarsi.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Rispondi

Torna a “Risparmio energetico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti