costruirsi gli amperometri

Moderatori: Ferrobattuto, jpquattro

Rispondi
Avatar utente
giorgio21
Messaggi: 19
Iscritto il: 30 set 2016, 23:12
Località: torino
Contatta:

costruirsi gli amperometri

Messaggio da giorgio21 » 1 ott 2016, 21:40

come da titolo costruzione di amperometri con materiale di recupero
nonostante a casa mia i tester non manchino avevo bisogno di apparecchi singoli
il primo costruito con 2 angolari di alluminio con dentro uno strumentino di recupero
misura 10 oppure 40 A fs commutati tramite un deviatore , ed e anche possibile invertire
la lettura , la particolarità e che lo shunt è fatto con una barretta di ottone lunga circa 33 cm
su cui cadono 30 mV a 10 ampere che vanno verso lo strumento con 2 trimmer per i fondoscala
pausa caffe
il secondo usa come shunt due resistenze da 20 millohom 2 watt e un trimmer per la taratura
10 amper fondo scala
e ovvio che il tutto dipende dalla sensibilità dello strumento
ciao
Allegati
amp10-dietro.jpg
amperometro 10
amp10-dietro.jpg (401.83 KiB) Visto 1907 volte
amp10-davanti.jpg
amperometro 10
amp10-davanti.jpg (370.37 KiB) Visto 1907 volte
amp10-40 dietro.jpg
amperometro 10-40
amp10-40 dietro.jpg (341.71 KiB) Visto 1907 volte
amp10-40 davanti.jpg
amperometro 10-40
amp10-40 davanti.jpg (318.3 KiB) Visto 1907 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da Ferrobattuto » 1 ott 2016, 22:33

Diciamo che più che di "costruzione" si tratta di "modifica" di strumenti già esistenti.
Modifica della portata, in questo caso, visto che si trattava già di amperometri.
Ottimo il fatto che si tratti tutto materiale di recupero. Magari sarebbe utile spiegare come hai fatto a calcolare gli shunt e a tararli.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
giorgio21
Messaggi: 19
Iscritto il: 30 set 2016, 23:12
Località: torino
Contatta:

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da giorgio21 » 2 ott 2016, 11:24

per calcolare lo shunt bisogna sapere quanti millivolt servono per far deflettere lo strumento
in maniera empirica una resistenza regolabile in serie allo strumento il tutto collegato a una tensione
diciamo di 5 volt, poi si misura la tensione che si sviluppa ai capi dello strumento , diciamo 10-50
millivolt poi basta calcolarsi la resistenza con la legge di ohm , r = v diviso i
in maniera pratica per lo shunt fate passare la corrente che volete sullo shunt e poi misurate
la caduta di tensione ai suoi capi .
per tarare il tutto si mette un trimmer ai capi dello shunt con il centrale verso lo strumento e l'
altro capo dell strumento verso un capo dello strumento e poi si regola il tutto
buona giornata
Allegati
electronic_load_a6.gif
electronic_load_a6.gif (1.14 KiB) Visto 1890 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da Ferrobattuto » 2 ott 2016, 11:44

Se ho capito bene però in questo caso lo strumento è un voltmetro, non un amperometro. Correggimi se sbaglio......
Io quì viewtopic.php?f=14&t=2307#p39182 ho usato un sistema differente, per avere lo shunt di resistenza più bassa possibile. Non ho usato il trimmer.
Avendo invece già un amperometro, perciò uno strumento con resistenza interna bassissima, penso che bisognerebbe poter misurare la tensione ai suoi capi con la corrente a fondo scala, in modo da ricavare la sua resistenza interna, poi calcolarsi lo shunt da mettere in parallelo in base a quella.
T'è mai capitato un caso simile?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
giorgio21
Messaggi: 19
Iscritto il: 30 set 2016, 23:12
Località: torino
Contatta:

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da giorgio21 » 3 ott 2016, 20:31

si in effetti sono dei volmetri che leggono la tensione ai capi dello shunt
viewtopic.php?f=14&t=2307#p39182 ho usato un sistema differente, per avere lo shunt di resistenza più bassa possibile. Non ho usato il trimmer.
complimenti per i montaggi , bravo !!
io il trimmer lo messo per praticità , ti voglio vedere con 40 ampere farlo senza trimer
ciao

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da Ferrobattuto » 3 ott 2016, 22:35

Quell'amperometro li era da 10A, mica poi tanto poco......
Comunque basta calcolarsi il valore dello shunt e puoi farlo con quello che ti pare, anche una lastrina di ferro sagomata o una di alluminio.
In effetti dovrei farmene una per 100 o 200A, per provare la scarica veloce delle batterie da usare con il tester......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
n33
Messaggi: 51
Iscritto il: 16 gen 2018, 19:38
Località: ATO Toscana Costa, al confine con La California

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da n33 » 29 ott 2018, 20:36

Ferrobattuto ha scritto:
3 ott 2016, 22:35
Quell'amperometro li era da 10A, mica poi tanto poco......
Comunque basta calcolarsi il valore dello shunt e puoi farlo con quello che ti pare, anche una lastrina di ferro sagomata o una di alluminio.
In effetti dovrei farmene una per 100 o 200A, per provare la scarica veloce delle batterie da usare con il tester......
In questi giorni ho messo alla prova 3 mie batterie raccattate con gli abbacchiatori per olive e si scaricavano abbastanza velocemente. Difficilmente sono scese sotto i 12V, anche 12,2 V ma si sentiva già dal rumore che davano meno corrente.
Basterebbe uno shunt da 100 A per una batteria 70Ah? Come misurare il tempo di scarica magari senza un circuito apposito? Ho visto che uno shunt cinese 100A 75mV costa 1,5€.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: costruirsi gli amperometri

Messaggio da Ferrobattuto » 29 ott 2018, 21:13

n33 ha scritto:
29 ott 2018, 20:36
......Basterebbe uno shunt da 100 A per una batteria 70Ah?
Sinceramente con la domanda posta così non si capisce cosa vuoi fare......
Come misurare il tempo di scarica magari senza un circuito apposito?
In questi giorni ho usato anche io un abbattitore elettrico per le olive, le nostre batterie erano buone e con una da 45Ah ci si poteva lavorare per diverse ore senza problemi, poi ne ho portata una da 110Ah e ci abbiamo lavorato una giornata.
Non ho misurato la corrente che viene assorbita ai morsetti della batteria, ma non credo che superi i 15A.
Per sapere quanto tempo resiste una batteria con un abbattitore, basta conoscere la capacità della batteria e l'assorbimento dell'abbattitore.
Non sono amperaggi spropositati, lo puoi misurare con un comune tester, anche "cinese", purché possa misurare un massimo di 20A.
Se l'abbattitore consuma, poniamo, 10A e la batteria è da 50Ah, potrai lavorarci per 5 ore consecutive (10A x 5h = 50Ah).
Questo se le batterie sono buone, se sono usurate e non hanno più la capacità originale, bhè, non c'è strumento capace di dirtelo a priori, quanto durano lo vedi da te, quando la spia diventa rossa l'affare e si spegne, è finita la corrente.......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Rispondi

Torna a “Circuiti elettronici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti