Produrre Pb2O3 - minio di piombo

Moderatore: Ferrobattuto

Rispondi
Avatar utente
OSMOTICO
Messaggi: 172
Iscritto il: 25 nov 2014, 16:02

Produrre Pb2O3 - minio di piombo

Messaggio da OSMOTICO » 4 gen 2016, 20:14

Partendo dagli ossidi che possiamo facilmente reperire dalle placche positive disfatte delle batterie esauste , possiamo supporre di trovare i seguenti composti a percentuali variabili fra loro :

idrao di piombo Pb(OH)2 , temperatura di fusione 135°
diossido di piombo PbO2 , temperatura di fusione 290°
ossido di piombo PbO , temperatura di fusione 890°
solfato di piombo PbSO4
piombo metallico Pb

Vediamo cosa succede al variare della temperatura e quali accorgimenti dobbiamo prendere per ottenere il minio di piombo :

Pb2O3 - ovvero - PbO + PbO2

1) al superare la temperatura di 135° si ha la dissoluzione del Pb(OH)2 in PbO e H2O la quale H2O se ne va via sottoforma di vapore.
2) al superare la temperatura di 290° anche il PbO2 fonde , una parte si trasforma in PbO e l'ossigeno che si libera va ad ossidare il poco piombo metallico presente e quello proveninte dal solfato il quale si lega col ferro liberando un atomo di piombo metallico .... a questo proposito va aggiunto nel crogiolo dei chiodi o qualsiasi altro rottame di ferro , per evitare che presto il nostro crogiolo si consumi e si formino dei fori.
3) a questo punto dobbiamo interrompere il processo quando visivamente il composto prende il rosso tipico del minio , perchè insistendo come tempi o come temperature tutto il nostro composto virerà verso l'arancione via via che la percentuale di PbO aumenta nei confronti del PbO2 fino a quando resterà solo il PbO e diventerà tutto giallo.
4) se poi superassimo anche la temperatura di 890° allora anche il PbO si fonderebbe e rilasciando l'ossigeno, si trasfomorebbe in piombo metallico, a questo proposito dovremo aggiungere del carbone che assorbirebbe l'ossigeno favorendo la riduzione del piombo ...

Concludendo : se vogliamo produrre il minio , possiamo farlo molto facilmente con lo stesso crogiolo che normalmente utilizziamo per fondere il piombo , se invece volessimo ridurre gli ossidi a piombo metallico le temperature necessarie sono decisamente piu importanti e non alla portata di tutti , quindi attenzione quando fate le prove di riduzione in forge piu o meno improvvisate , perchè una gran quantità di ossidi non parteciperanno alla reazione e li ritroverete inconsapevolmente nelle ceneri che inevitabilmente diverranno tossiche !!!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7201
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Produrre Pb2O3 - minio di piombo

Messaggio da Ferrobattuto » 26 gen 2016, 19:44

OSMOTICO ha scritto:.....attenzione quando fate le prove di riduzione in forge piu o meno improvvisate , perchè una gran quantità di ossidi non parteciperanno alla reazione e li ritroverete inconsapevolmente nelle ceneri che inevitabilmente diverranno tossiche !!!

Quando si maneggiano composti di piombo bisogna sempre & comunque fare attenzione ai residui, sia che si usino "forge improvvisate", sia che si usino forni con crogiolo "dedicati". Ceneri e residui vari vanno smaltiti sempre come residui speciali e inquinanti.
Per quanto riguarda la "riduzione", questa non va fatta in crogiolo, ma direttamente a contatto col materiale riducente (carbone) nella fiamma di combustione, altrimenti la riduzione non avviene. Va da se che non possiamo buttare la cenere che ne esce nel "secchio dell'immondizia".....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Produrre Pb2O3 - minio di piombo

Messaggio da maxlinux2000 » 29 gen 2016, 22:47

Ma non ho capito a cosa serve il minio al giorno d'oggi...
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
OSMOTICO
Messaggi: 172
Iscritto il: 25 nov 2014, 16:02

Re: Produrre Pb2O3 - minio di piombo

Messaggio da OSMOTICO » 30 gen 2016, 10:27

be sicuramente ha un mercato anche se di nicchia , io lo sto usando per preparare l'antiruggine con l'olio di lino cotto come si faceva una volta , non è che io abbia un consumo esagerato di antiruggine , ma comumque ogni volta che si realizza qualcosa si aumenta la propria autostima ...

Avatar utente
giovanni1980
Messaggi: 1
Iscritto il: 10 feb 2018, 8:07

Re: Produrre Pb2O3 - minio di piombo

Messaggio da giovanni1980 » 10 feb 2018, 8:18

OSMOTICO ha scritto:
30 gen 2016, 10:27
be sicuramente ha un mercato anche se di nicchia , io lo sto usando per preparare l'antiruggine con l'olio di lino cotto come si faceva una volta , non è che io abbia un consumo esagerato di antiruggine , ma comumque ogni volta che si realizza qualcosa si aumenta la propria autostima ...
Ciao , anche io sono un appassionato del fai da te, vorrei chiederti la ricetta dell'antiruggine al mio di piombo

Rispondi

Torna a “Chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite