Bricchettatrice

Moderatori: papas2004, corvo50

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da maxlinux2000 » 24 lug 2014, 22:59

il tempo e l'energia sono relativi... primo perché questo progetto è stato ideato da chi energia elettrica ne ha tantissima in abbondanza durante l'estate, e quindi se non si usa in qualche maniera viene buttata via, il che anche essendo gratuita è pur sempre uno spreco.
Secondo perché se una minibricchettatrice ci impiega 1 minuto o 10 minuti, fa lo stesso... il tempo è ininfluente, visto che pure quello è abbondante.

Diverso il discorso sarebbe per chi vuole fare una bricchettatrice per vendere il prodotto... nulla in contro ovviamente, ma è OT, visto che stiamo parlando di bricchettatrici casalinghe da usare con gli extra dati dai pannelli solari durante l'estate.
Inoltre non interessa neppure molto se dobbiamo usare foglie, rami o legno per farlo, in quanto DEVE essere un progetto che vada bene per diverse disponibilità. C'è chi ha scarti di ulivo e quindi dovrà cippare prima, e chi invece avrà paglia e resti di coltivazioni di grano, molto più tenero da lavorare.

Per la centralina idraulica, i ragazzi di opensourceecology hanno ampiamente dimostrato che un sistema idraulico è veramente universale, perché il powercube originale ha un motore a benzina da 35CV, mentre il micropowercube ha un motore elettrico da appena 2 CV, eppure a parte la velocità sviluppa tanta potenza da essere in grado di bucare ferro da 1/2 pollice sotto la pressa, o di muovere un trattore da 2.5ton.

Quindi per rimanere in tema dobbiamo prima sentire le opinioni altrui e vedere se è possibile costruire quelache cosa che sia utile alla maggioranza delle persone che abbiano qualche albero da pota e qualche pannello solare su tetto.

Corvo, descrivici per favore la bricchettatrice che hai visto che magari ci da delle indicazioni utili

Edit: dimenticavo... sto parlando di stare sotto i 3kW perché in italia essendoci i contratti enel da 3.5kW, la maggioranza delle gente che ha un sistema fotovoltaico usa inverter da 3kW max. Naturalemnte ci sono inverter anche da 10kW, ma non sono molto diffusi.
Cogito, ergo NO SUV !!

peachi
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Bricchettatrice

Messaggio da peachi » 24 lug 2014, 23:07

Arex

non mi sembra di aver detto che un radiatore di raffreddamento e costoso mentre mi si può dire che non lo avevo preso in considerazione (qui si vede la mia poco praticità).

Solo per rendere l'idea con 3 cv in un spaccalegna possiamo produrre una spinta di 9 t come possiamo arrivare anche a 18 t. .

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 24 lug 2014, 23:17

Sono d'accordo con te meno che per un punto: nel titolo c'è scritto bricchettatrice e non bricchettatrice abbinata a pannelli fotovoltaici.
Quindi in questa discussione si fa la bricchettatrice e ci si abbina un motore! Che poi ciascuno prenda la corrente elettrica dall'enel o la vada a prendere col secchio :P è materia che non compete a questa discussione.
Si può generalizzare fino al punto in cui si dimensiona il motore con potenza max di 2.2Kw (questo è l'unico dato certo) consideriamo che poi ci vanno altri 200/300W per la tramoggia.
Non preoccuparti Peach.... un radiatore per l'olio dal demolitore lo si trova a 15€ ma quello è un dettaglio che si può vedere poi ... piuttosto riesci a beccare qualche dato su cc max di pompe per motore da 2,2Kw?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
marcobr
Messaggi: 683
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37
Località: Sud Puglia

Re: Bricchettatrice

Messaggio da marcobr » 24 lug 2014, 23:20

Bene bene : da adesso impariamo qualcosa di nuovo ( domanda a parte )
Ma l'alesaggio indica il diametro del pistone cromato ?

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 24 lug 2014, 23:26

No Marco, è il diametro interno del cilindro.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 24 lug 2014, 23:52

Nel pdf che allego ho riportato una sezione in scala di come si presenta il foro di una pellettatrice. Per capirci quello più grande sarebbe come ho immaginato il foro della bricchettatrice. Cosa ne pensate?
compressione bricchettatrice1-Model.pdf
(47.59 KiB) Scaricato 210 volte


Ragà, guardate le caratteristiche di questo spaccalegna http://www.ebay.it/itm/Spaccalegna-vert ... 229&_uhb=1 ... viaggia con la monofase e non è male neanche la velocità, si raggiungesse questa velocità con la bricchettatrice sarebbe già ottimo, vi allego il video: [bbvideo=640,480]http://youtu.be/sHhEkn4gZJk[/bbvideo]
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Bricchettatrice

Messaggio da mastrovetraio » 25 lug 2014, 9:04

Penso che prima di investire 1€ nella bricchettatrice bisognerebbe indagare un pò sulla fisica/chimica dei fenomeni che portano alla formazione del bricchetto. Ricordo cosa ha scritto Calcola in "pressa per segatura", dice testualmente : "la lignina bagnata e compressa è già colla". Da notare che Calcola è chimico. Mi chiedo allora quante e quali siano le variabili, e quanto influiscano. Abbiamo pressione/tempo, umidità, temperatura. Ma è più importante la temperatura, o la pressione ? Bisogna capire se nel bilancio economico del bricchetto sia più conveniente applicare l'una o l'altra. Ricordiamoci che i mattoni possono anche essere cotti al sole, e formati in una cassetta di legno. Attenzione, non mi interessano soluzioni da trogloditi, vorrei solo capire se basta una pressa debole abbinata ad una fonte di calore forte. O viceversa. La prova che cercherò di fare tra sabato e domenica è semplicemente segatura umida in un recipiente di vetro, che poi metterò nel microonde. Se la segatura indurirà, sarà la prova che la pressione è secondaria, e serve solo al trasporto del materiale.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 25 lug 2014, 10:58

Ciao Mastro, non sono ne chimico ne fisico e quindi mi posso solo basare sull'esperienza maturata in altri campi e un po' di logica.

Come si diceva a mio avviso ci sono varie tipologie di prodotto: la soluzione che ipotizzi potrebbe essere un compromesso probabilmente anche accettabile per alcuni. A mio avviso apportando temperatura a sufficienza in modo artificiale si può creare una crosta che "tenga assieme" il cilindro di segatura ... dobbiamo però poi far asciugare senza che si rigonfi il cilindro (trascurabile? il potere calorico che è dato dal peso specifico dell'agglomerato)
Per quel che mi riguarda osservando le pressioni adottate per qualsiasi bricchettatrice (legno, plastica, metalli ecc) la stessa è d'obbligo ... sia per ridurre lo spazio occupato dal materiale (più è compresso meno spazio occupa) che per appunto un effettiva durata nel focolare del singolo tronchetto-bricchetto.
Secondo me ci sono due tipologie di pensiero: una professionale da adattare al Faidate (bricchettatrice classica) e l'altra più alla ricerca di qualcosa che sia una variante del classico... qual si voglia adottare è decisione personale.
(fa attenzione a mettere legno nel microonde! Ho fatto degli esperimenti in passato per asciugare rapidamente il legno (preparazione per il tornio) e si rischia l'incendio ... non so come si comporta la segatura in questo caso, sicuramente finché è molto bagnato il problema non sussiste. Se devo fare una previsione sul risultato direi che a completamento del asciugatura il materiale tornerà ad essere friabile, a sfaldarsi.)
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Bricchettatrice

Messaggio da mastrovetraio » 25 lug 2014, 11:27

Tranquillo, quando faccio prove col microonde dò 30 secondi alla volta. Tornando alla bricchettatrice, nei filmati dove ci sono le resistenze elettriche si vede sempre un gran vapore, e spesso il bricchetto ha un foro coassiale.... io penso che ci deve essere un punto di equilibrio economico tra pressione e calore. Il calore può anche essere gratuito, la pressione invece costa, eccome. Io non tendo ad una macchina troglodita, semplicemente raffronto ciò che si può fare con poco, con ciò che si può fare con mezzi illimitati per riuscire a comprendere dov'è il punto di equilibrio. Ti faccio un esempio, sempre in "pressa per segatura" avevo postato un pdf dove c'è l'UNICA bricchettatrice manuale intelligente, in pratica una grossa camma. Gli stessi progettisti dicono che un motore elettrico sarebbe necessario, ma intanto funziona. Preciso che NON la costruirei per nessun motivo, ma attrae la mia attenzione perchè rende il massimo possibile con il minimo immaginabile. Lo so anche io che con un pistone idraulico "generoso" e con un cono di entrata giusto e con l'acciaio giusto il gioco è fatto, ed il bricchetto esce fuori fumante anche senza resistenze. Ma se per caso si riesce abricchetare con una coclea con un motore da 2 kw tenendo rovente il cilindro con un pò della stessa segatura che stiamo bricchettando, il costo finale della bricchettatrice sarà minimo, e quello dei bricchetti anche. Certo che i bricchetti non saranno vendibili, ma lo scopo del forum è l'Offgrid, non una attività imprenditoriale.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 25 lug 2014, 12:04

Mastro, attività imprenditoriali o meno le cose ben fatte stanno bene a chiunque.
Si, anche quelle a vite con i dovuti compromessi bricchettano e secondo me generano anche più calore delle altre. (è un po' la stessa cosa che succede nelle pellettatrici piane ... lo sfregamento continuo del materiale genera calore)
Per chi è interessato al sistema idraulico ho fatto un paio di foto sul tipo di pompa che monta il mio spaccalegna e relativo motore:
Qui il blocco motore con doppia pompa
IMG_20140725_114043.jpg
IMG_20140725_114043.jpg (185.9 KiB) Visto 1206 volte

Targhetta motore (2.2Kw, 2800giri minuto)
IMG_20140725_114158.jpg
IMG_20140725_114158.jpg (131.35 KiB) Visto 1206 volte

Targhetta doppia pompa
IMG_20140725_113946.jpg
IMG_20140725_113946.jpg (96.57 KiB) Visto 1206 volte

Credo sia il massimo ottenibile con motore da 2.2Kw.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 25 lug 2014, 12:17

Per Max: che ne dici di questo powercube? http://italian.alibaba.com/product-gs/2 ... 04629.html
Se hai voglia, potresti chiedere quanto vogliono ... magari non costa neanche molto ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 25 lug 2014, 12:27

Per Mastro, nel link di seguito ci sono dettagli interessanti per il sistema che potrebbe interessare a te: http://italian.alibaba.com/product-gs/z ... 69297.html
Guardando le potenze installate ho il dubbio che un motore monofase ce la possa fare. Mi spiego: mentre con l'idraulica rallentando opportunamente raggiungi comunque il risultato, con la meccanica la musica cambia. Però, esiste sempre il compromesso compressione ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1546
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: Bricchettatrice

Messaggio da corvo50 » 25 lug 2014, 12:29

cominciamo a fare una distinzione:ci sono bricchetti bruciacchiati e bricchetti che non cambiano il colore della segatura,e sono due cose diverse...ai primi servirà un apporto di calore aggiuntivo..agli altri no..non conosco il perché di quelli bruciacchiati....
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Bricchettatrice

Messaggio da mastrovetraio » 25 lug 2014, 12:59

Hai notato i tre riscaldatori per un totale di 4,5 Kw ?? E su tutti e tre i modelli, dal più piccolo al più grande, sempre le 3 resistenze da 1,5 Kw. Vedi, è lì il punto nodale (secondo me, ovviamente). Sono convinto che se si riesce a riscaldare in modo economico il cilindro, poi si può usare un pistone idraulico anche lento/economico. La temperatura deve espellere l'umidità in eccesso e "cauterizzare" le pareti esterne del bricchetto. Se rimane umidità nel bricchetto si spaccherà gonfiandosi. È per quello la lunga guida in uscita dalle macchine più performanti, il bricchetto si deve raffreddare in fretta altrimenti umidità residua+ calore faranno danni. Bisogna (penso io) stare al di sotto della temperatura di autoaccensione del legno.

peachi
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Bricchettatrice

Messaggio da peachi » 25 lug 2014, 13:07

Buon giorno

Mastro i bricchetti che hai visto fumare sono tutti di produzione cinese, mi spiego le macchine da loro usate sono tutte con la coclea, inoltre loro usano resistenze perchè lavorano i più svariati tipi di materiali ed senza badar molto all'umidità.
Il foro che vedi al centro permette un raffreddamento piu veloce del prodotto.
Corvo presumo che la giustifica dei bricchetti bruciacchiati sia la stessa causa di quello che avviene nelle pellettarici piane quando il materiale non viene estruso in maniera ottimale, quindi non penso che dipendi dall'apporto o meno di calore (teoricamente se il materiale ha una percentuale di umidità elevata ed il cinesino di turno aumenta l'apporto di calore in maniera esponenziale puo anche andare oltre il bruciacchiamento diciamo che puo bruciare).
Arex le 2 pompe che hai sullo spaccalegna sono uguali? in quanto teoricamentequando si usa la doppia pompa una è piu grande. quella che hai tu e una classe 1 da 2,8 l/m. Con potenze di 3 cv oltre una pompa classe 1 non si puo andare.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7360
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Bricchettatrice

Messaggio da Arex » 25 lug 2014, 13:28

mastrovetraio ha scritto:Hai notato i tre riscaldatori per un totale di 4,5 Kw ?? E su tutti e tre i modelli, dal più piccolo al più grande, sempre le 3 resistenze da 1,5 Kw. Vedi, è lì il punto nodale (secondo me, ovviamente). Sono convinto che se si riesce a riscaldare in modo economico il cilindro, poi si può usare un pistone idraulico anche lento/economico. La temperatura deve espellere l'umidità in eccesso e "cauterizzare" le pareti esterne del bricchetto. Se rimane umidità nel bricchetto si spaccherà gonfiandosi. È per quello la lunga guida in uscita dalle macchine più performanti, il bricchetto si deve raffreddare in fretta altrimenti umidità residua+ calore faranno danni. Bisogna (penso io) stare al di sotto della temperatura di autoaccensione del legno.


Si Mastro le ho notate le resistenze, ti dico come la penso e poi ti lascio proseguire le ricerche ... 2,2Kw di motore più 4,5 di riscaldatori io non ce li ho a disposizione e non mi sfiora l'idea di sostituire i riscaldatori elettrici con sorgente di calore a fiamma libera. Se usi segatura bagnata quest'ultima deve perdere la stragrande maggioranza di umidità prima di uscire dal cilindro di formazione, in caso contrario non sarà sufficiente la crosta a contenere la dilatazione del materiale interno. E poi penso anche un'altra cosa: per non che quel lavoro diventi una tortura direi che sarebbe da evitare tutto quel fumo (si lo chiamo fumo perché quando il bricchetto esce biscottato succede come nel pellet, non ci stai vicino perché c'è odore di bruciato e l'aria attorno diventa irrespirabile... problemi ovviabili con maschere, aspiratori e quant'altro, ma pur sempre una tortura e spreco di energia) ... sistema da valutare bene prima di mettere in atto.

Peach le due pompe che vedi nella foto funzionano una all'andata e l'altra (con maggior mandata) per il ritorno. Sarebbe il sistema corretto anche per la bricchettatrice, sebbene ancora migliore sarebbe montare la valvola deviatrice .... così si avrebbe velocità per la maggior parte del percorso del pistone e si avrebbe la forza (bar) nel momento del bisogno.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 937
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Bricchettatrice

Messaggio da veloce99 » 25 lug 2014, 13:44

Serve una doppia pompa oliodinamica,primo stadio e secondo stadio ,avvicinamento veloce,e compressione fino a 400 bar,centraline anche a 2,2kw mono.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

peachi
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Bricchettatrice

Messaggio da peachi » 25 lug 2014, 13:53

Ciao veloce

e passato qualche anno da quando eri in un altra discussione per le bricchettatrici.
le configurazioni sono due ho come è montata nello spaccalegna di Arex quindi si parla di doppia pompa (versione + economica ma avremo un avvicinamento lento ed un ritorno veloce) o altrimenti una pompa Bistadio che viene tarata che ad x pressione aumenta la potenza a disposizione (versione + costosa ma avremo avvicinamento e ritorno veloce).
Dimenticavo per la resistenza perchè si citano 2000 w? Se si cerca resisteza a fascia per esempio diam 50 siamo intorno a 390w con una spesa + o - 20 euri

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1546
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: Bricchettatrice

Messaggio da corvo50 » 25 lug 2014, 14:14

scegliamo almeno quali bricchetti si vogliono fare..quelli bruciachiati,sono il famoso "charcoal",cioè si tenta di avvicinare il bricchetto al carbone..quelli non bruciacchiati..sono quelli che si trovano in commercio qui da noi,i primi non li ho mai visti.credo che fare quelli non bruciacchiati sia più conveniente,e per quelli è sufficiente raggiungere la pressione giusta
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

peachi
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Bricchettatrice

Messaggio da peachi » 25 lug 2014, 14:36

Ciao Corvo

Sicuramente i bruciacchiati a noi non interessano. Al momento dobbiamo valutare cosa eventualmente si possa fare con 3 cv (per un uso + comune) sicuramente dovremmo avere dei bricchetti con un diametro limitato ma penso che qualcosa si possa fare, per potenze + grosse ci si potrà basare su quanto usato a livello commerciale.

Rispondi

Torna a “Macchine pellettatrici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti