costruire aspiratore centrifugo

Moderatori: papas2004, corvo50

Avatar utente
monitor
Messaggi: 34
Iscritto il: 3 ago 2014, 22:51

costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da monitor » 21 ago 2014, 17:29

salve devo costruire un aspiratore centrifugo deve avere una buona depressione per aspirare fino a 15-20 metri con ventola interno diametro 40 cm qualcune sa indirizzarmi come diasegnare la chiocciola esterna

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 21 ago 2014, 19:57

io ne avevo cotruiti 2,ma il problema principale non è stato la chiocciola esterna ,ma l'equilibratura(non ho trovato nessuno che me le equilibrasse)..ho poi ricorso ad un aspiratore di occasione.non saprei come fare per disegnare quella chiocciola,io le avevo fatte rotonde... :cry:
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
monitor
Messaggi: 34
Iscritto il: 3 ago 2014, 22:51

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da monitor » 22 ago 2014, 21:52

il mio problema è costruire la chiocciola e sapere come posizionare la ventola rispetto al suo diametro

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 23 ago 2014, 22:44

quello che ho preso di seconda mano,è concentrico và benisso lo stesso
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
monitor
Messaggi: 34
Iscritto il: 3 ago 2014, 22:51

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da monitor » 23 ago 2014, 23:26

se ha lo stesso centro cioè la ventola è posizionata al centro della chiocciola non va bene che io sappia perche per avere una buona aspirazione deve avere depressione

funziona benissimo pur essendo concentrico,che poi ci si perda qualcosa in rendimento forse diventa trascurabile

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 2 apr 2015, 17:17

mi è venuta un idea su come tracciare la chiocciola sulla lamiera.una volta stabilito il centro,si fissa in quel punto un pezzo di tubo da almeno 6-7 cm di diametro,sullo stesso si avvolge uno spago per un paio di giri,all'altra estremità ed alla distanza voluta,si lega fissa una matita o un tracciatore per ferro,andando a tracciare ,man mano che si gira lo spago si srotola allargando del diametro del tubo fissato il cerchio della chiocciola.non l'ho ancora provato ma dovrebbe funzionare,la chiocciola dovrebbe risultare 6-7cm più larga dalla parte dello srotolamento dello spago
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7013
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da Arex » 2 apr 2015, 17:48

Ok ... tondo da 40mm ;)
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 757
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da jpquattro » 4 apr 2015, 8:52

Ma questo aspiratore cosa deve aspirare? Aria? Quanta aria? da che genere di tubazione, grossa dritta e liscia o sottile piena di curve e irregolare?
E l'aria aspirata dove la deve mandare, a che pressione? Perché il dimensionamento e la forma delle, il dimensionamento del motore dipendono da queste cose... o no?

Paolo

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 5 apr 2015, 18:37

esatto jpquattro....solo che un calcolo esatto non siamo capaci di farlo..allora si và per tentativi..siccome la ventola precedente,trovata di occasione,si è rivelata insufficiente..sono costretto a farne una più grande....e farla girare col motore della pellettatrice..perché con la 220 non ci arrivo più
questi aspiratori li usiamo per trasportare la segatura e tirarla fuori dall'essiccatore..e anche per portare via alla svelta il vapore che si genera,altrimenti la segatura non si essicca
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 757
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da jpquattro » 5 apr 2015, 19:29

Dunque... Quando ero giovane questi conti li sapevo fare... ho fatto un foglio excel per i turbo compressori assiali quando mi occupavo di motori a getto... Magari se ci riprovo, frugando nei vecchi libri, ci riesco...però un po' di parametri di partenza servono.... I giri quasi sicuramente li sappiamo, se va a 220 siamo fra i 2800 e i 3000 giri.

Quella che "non bastava" di quanto non bastava, ma sopratutto perché non bastava? poca portata o poca depressione o tutti e due? ne sarebbero servite due, quattro, otto come quella?
Che dimensioni aveva (altezza e diametro interno ed esterno, angolo di entrata e di uscita della pala)?
Se lo scopo è aspirare la segatura quello che serve è la portata, se invece portare via il vapore serve depressione (più bassa è la pressione più vapore estrai...)...

Per quel che capisco lo scopo è il trasporto, l'estrazione del vapore è un sottoprodotto...

Paolo

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 5 apr 2015, 19:48

si quella precedente era di un diametro 400x100 di larghezza..a 2800 giri ..spazio vuoto al centro 150mm inclinazione pale curve 45°..tubazione diam 150 lunghezza 4mt.quella che faarò quando trovero il tempo, sarà da 550x150 a 2000 giri circa con tubazione da 200 però con 6gomiti e 12mt di tubo..dovrebbe produrre almeno i ldoppio di aria rispetto alla precedente
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 757
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da jpquattro » 5 apr 2015, 20:27

Piano piano sto raccattando informazioni.
I fabbricanti di aspiratori dicono che per trasportare segatura la velocità nel condotto deve essere 20-25 m/sec.
Nella condotta diametro 200 dovrebbe voler dire, salvo errori di calcolo, 2800 m^3/h diciamo 3000 va... Non sono esattamente noccioline...

Gli stessi fabbricanti pubblicano anche le tabelle delle perdite di carico della condotta e dei gomiti....

Paolo

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 5 apr 2015, 21:00

si ma 3000mc/h se li mettiamo in un tubo da 500...la velocità non è più 20/25ms...l'impianto precedente per trasportare trasportava....ma è il volume totale dell' aria ,che si è rivelato insufficiente..infatti non riesco a portare via a sufficienza il calore generato dalla caldaia
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 757
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da jpquattro » 5 apr 2015, 21:28

Prima avevi scritto di un tubo da 200, non da 500... se cambi le carte in tavola non vale...
Forse è meglio mettere in fila tutte le cose da fare e capire quale è quella limitante... Quanto calore produce la caldaia (se dici cosa brucia e quanto combustibile brucia, magari ci arriviamo per via indiretta...)
Sottolineo quello che dicevo prima, se diminuisci la pressione nella caldaia, aumenti l'umidità rimossa a temperatura più bassa (la quantità di calore però resta la stessa, dipende dalla quantità di acqua da far evaporare... quanta è quest'acqua? )

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7013
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da Arex » 5 apr 2015, 21:48

Il dubbio che ho è che le ventole in tuo possesso non siano indicate per fare quel lavoro ...
La mia è 400mm X 120mm viaggia a 2000/2200 giri, lavora con tubi da 230mm dalla caldaia all'essiccatore, poi dall'essiccatore alla ventola e poi al ciclone separatore su tubo da 180mm. Lo scarico aria del ciclone è 250mm.
Ho dei dubbi anche sulla realizzazione di ogni parte dell'impianto che hai ... ogni diametro deve essere giusto o quasi.
So che hai tubo più piccolo del mio in tutti i casi sopra riportati e che lo scarico del tuo ciclone è da 200mm...
Vedi che la mia caldaia non diventa mai rossa in condizioni normali.
Ah dimenticavo: in totale ho 6 curve a 90°+ 2 a 45°

Jp4, la caldaia di corvo e la mia sviluppano ca 100 Kw/h. Servono quelle calorie per raggiungere ca 400° in entrata all'essiccatore che poi durante il percorso vengono abbattuti dal materiale entrante.
Abbassare la temperatura in caldaia significa abbattere la produzione.
Abbassare la ventilazione al di sotto della soglia ottimale (la mia) significa non portare fuori il vapore prodotto con conseguente perdita di produzione.
P.s: ha scritto in risposta a te che se metti un tubo da 500mm al posto di uno da da 200mm di diametro a parità di ventola perdi velocità nella tubazione.
Sia mai che si metta un tubo più grosso di un 200mm. Ripeto un 180mm è sufficiente (casomai invece che un corugato come ho ora metterei un tubo liscio in lamiera.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1522
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da corvo50 » 5 apr 2015, 21:56

era per fare un esempio..per dire che la velocità nel tubo dipende dalla capacità della ventola,dal diametro del tubo,dal num di curve.ma non divaghiamo troppo sull'essicatore,altrimenti andiamo ot..possiamo dire che aumentare troppo la quantità d'aria..potrebbe essere controproducente se la caldaia non riesce poi a portare alla giusta temperatura tutta l'aria introdotta.se vuoi fare i calcoli ,il tubo rimane del diametro 200,con 6 gomiti e 12mt di tubo...comunque mi rimane la possibilità di variare i giri della ventola nel caso serva aumentare o diminuire la quantità d'aria.la ventola precedente ,non era sufficiente neanche a portarla a 4.000 giri,che poi avrebbe cominciato a fischiare e andare in pezzi
x arex:la tua ventola è fatta meglio di questa,che è concentrica,e le pale sono lunghe solo 10cm...in più la tua ha anche 2cm di larghezza in più...comunque per fare il giusto lavoro..occorre trovare la giusta quantità d'aria...né troppa né poca,,considerando che và tenuto conto dell'impianto nell'insieme..non è facile fare calcoli...io faccio prima a cambiare la ventola

rimaniamo in tema aspiratore: quanti mc/h potrebbe fare questa ventola da 550x150 a 2000 giri? ricordando che non farò più di 8 palette ?
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 757
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da jpquattro » 5 apr 2015, 22:02

Vabbè è un discussione fra voi due,...

Mi ritiro in buon ordine.

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7013
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da Arex » 5 apr 2015, 22:25

:o: macché tra noi due ... no no ben venga iil tuo aiuto se ti fa piacere.
Ho precisato alcune cose che non mi sembravano chiare visto che abbiamo due impianti simili che si differenziano per particolari.
Rsultato? Uno da 200 kg/h con umidità intorno al 35% ... l'altro di meno ... e quindi era mio dovere precisare le differenze.
In quanto a quello che ho risposto a te ... ho pensato che un po' di dati ti sarebbero serviti ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 757
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da jpquattro » 6 apr 2015, 14:25

Allora prima di tutto l'aspiratore.
Una volta questi dimensionamenti (ovviamente dimensionamenti di massima) li sapevo fare... Scavando un po' nella memoria, un po' negli scaffali dovrei ritrovare formule e procedimenti... magari tiriamo fuori un foglio excel che permette di generalizzare il risultato...

Se voi trovate i parametri di lavoro però:
Cosa aspiriamo aria pulita o aria polverosa?
Quanti M^3/h di portata?
Che differenza di pressione, che pressione di uscita?
Quanti giri max?

Riguardando i vostri dati "da fuori" mi viene però il dubbio che potrebbe essere utile riguardare tutto il processo...
3000 m^3/h sono tanta roba, 100 KW/h bastano per riscaldare un palazzo, il legno ha una temperatura di autoaccensione di 250 gradi, scaldarlo a 400 mi sembra... come dire? pericolosetto?

Non discuto che così la produzione di quell'impianto (di quelle dimensioni!) aumenta, ma forse bisognerebbe rivedere il processo, ottimizzare l'uso dell'energia, recuperare il calore che il vapore porta via... cose così...

Insomma discuterne non costa ne soldi ne fatica... magari qualche buona idea salta fuori...

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7013
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: costruire aspiratore centrifugo

Messaggio da Arex » 6 apr 2015, 22:33

Ciao Paolo,
dunque per i dati mi serve un anemometro che non ho ... lo dovrei comprare, anzi se lo trovo ad un prezzo ragionevole lo prendo.
Prestiamo attenzione ad alcuni particolari:
i 400°C sono in ingresso, ovvero prima che l'aria calda incontri il materiale, nel momento in cui l'aria calda si scontra con la segatura, la prima calerà di temperatura e la seconda si innalza...
Per far evaporare velocemente l'acqua abbiamo bisogno di temperatura ... e per portare fuori la nuvola di vapore che si forma abbiamo bisogno della quantità di aria...
Ho fatto anche prove riducendo il calore e l'aria ma i risultati sono pessimi, anche diminuendo solo uno dei due ... sai, avendo un'impianto in linea non si ha tempo da perdere. Tra l'altro diminuendo combustibile e aria non si risparmia perché i tempi di lavorazione raddoppiano, triplicano ecc ecc ...
Se ne deduce che: Per portare a x temperatura x kg o q/h di segatura ci vogliono tot calorie. Non facciamo l'errore di considerare la ventilazione come semplice mezzo per trasportare una delle variabili, ma tutte insieme.

Hai ragione, discutere non costa nulla e io ti seguo passo passo ... anzi son disposto a smenarci dei soldi (acquistare anemometro) per fornirti dati ... sai com'è, ho raggiunto una pratica tale dove riesco ad azzeccare più o meno quello che mi serve ... riuscire a calcolare sarebbe meglio.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Rispondi

Torna a “Macchine pellettatrici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite