Ripristino stufa in ghisa

Moderatori: papas2004, corvo50

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 684
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 16 giu 2014, 17:08

Ciao a tutti, ho da poco recuperato una stufa in ghisa identica a questa:

Immagine

è stata usata poco ma già sono evidenti le spaccature sul mastice che sigilla i pezzi,ho anche sentito voci riguardo il non perfetto funzionamento per le continue fuoriuscite di fumo da queste giunzioni :blink:....il dubbio è,una volta smontata e rimessa a posto con il mastice adatto,si può usare o rischio la fine del sorcio? :sick:

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 16 giu 2014, 20:03

Si può usare, ma con decenza. Scaldarla piano, è ghisa e si espande/contrae e se si esagera si spacca. Abbonda con lo stucco (quello grigio per alta temperatura) e magari fai in modo che gli sportelli "tengano" con una guarnizione fai-da-te in silicone rosso, e vedrai che non fuma. Ho avuto il modello più grande, ma costruito nello stesso modo.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da Ferrobattuto » 16 giu 2014, 20:34

Dopo sistemata provala prima fuori casa.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 684
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 2 lug 2014, 14:50

...mi indicate un prodotto specifico per assemblare la stufa in ghisa?...mi hanno proposto il silicone ad alta temperatura ma non mi sembra lo stesso prodotto usato in origine...

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 2 lug 2014, 15:40

Quello grigio. Non è un silicone, ma allumina in una specie di salamoia acquosa molto densa. Regge 1200° se non ricordo male. Io l'ho finito, altrimenti ti dicevo anche la marca. Confezionato sempre in un tubo come il silicone. Io lo trovo anche dal ferramenta del paesino ridicolo in cui abito, quindi.......

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7368
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da Arex » 2 lug 2014, 17:03

A mio avviso i problemi sono due:
-il silicone adatto ovvero quello che resta morbido non tiene temperature superiori ai soliti 300°
-lo stucco che tiene 1200°-1500° diventa duro e con le dilatazioni delle lamiere si crepa

Questo è il più economico: http://www.ebay.it/itm/MASTICE-CARTUCCI ... c51&_uhb=1 (corretto, Arex)

Questo forse più buono? http://www.ebay.it/itm/ADESIVO-REFRETTA ... 387&_uhb=1

Se dovessi sistemare quella stufa metterei il 300° nero o rosso a scelta e cercherei di proteggerlo con delle strisce di lamiera inox in modo che la fiamma non lo colpisca ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 2 lug 2014, 17:05

Per esempio, questo. Ma lo fanno anche altre marche
Allegati
bcs.jpg
bcs.jpg (166.19 KiB) Visto 7448 volte

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 2 lug 2014, 17:16

Per come è costruita la tua stufa ( ha dei canali dove va alloggiato il mastice) il mastice/stucco grigio o nero va benissimo, ma DEVI essere molto attento alla prima accensione, mettici almeno un'ora per scaldarla poco-pochissimo in modo che si "curi"il mastice. Se la fai galoppare subito, sicuramente il mastice si creperà. Se poi hai una moglie particolarmente pignola (come la mia) allora dopo che il mastice sia stato ben curato metti un ulteriore strato di silicone per alta temperatura, ma solo all'esterno, all'interno non dura 5 minuti.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 2 lug 2014, 17:20

Ciao, Arex. A "quello economico" salta fuori una bilancia digitale elettronica. Problemi di peso ? :lol:

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7368
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da Arex » 2 lug 2014, 19:56

Spiritoso e invidioso della mia mole :P ! :lol: ....
A parte gli scherzi ... sui mastici sigillanti c'è scritto che non vanno usati dove ci sono dilatazioni termiche :sick: ... gli unici sono quelli a reticolazione acetica e vanno bene fino a 300°, per esperienza anche un po' di più ma non di certo a contatto con la fiamma (quindi, vanno protetti!)
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 2 lug 2014, 20:59

Se hai tempo e abilità, inzeppi fibra ceramica più che puoi, e poi giù con silicone per alta temperatura, ma all'esterno (il silicone)

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 684
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 3 lug 2014, 9:35

...la fibra ceramica può stare direttamente a contatto con il fuoco o deve comunque essere protetta con il mastice?...potrei utilizzare quei cordini che si usano per guarnizione agli sportelli delle caldaie?...comunque per maggiore sicurezza una ripassata all'esterno con il silicone alta temperatura non me la negherò :D

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 lug 2014, 13:35

La fibra ceramica se ne strafrega di fuoco e temperatura. Il cordoncino va benissimo, ma non lo metterei da solo, ma con una bella spalmata di mastice refrattario all'interno e silicone all'esterno. Comunque ricordati che non esiste una stufa che non faccia uno sbuffo di fumo se chi la usa non ha intelligenza e rispetto. Una stufa in ghisa è tanto veloce nel riscaldare quanto delicata, se usata male si ribella con una bella crepa. Allora sì che son dolori.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 684
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 3 lug 2014, 14:26

Ok Mastro ;)

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 lug 2014, 16:50

Questa è la mia stufetta, ci riscaldo il laboratorio. È in ghisa, l'ho sigillata con il mastice grigio e l'ho lasciata in pace per due settimane. Poi ci ho acceso un fuocherello con della carta, piano piano, poi legnetti, poi dopo almeno un'ora ho incominciato a spingerla. Non riesco a fotografare il mastice, ma credimi, crepe non ne ha. Ma come vedi dalla montagna di mattoni refrattari/isolanti che la circonda, cerco di non farle prendere freddo. Non sto scherzando, la cosa peggiore che puoi fare alla ghisa ben calda è raffreddarla di botto, si spacca. Nota la roba bianca davanti allo sportello, sono ritagli di fibra ceramica che io addosso alla presa d'aria per limitarne l'afflusso, così come ho messo quello scambiatore aria/aria per frenare lo scarico, altrimenti con il tiraggio che avrebbe la temperatura della stufa andrebbe alle stelle in pochissimo tempo. Sono queste le piccole malizie da adottare, se rileggi quanto avevo scritto ti consigliavo di "lavorare" lo sportello in modo da non avere entrate d'aria (comburente) incontrollate, che sono il difetto della Tua stufa che io conosco molto bene. A proposito, la mica ( quella roba traslucida sullo sportello) è intatta ?? Anche lì devi lavorare di fino, sigilla più che puoi.
Allegati
IMG_20140703_162428.jpg
IMG_20140703_162428.jpg (266.73 KiB) Visto 7433 volte

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 684
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 3 lug 2014, 17:38

...quella specie di carta da forno trasparente sullo sportello ant?...si è quasi integra...io già pensavo di eliminarla :D

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 lug 2014, 17:39

Seguito del messaggio precedente. Scrivo queste istuzioni per chiunque ci legga, così che non ci siano più sbuffi di fumo nelle case e mogli irritate. Non esiste una stufa che "sbuffa" per difetti di costruzione, le stufe sbuffano sempre e comunque per errori di chi le usa. La stufa NON è un elettrodomestico, non funziona secondo il principio on/off e non deve essere mai caricata da spenta. Va alimentata poco e progressivamente, finchè la canna fumaria non sia calda, altrimenti l'aria fredda contenuta in quest'ultima agirà da tappo e la stufa sbufferà. Le stufe in ghisa poi sono soggette a sbuffare proprio per il materiale che è un ottimo conduttore di calore e quindi raffredda i fumi, che a loro volta raffredderanno la canna fumaria con il conseguente "tappo" di gas freddi che non ne vorrà sapere di arrampicarsi su per il tubo. Qualunque stufa è pericolosa se l'entrata d'aria (comburente) non sia ben controllabile. Evitate di aprire lo sportello inutilmente, siete dotati di orecchie e la stufa "parla" sempre che vogliate ascoltarla. Ogni apertura dello sportello significa una entrata in massa di aria fredda, da evitare. In conclusione, non riempite MAI di legna una stufa fredda, riempitela solo quando sia ben calda e sentiate che "tira". Una stufa può anche essere piena di buchi, ma se la canna fumaria è abbastanza alta e ben calda la DEPRESSIONE che eserciterà sarà tale che nei buchi della stufa potrà solo ENTRARE aria, mai uscire fumo. Quindi se la stufa sbuffa la colpa è vostra, non sua.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 lug 2014, 17:46

Max, te possino.... :D Quella che hai scambiato per carta da forno si chiama "mica" ed è uno degli aspetti che può avere l'asbesto. In questo caso si tratta di asbesto cristallino, si sfalda come la lavagna. Niente paura, in quella forma non può dare asbestosi, non lo cambiare perchè è il bello della tua stufa. Stai solo attento a non romperlo, sarebbe un peccato. Anche perchè nella tua stufa ci deve sempre essere FIAMMA luminosa per avere un buon funzionamento/rendimento e la mica ti permette proprio di vedere se c'è fiamma senza aprire lo sportello.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da mastrovetraio » 3 lug 2014, 17:59

Rispondo a me stesso per dare la giusta importanza alla Mica, materiale antichissimo e nobile, o quanto meno un materiale che ha permesso all'umanità il controllo del fuoco. Io mi ci ero fatto un paio di occhiali per quando lavoravo con i miei forni per vetro, li dovevo aprire al massimo della temperatura per "frenare", e senza quegli occhiali guardare un oggetto a 900° significa andare in cerca di guai. Buona lettura http://it.m.wikipedia.org/wiki/Mica

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 684
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Ripristino stufa in ghisa

Messaggio da maxdef » 6 set 2014, 21:58

...ho messo mano sulla stufa,con un paio di tubetti di sigillante gli ho dato una ripassata alle giunture,adesso devo vedere dove montarla per il periodo invernale,visto che non ho fantasia di fare buchi nei muri o nei vetri sto pensando di utilizzare il caminetto,che comunque non uso,per mandarci dentro il tubo della stufa...sarà fattibile?...tra l'altro, per forza di cose, dovrò montare due curve a 90°per poter entrare dentro la canna del camino...funzionerà? :unsure:

Rispondi

Torna a “Stufe e Termocamini Legna e Pellet”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite