Idrosally - parametri

Moderatori: eneo, CB900RED

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 26 gen 2017, 8:59

10 giorni fa' mi ha abbandonata la mia vecchia idro stufa, aveva 15 anni, causa rottura scambiatore. Dopo aver valutato i costi per ripristinarla ho deciso di acquistarne una nuova anche grazie al contributo a fondo perduto del conto termico 2 e mi sono orientato verso una Edilkamin e precisamente la versione Idrosally da 14kw, sembrano molto robuste e ben fatte.
Eccola in funzione
Immagine

Casa mia e' circa 120mq unico piano, villetta monofamiliare, muri in alveolater da 30cm e cappotto esterno da 3 cm in styrofoam.

Devo dire che e' molto ma molto piu' silenziosa rispetto alla vecchia e piu' fredda esternamente, segno che il calore che produce la trasferisce quasi totalmente all'acqua con un rendimento maggiore. Utile la funzione dell'aria calda che esce dal davanti per riscaldare l'ambiente in cui e' posizionata,
Sono stati installati dal cat i nuovi parametri quelli con 0.4 sull'airflow, appena posso li trascrivo su un foglio elettronico o pdf, dovrebbero essere simili anche per le bijoux, tresor e cameo. ;)
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 30 gen 2017, 17:18

Oggi avendo un po' di tempo stavo cercando il settaggio ottimale della stufa regolando i parametri con il tipo di pellet utilizzato. Edilkamin utilizza il sistema Leonardo, attraverso le autoletture si autoregola constantemente. Dal primo giorno mi ha sempre lasciato sul crogiolo dell'agglomerato di cenere, no clinker, che al tatto diventa sabbia. Ho diminuito alcuni parametri e aumentati altri, dietro consiglio di Arex.
Parametri di minimo e massimo carico pellet gestito da leonardo nelle varie potenze, prima ci sono i valori impostati dal cat i secondi li ho messi io.
p1l 23 g/s a 20 carico minimo
p2l 27 a 25
p3l 35 a 30
p4l 40 a 35
p5l 50 a 40

p1h 27 a 25 carico massimo
p2h 35 a 30
p3h 45 a 40
p4h 55 a 50
p5h 65 a 55

Dopo un'oretta di prova li ho aumentati di 1...faceva fatica a salire la temperatura.
Poi ho aumentato autoregolazione temperatura fumi in p4 da 165°c a 170°

Regolazione motore espulsione fumi nelle varie potenze in minimo e massimo
a1l da 32 a 34 g/s
a2l 34 a 36
a3l 36 a 38
a4l 38 a 40
a5l 40 a 42
a1h da 36 a 38
a2h 38 a 40
a3h 40 a 42
a4h 42 a 44
a5h 45 a 47.

Adesso ci mette piu' tempo per andare in temperatura, circa 20 -25 minuti in piu' ma il crogiolo dovrebbe sporcarsi di meno, comunque anche con i settaggi di prima il vetro dopo 3 giorni si sporca pochissimo.
Una cosa che non mi piace e' che non ci sia la possibilita' di regolare la caduta del pellet nel tempo, sia il tempo che deve girare la coclea e sia la pausa tra un giro ed un altro. Dico questo perche' spesso e volentieri cade una enormita' di pellet e poi una lunga pausa, invece preferisco che il pellet cada in maniera piu' costante.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 30 gen 2017, 19:07

Altri interventi effettuati, ho ridotto la potenza del circolatore e ho rimesso i parametri dell'espulsione fumi quelli originali del cat, che gia' di per se mi sembrano abbastanza altini. Ho aumentato il tempo di pulizia del braciere da 20 minuti originali portandoli a 30 minuti e ridotto il tempo in secondi a 55, prima andava dai 105 fino a 400, troppi .....poi sarebbe di nuovo andato al massimo per tornare in temperatura. Per ora con temp. impostata sui 60°c la stufa lavora su p4 e p3 e i consumi sono ridotti.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 30 gen 2017, 19:11

Altra cosa e' che ora in cucina, ho salone di 30mq e cucina da 30mq adiacenti, fa' freddo, prima la vecchia stufa emetteva esternamente parecchio calore, adesso mi tocca rimettere il radiatore da 10 elementi, prima ne avevo tolti uno per ciascuna camera, nel salone uno e' chiuso e l'altro lo tolto, mentre in cucina uno e' aperto e l'altro lo eliminato.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 31 gen 2017, 0:31

Niente da fare, funzionamento dalle 16 alle 23.30, ancora cenere agglomerata all'interno del braciere che si forma nella parte piu' esterna.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 31 gen 2017, 22:16

Eneo eneo! Dunque, innanzitutto avresti dovuto mettere mano a una cosa per volta.
Mi spiego: ritieni che la stufa a potenza 1 ha troppa fiamma e scalda troppo? Allora diminuisci la portata di pellet fino a portarla all'ottimale. Poi regoli di conseguenza la velocità del aspiratore fumi. Nel tuo caso l'intervento del sistema di gestione.
Se posso permettermi, l'operazione che hai fatto sulla pulizia braciere è controproducente! Se già non gli bastava per effettuare la pulizia e tu gli abbassi il tempo e ne aumenti la distanza tra una pulizia e l'altra non può che peggiorare.
Sbaglio?
Riesci a fare una foto dell'agglomerato?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 1 feb 2017, 0:24

No Arex la cosa si vede subito se va a colpo d'occhio, oggi e' rimasta accesa per 13 ore consumando circa 17 kg di pellet e lo fatta lavorare con temperatura 55°, 5 gradi in meno,lavorando a p3 e p2 e devo dire che la cenere e' piu' fine segno che la combustione e' migliore rispetto a prima, entra meno aria, ma, c'e' un ma' la casa si riscalda di meno....il vetro dopo due giorni e' ancora pulitissimo ma il braciere da un lato si riempe sempre di cenere da come si vede in foto.
Per come la vedo io se la stufa lavora bene e brucia come dio comanda, 20 o 30 minuti il tempo di pulizia non fa' molta differenza....ma se non lavora bene e' come se con l'auto arrivo a 200km/h poi metto in folle per arrivare a 80km/h e poi ripartire di nuovo ai 200....non so se mi spiego.
Per l'aspiratore fumi avevo detto che a naso la vedevo un po' altina, tieni conto che ora sta a 47 mentre il valore massimo impostabile e' 60, provata anche quella ma cambia poco.
La mia vecchia stufa aveva cicli di pulizia ogni due ore e fino all'anno scorso con la stessa marca di pellet pulivo il braciere ogni settimana, cosa che non e' successo quest'anno. Sara' cambiato il pellet, provero ' un paio di sacchi di altra marca per vedere se cambia qualcosa.
Tu mi conosci sono molto metodico, faccio vari test e molte modifiche per avere piu' dati possibili per poi poter ragionare e valutare eventuali rimedi cercando uncompromesso. D'altronde ho ancora un bancale e mezzo di pellet da bruciare e non posso buttarlo, mi mettero' l'anima in pace a pulire il braciere ogni sera con la spatolina.
Foto braciere con parametri originale
Immagine

foto braciere con parametri caduta pellet diminuiti
Immagine
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 1 feb 2017, 13:30

A colpo d'occhio si possono avere delle sensazioni che però non sempre vengono poi confermate dalle ore di funzionamento.
Leggo che con le nuove impostazioni la casa si scalda di meno. Mi sembra giusto, hai abbassato la quantità di combustibile in ingresso e quindi la stufa di meno. Invece guardando le foto vedo una cosa che non mi piace. Non vorrei peccare di presunzione ma credo che il deposito laterale sul braciere sia dovuto al minor passaggio in quel punto dello stesso rispetto al resto della superficie.

La pulizia braciere e i suoi tempi variano da stufa a stufa, da marca a marca. Siccome non stiamo paragonando due modelli identici e nemmeno due modelli della stessa marca, io non mi affiderei alla precedente esperienza per determinare i valori da impostare. Piuttosto vedrei meglio partire dalle regolazioni di fabbrica e discostarmi pian piano al fine di trovare la soluzione migliore.
Per quanto riguarda l'aspiratore fumi sono dell'idea che quando hai che fare con pellet che lasciano parecchio residuo e una stufa che non ha il braciere autopulente non ci sono molte alternative. Se vuoi mantenere i parametri giusti devi per forza armarti di pazienza e pulire il braciere ogni qualvolta abbia del deposito. Se invece vuoi non dover aprire la stufa tanto spesso ti tocca modificare i parametri originali e far si che l'aria soffi maggiormente attraverso il braciere per tenere aperte le fessure dello stesso. Per contro, avrai temperature fumi più alte il che significa che disperderai più calore attraverso la canna fumaria.
Non ho capito se hai cominciato l'inverno con questa stufa o con la vecchia, se l'hai iniziato con la vecchia il pellet è dello bancale o di un altro magari dell'anno precedente? Faccio queste domande perché se il pellet è lo stesso è cambiata solo la stufa, se è diverso anch'esso allora hai cambiato pellet e stufa e non sai esattamente se il problema è dell'uno o dell'altra.
Ad ogni modo se proprio vuoi prova con un paio di sacchi di alta qualità anche se temo non ti servirà a un granché dato che devi bruciare quello che hai in casa.

P.s: Io ti avevo consigliato di aumentare l'aspiratore fumi e non di diminuire la portata del pellet visto che non mi avevi detto che la stufa scaldava troppo alle varie potenze e che la temperatura fumi era al di sotto delle medie che io conosco.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 1 feb 2017, 14:22

Questa mattina ho fatto due prove.
La prima ho diminuito di 4 punti percentuali l'aspiratore fumi e 1 punto la caduta pellet. Cenere piu' fine, meno rumore e effetto di fiamma ossidrica. Ma non mi ha convinto, vetro un pelino piu' sporco e braciere piu' intasato.
Seconda prova ho tenuto i parametri della caduta pellet invariati e rimesso i valori originali dell'aspiratore fumi con pulizia braciere ogni 20 minuti. Secondo me il miglior compromesso vedremo stasera.
Si arex e' sempre in quel punto che inizia l'otturazione delle asole del braciere per poi aumentare verso sinistra e all'interno. La fiamma e' sempre piu' alta in quel punto, segno che il pellet cade maggiormente li.
Il pellet e' lo stesso e la stufa e' cambiata. Ti ripeto il girofumi e' gia' alto volano pezzi di carbone di pellet al di fuori del braciere grossi 5-6 mm, e il pellet balla la macarena sul crogiolo.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 1 feb 2017, 14:39

Bene, finalmente ho capito che aria ce n'è!
Comunque se continui ad abbassare il pellet rimani al freddo perché non ce la fa a scaldare...
Forse hai ragione quando dici che il pellet tende ad accumularsi in quel punto ma se c'è tutta quell'aria non dovrebbe depositarsi la crosta anche considerando che se il pellet cade li la dovrebbe smuovere ... facci sapere
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 6 feb 2017, 12:25

in questi giorni ho usato un paio di sacchi di pellet misto faggio e un paio di sacchi di conifera di altra marca. Quest'ultima,di marca tiberi prodotta in slovacchia, ha notevolmente migliorato la situazione, ho riportato i parametri ravvicinandomi un po' ai valori normali quelli del cat, perche' il problema e' il tipo di pellet.
Allego le foto.
Con pellet misto faggio
Immagine

Con pellet tiberi di conifera
Immagine
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 6 feb 2017, 12:32

Siccome ho ancora 1 bancale e piu' di pellet da bruciare per ovviare al problema di intasamento del braciere ho realizzato un convogliatore di flusso sperando che la situazione migliori.
Ho inclinato il fondo per permettere che la cenere che cade dal braciere scivoli giu' sul fondo.
Ora sta in prova sperando che migliori.
braciere1.jpg
braciere1.jpg (249.46 KiB) Visto 3221 volte

braciere2.jpg
braciere2.jpg (271.22 KiB) Visto 3221 volte

braciere3.jpg
braciere3.jpg (171.56 KiB) Visto 3221 volte
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 6 feb 2017, 14:56

Buona l'idea del convogliatore di flusso.
Non ho mai visto molta cenere sotto ai bracieri di nessuna stufa per questo motivo l'avrei fatto diversamente: ipotizzando che per qualche motivo il flusso dell'aria fosse maggiore laddove adesso hai messo il lamierino cosa succede? Che anziché diminuire l'aria in quel punto per convogliarla dove serve con quella inclinazione la mandi verso il perimetro dalla parte sbagliata.
Io lo avrei fatto inclinato nell'altro senso, ovvero con angolo interno della lamiera minore di 90° e avrei fatto dei forellini alla lamiera (avrei lavorato in un secondo momento sui fori della lamiera con il fine di farvi passare attraverso solo la quantità di aria necessaria)
Più tardi ti posterò delle foto
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 6 feb 2017, 18:04

50 ore di funzionamento in 3 giorni e mezzo.
P_20170206_170214.jpg
P_20170206_170214.jpg (325.2 KiB) Visto 3211 volte

Cenere sotto braciere
P_20170206_170311.jpg
P_20170206_170311.jpg (288.99 KiB) Visto 3211 volte

Altra stufa, 24 ore di funzionamento in 3 giorni e mezzo.
P_20170206_171253.jpg
P_20170206_171253.jpg (326.1 KiB) Visto 3211 volte

Come puoi vedere di cenere sotto al braciere ce n'è pochissima su entrambe e se ci penso non potrebbe essere che così.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 6 feb 2017, 19:04

Effettivamente dalle foto nei hai pochissima, anche sulla mia vecchia palazzetti con braciere in ghisa e con fori ne avevo poca anche dopo giorni, in pratica come i tuoi, ma ora qui e' tutt'altro con questo braciere con fondo inox asolato. La cenere cade per via del pellet che ci cade sopra e lo spinge in basso. Appena mi ricordo ti faccio la foto, ma gia' prima avevo un paio di cm.
La prima prova del convogliatore non ha funzionato, la cenere si accumula come sempre.
Ora lo piegato come si vede in foto.
20160614_151416[1].jpg
20160614_151416[1].jpg (416.44 KiB) Visto 3204 volte
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 6 feb 2017, 19:44

Ok... poi vedremo sul da farsi. Pensi che sia colpa delle asole che passa giù la cenere? Beh dai sarebbe il male minore visto che il fondo è avvitato ....
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 6 feb 2017, 23:27

Anche questa prova fallita. Secondo me e' il braciere che ha troppa superficie utile per il passaggio dell'aria, devo rifarlo forato.
Domani mattina prendo le misure del nuovo e faccio il rapporto tra superficie totale e superficie forata. Se puoi misura il tuo braciere cosi da fare un paragone compreso numeri di fori e diametro.
Ho spento la stufa 2 ore dopo e ho visto che il pellet nella parte incriminata e' incombusta di colore grigio marrone e iniziava a intasarsi.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 6 feb 2017, 23:42

Provvedo domani in giornata a darti le misure.
Nel frattempo mi verrebbe da chiederti di inclinare ancora un pochino la lamiera e aumentare l'aria del aspiratore fumi... Prova ad alzarlo fino a una soglia fumi di 200°
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2006
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da eneo » 7 feb 2017, 11:54

Altro test, ho disabilitato le regolazioni automatiche dell'aria e della caduta pellet tramite leonardo, ora i parametri hanno un valore fisso alle varie potenze e non un min e un max.
Portato la velocita' fumi a 50g/s (valore massimo che si puo' impostare) a p5, 47 a p4 e 45a p3, ma in fase di lavoro la ventola non va' oltre i 45g/s, (questione di sicurezza?)
La depressione massima raggiunta in fase di lavoro e' stata 99 pascal, a p5 p4 e p3 sempre a 45g/s con depressione tra gli 80-76 pascal, temperatura massima dei fumi 178°c.
Risultato braciere che si stava intasando ancora, la cenere e' marrone segno di troppa aria e di combustione parziale.
Ora ho rimesso tutto come stava alla prima accensione, con tutti gli automatismi attivi, solo la caduta pellet l'ho lasciata un po' piu' bassa e i tempi di pulizia li ho lasciati ogni 10 minuti. Tanto se devo pulirla ogni sera meglio che mi renda e mi riscaldi di piu'.
Adesso un po' di foto.
Braciere dopo 1 ora e mezza.
20170207_105248[1].jpg
20170207_105248[1].jpg (484.12 KiB) Visto 3182 volte


Fondo con cenere
20170207_083325[1].jpg
20170207_083325[1].jpg (412.19 KiB) Visto 3182 volte

20170207_083305[1].jpg
20170207_083305[1].jpg (498.78 KiB) Visto 3182 volte


Fondo pulito
20170207_110231[1].jpg
20170207_110231[1].jpg (396.42 KiB) Visto 3182 volte

20170207_110238[1].jpg
20170207_110238[1].jpg (419.49 KiB) Visto 3181 volte


Da notare il tubo presa aria come sta in alto rispetto al fondo, segno che in fase di progettazione avevano gia' capito che si sarebbe riempito di cenere, e per non farlo otturare hanno posizionato il fondo piu' giu'.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Idrosally - parametri

Messaggio da Arex » 7 feb 2017, 17:39

P_20170207_173657.jpg
P_20170207_173657.jpg (531 KiB) Visto 3176 volte

P_20170207_173720.jpg
P_20170207_173720.jpg (587.8 KiB) Visto 3176 volte

P_20170207_173634.jpg
P_20170207_173634.jpg (457.14 KiB) Visto 3176 volte

P_20170207_173611.jpg
P_20170207_173611.jpg (568.31 KiB) Visto 3176 volte
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Bloccato

Torna a “Edil Kamin”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti