Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Moderatore: CB900RED

Avatar utente
abete bianco
Messaggi: 50
Iscritto il: 9 nov 2013, 13:45
Località: padova

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da abete bianco » 13 nov 2014, 14:55

Per quanto mi riguarda e parlo da egoista, fra un poco andrò in pensione e se mi danno 1000 e dico mille, mi ritiro nella mia casetta in mezzo alle colline e ci do di pro.... a parte gli scherzi a me fanno pena i giovani, e mi preoccupo x loro, però si devono preoccupare anche loro , perchè il potenziale in italia ci sarebbe, conosco figli di amici che se ne sono andati e non sono proprio content,i anche se vivono bene .
un'ultima cosa e poi sparisco bisogna ridimensionare tutto ci sono troppe distrazioni e poco tempo per pensare ai veri problemi .... ci penseranno gli altri
[b]se dai un pesce ad un uomo, lo sfamerai per un giorno,
se insegni ad un uomo a pescare lo sfamerai per tutta la vita[font=French Script MT][highlight=#ffbf80][/highlight][/font]

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 936
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da veloce99 » 13 nov 2014, 16:06

maa chi sono gli altri? :(
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2643
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da mastrovetraio » 13 nov 2014, 16:20

Max, altro che Canada (paese corrotto esattamente come l'italia) tu non potresti vivere nemmeno nello stato del Vaticano !!! con le idee che hai. A Roma dicono "il più pulito c'ha la rogna".

Avatar utente
abete bianco
Messaggi: 50
Iscritto il: 9 nov 2013, 13:45
Località: padova

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da abete bianco » 13 nov 2014, 17:48

mi riferivo ai giovani, che hanno mille distrazioni e di conseguenza poco tempo per pensare ai problemi che senz'altro dovranno affrontare prima o poi.

Io parlo da esterno non avendo figli, quindi è facile parlare , ma ditemi che non è così.

Gli altri ? ... se lo sapessi avrei una laurea, non la quinta elementare
[b]se dai un pesce ad un uomo, lo sfamerai per un giorno,
se insegni ad un uomo a pescare lo sfamerai per tutta la vita[font=French Script MT][highlight=#ffbf80][/highlight][/font]

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7186
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da maxlinux2000 » 13 nov 2014, 19:22

mastrovetraio ha scritto:Max, altro che Canada (paese corrotto esattamente come l'italia) tu non potresti vivere nemmeno nello stato del Vaticano !!! con le idee che hai. A Roma dicono "il più pulito c'ha la rogna".


Quindi ...il mondo intero è corrotto?

Proprio per questo devono formarsi delle minicomunità aperte dove questi propositi possano crescere.
Sto giusto parlando in questi giorni con uno spagnolo di questi problemi e anche lui coincide che attuamente la gente che vive in città non ha futuro, a parete qualche caso isolato.
Lui chiama "androidi" i cittadini e "coscienti" quelli che si sono resi conto del problema e cercano di uscirne.
Con lui sto discutendo a quale livello di tecnologia bisogna arrivare in queste ipotetiche comunità aperte.

CMQ non voglio farmi passare per un santo, perché non lo sono affatto, ma per lo meno la prima cosa da fare è capire dove stanno le cose buone e quelle cattive.
Per esempio, se io mi scaricassi un film piratato, non posso tirare fuori la scusa che "tanto le mayor cinematografiche sono miliardarie e quindi è giusto piratare". No, anche se stessimo rubando ai ladri, bisogna capire che stiamo rubando lo stesso, e quindi si tratta di una azione sbagliata.... poi magari rubiamo lo stesso perché vogliamo vedere lo stesso il fim, ma almeno bisogna essere coscenti che stiamo sbagliando.

Questa coerenza è la prima cosa da fare per identificare il bene e il male.
Se siamo coerenti e accettiamo senza scuse che a volte facciamo azioni sbagliate ma lo riconosciamo, poi diventa facile vedere el azioni sbagliate altrui e cercare di evitarle su di noi e evitare le persone che sbagliano.
Quindi il giudice o il politico corrotto, ma che ci è simpatico perché è della nostra corrente ideologica, torna ad essere corrotto e quindi da evitare.... ma non con odio o disprezzo, semplicemente come una persona che ha perso la nostra fiducia.

Rispetto all'italia io ci ho perso la speranza da anni, perché la gente è tutta presa con mille problemi, basta che non debbano pensare alla propria vita.
Una volta uno quando ancora vivevo in italia, mi ha detto che quelle rare volte che pensa alla propia vita, gli vengono in mente cose orribili, e quindi si guarda un film, ascolta la musica, esco a divertirsi... ma tutto pur di alienarsi.

Con gente cosí, come fai a parlare di cose serie?

Ritornando al Canada o agli stati uniti... quello che cerco io è uno stato che rompa le scatole il meno possibile al cittadino, e l' italia eccelle nel rompere le scatole.
La Spagna in confronto è come "italia 1970".... ma è un merito! il demerito è per l' Italia.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
abete bianco
Messaggi: 50
Iscritto il: 9 nov 2013, 13:45
Località: padova

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da abete bianco » 14 nov 2014, 6:40

Proviamo a pensare al medioevo , quando pochi schiavizzavano i molti mandando continue tasse
fino a trovare il minimo per la sussistenza
ogni tanto mi riguardo il film "bertoldo" con ugo tognazzi quando all'inizio in una scena il re
faceva pagare un " bisante" per annusare il fumo che usciva appunto dalle cucine del re , e faceva tagliare una mano a chi non poteva pagare.

ricordo con piacere gli anni 70, quando andavo a scuola e il riscaldamento consisteva ad una stufa a legna , legna che veniva prodotta da piante che si trovavano in adiacenza appunto della scuola stessa , portavamo a scuola i dolci fatti col le uova raccolte
sul pollaio il giorno prima .
la mamma mi portava a scuola coricandomi dietro la bici sul portapacchi
quando , dopo scuola finiti i co mpitii si andava per i campi , a giocare e si arrivava a casa che faceva buio
conoscevamo tutti i tipi di alberi , riconoscevamo gli animali e avevamo rispetto di essi
ma questa e' un'altra storia

non mi ritengo un neo nostalgico , ma spero di trovare altri che hanno dei gran bei ricordi di quegli anni senza
tecnologia e con vita vera
[b]se dai un pesce ad un uomo, lo sfamerai per un giorno,
se insegni ad un uomo a pescare lo sfamerai per tutta la vita[font=French Script MT][highlight=#ffbf80][/highlight][/font]

Avatar utente
veloce99
Messaggi: 936
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da veloce99 » 14 nov 2014, 13:27

Si Abete erano altri momenti,la vita era molto semplice,forse eravano anche piu' felici,oggi i bimbi sono da subito subissati di compiti scolastici e attivita doposcuola che non hanno piu' tempo x fare i bimbi,avere un contatto vero con la natura e giochi di un tempo,tutto e' improntato sulla tecnologia e poco sul pratico,ci sononuovi studi che osservano un modo diverso di insegnamento ma rimane un aspetto di nicchia.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)

Pellettatrice:
http://www.youtube.com/watch?v=d8-XxIq4958
http://www.youtube.com/watch?v=OyS60tgA9rg

Avatar utente
renato meloni
Messaggi: 7
Iscritto il: 15 ago 2014, 10:13
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Libretto unico di impianto,muore il fai da te

Messaggio da renato meloni » 19 nov 2014, 14:47

Ciao a tutti... :)
Arex ha scritto:.....prima si fa il censimento e poi zac giù altre tasse ... tanto qui sembra che pagando di più si inquina di meno..

Mi sa che il censimento è stato già fatto!!!!!
Ovviamente in maniera subdola e a nostra totale insaputa sul REALE scopo finale.....Cioè fare cassa.. :angry:

Se ricordate nell'ultimo censimento ISTAT c'erano, casualmente, delle domande sulla presenza o meno e la tipologia di impianti presenti in casa:
Pompe di calore
Termocamini/caldaie
Impianto fotovoltaico
Solare termico
ecc....
Secondo voi perchè....... :eek: :giljotiini: i010

Rispondi

Torna a “Impianti casa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite