tetto fotovoltaico idraulico

Moderatore: jpquattro

Rispondi
Avatar utente
andrea.genovese
Messaggi: 263
Iscritto il: 24 ago 2015, 14:14

tetto fotovoltaico idraulico

Messaggio da andrea.genovese » 17 nov 2015, 0:52

Ciao ragazzi ho bisogno di aiuto.
sto costruendo una struttura, tettoia, di 6x4 metri che ospiterà 12 moduli fv.
la struttura nn sarà inclinata ma bensì piana e sopra essa costruirò un'altra struttura sula quale monterò i moduli, collegata alla prima con delle cerniere su un lato. voglio installare tra le due strutture un pistone idraulico che mi solleverà i moduli con una inclinazione max di 45 gradi. volevo sapere il pistone a che distanza dalle cerniere dovrà essere installato e quanto deve essere lungo?

grazie

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7253
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: tetto fotovoltaico idraulico

Messaggio da maxlinux2000 » 17 nov 2015, 7:11

ciao,

sollevare una struttura del genere con un solo pistone idraulico a mio parere non [e fattibile, a meno di non dare una rigidit[a eccezzionale alla struttura stessa
Senza contare che il vento farebbe ballare parecchio i pannelli provocandone la rottura dei cristalli.

Se vuoi automatizzare il tutto, puoi fare questo:

Metti almeno 4 robuste cerniere a saldare da portone.
Per alzare e abbassare la struttura utilizza 2 crick elettrici identici tipo questo:

Immagine

questo peró ti obbliga ad avere anche un piccolo impiantino a 12V (che è sempre utile come impianto ausiliare)

I crick li metti ai 2 estremi in modo da alzare o abbassare la struttura dei pannelli in modo da non piegarla.
Una volta arrivato alla inclinazione voluta, blocchi la struttura imbullonando almeno 4 puntelli (per esempio 4 ferri angolari zincati da scaffalature metalliche.
In questo modo il vento non potrá fare ballare la struttura.

Tieni conto che questa operazione di cambio inclinazione si fa al massimo 4 volte l'anno.

... CMQ, prima lo facevo anche io ed effettivamente qualche watt si guadagna, ma ora sono 2 anni che li lascio fissi a 45º che è una posizione decente per l' inverno e sbagliata per l'estate.
Ma visto che in estate le giornate sono molto più lunghe, non mi manca mai energia.

Raissumendo: forse sarebbe molto più economico e sicuro fissare la struttira a 45º e non pensarci più... poi naturalmente decidi tu

ciao
MaX
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7122
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: tetto fotovoltaico idraulico

Messaggio da Ferrobattuto » 17 nov 2015, 10:54

Secondo me sarebbe meglio fissare i singoli pannelli a 45° sul tetto, e non fare la struttura mastodontica che descrivi.....
Meno spesa, meno effetto vela del vento, meno tutto......
In molti posti i pannelli sono stati fissati ad una inclinazione tale che vanno bene per l'inverno e meno bene per l'estate, senza muoverli per niente. Basta guardare i vari parcheggi in autostrada o i pannelli dei lampioni ad energia solare. Con tutti i soldi che spenderesti per la struttura in ferro, la centralina idraulica ecc ecc, puoi permetterti di comprarci altri pannelli da mettere in parallelo a quelli, e metterli addirittura spianati sul tetto.

@ Max: il posto migliore per installare un pistone idraulico sarebbe sul bordo del telaio che si alza, dalla parte opposta alle cerniere in basso. A quel punto ci servono dei pistoni idraulici, uno per angolo, con una corsa di 4m, per poter arrivare all'inclinazione di 45°..... Te lo immagini quanto costa tutto 'sto ambaradam?
Per mettere pistoni di "soli" due metri dovrebbero essere collocati a metà altezza del pannello, e dovrebbero avere 2m di corsa ugualmente.
Costo astronomico anche in questo caso, senza contare che la parte "a sbalzo" oltre l'imperniatura dei pistoni sul pannello mobile farebbe così tanta resistenza al vento da farlo piegare in due con vento forte.....

Progetto poco pratico, a mio avviso, e troppo dispendioso.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
andrea.genovese
Messaggi: 263
Iscritto il: 24 ago 2015, 14:14

Re: tetto fotovoltaico idraulico

Messaggio da andrea.genovese » 17 nov 2015, 22:42

Io credevo che con un pistone centrale a tre steli, tipo quello dei rimorchi ribaltanti c'è la potevo fare, per il materiale non ho problemi di spesa ho parecchia roba da recupero, diciamo che ho già tutto, ma se mi dite che meglio lasciarli fissi vi credo.
Nella mia zona la migliore inclinazione è di 30° ma mi accorgo che nel periodo attuale è poco, il sole è già basso, quindi dovrei andare coi 40°.
Volevo farli idraulici in modo da abbassarli di notte o quando c'è vento, quindi eliminare del tutto la vela.
E cmq il sole ogni giorno non cambia la sua inclinazione ? Volevo mettere una livella elettronica e far si che il sistema regolasse l'angolo automaticamente.

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7253
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: tetto fotovoltaico idraulico

Messaggio da maxlinux2000 » 18 nov 2015, 9:26

Io li ho fatti inclinabili, ma li devo fare uno pero uno.

Prova con il pvgis a fare delle simulazioni e vedrai che in estate i pannelli a 18° hai una grande produzione, ma poi in inverno va molto male.
Se invece metti i pannelli a 70°, la cosa migliora molto in dicembre-gennaio, ma è pessimo in estate.

Prova a impostare l'inclinazione a 45° e vedrai che hai una resa minore tutto l'anno, ma è costante.

E visto che questa energia non è da vendere, a mio parere è meglio accontentarsi di meno watt, ma costanti, e senza diver salire sul tetto a inclinare i delicati pannelli di vetro.
Cogito, ergo NO SUV !!

Rispondi

Torna a “attrezzatura home made”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti