Generatori tradizionali vs inverter

Moderatore: fede1984

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7258
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ago 2014, 14:04

qui la versione commerciale

Immagine

e questo è il miglior materiale alla nostra portata per fare in casa lo scambiatore di calore:

Immagine

si tratta di quella specie di cartone ondulato in plastica
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7258
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ago 2014, 14:30

tornando alle fonti di energia pulite:
in spagnolo
http://accesible.libertaddigital.com/c. ... 1276525368

tradotta in italiano:
https://translate.google.com/translate? ... edit-text=

quindi facendo elettrolisi dell' acqua con pannelli solari, si ottiene ossigeno e idrogeno. L' idrogeno poi si combina con il nuovo catalizzatore in "ossido di cerio-rame" con il CO2 presente nell' aria e si ottiene il metanolo.
Con il metanolo possiamo fare il pieno alla macchina (catalizzata) al posto della benzina senza fare nessuna modifica al motore.
....e come effetto collaterale, le automobili inquinano meno.

In un certo senso si è trovato il metodo per immaggazinare in un liquido infiammabile, l' energia solare.

interessante, vero?

l' ossido di cerio si usa per rendere fluorescenti le ceramiche, oltre che per le marmitte catalizzzate o per ottenere idrogeno dall'acqua.
http://it.wikipedia.org/wiki/Ossido_di_cerio%28III%29

quindi non si tratta di un minerale difficile da trovare.

il rame anche non è difficiel da trovare :P

per cui non è utopistico pensare che un giorno ci sia un sistema openhardware che permetta di ottenere un casa il metanolo, da usare per emergenze in un generatore a benzina. (quello si che avrà bisogno di una taratura al carburatore)
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 2218
Iscritto il: 28 mag 2011, 8:39
Località: Belluno

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da Dolomitico » 6 ago 2014, 23:10

E che diamine,e chissà da quanto è che ce l'hannno in qualche laboratorio.
Continuano a menarcela con celle a combustibile e bombole improponibile e basterebbe un semplice catalizzatore per avere del metanolo liquido?
Beh,almeno sappiamo che si potrebbe fare.Poi ci vuole (molta) energia per fare l'idrogeno,anche se ho letto che ci sono metalli particolare che inducono automaticamente la scissione dei 2 gas.
Ho letto anche di elettroliti o frequenze che facilitano la scissione,un'altro campo che ci sarebbe molto da indagare....

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7258
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ago 2014, 23:31

a dire il vero lo hanno scoperto solo l' anno scorso che si poteva legare il co2 all' idrogeno, ma i costi erano improponibili.
Questi di siviglia hanno peró reso appettibile il processo dal punto di vista commerciale.

un po' come le batterie LIFEPO4 che sono state inventate solo nel 1995. Dopo meno di 20 anni si stanno aprendo la strada, ma è difficile perché il piombo costa relativamente poco e la procedujra di ricarica delle life è più complicata.

Per il metanolo invece la strada dovrebbe essere più facile vista la scarsità del petrolio e il parco macchine è già adatto a questo tipo di combustibile
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 586
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da unimatrixzero » 2 nov 2017, 23:53

interessante discussione, sono anni che compro e testo generatori , normali, inverter, benzina , diesel , adesso ne ho 7 (gli ultimi sono uno autocostruito e l'altro un tecnologia inverter acquistato giusto la settimana scorsa, la qualità , il prezzo nn mi hanno lasciato resistere alla tentazione ) è una specie di mania da soppravvivenza che m'era saltata fuori dopo i black out dell'alluvione del '94 , dove eravamo finiti sotto 2 metri di acqua/fango (dentro casa) , devo dire che con l'alluvione dell'anno scorso dove siam di nuovo scesi a bagno sotto 1,5 mt di acqua/fango (sempre dentro in casa) mi son davvero serviti alla grande.
se a qualcuno interessa posterò poi due foto e descrizioni a riguardo di questi generatori in questione, con pregi e difetti che ho riscontrato.
per quanto riguarda la questione inerente al post , ossia il caricamento delle batterie in emergenza , dopo varie prove posso dire che l'utilizzo dei sistemi di carica automatici interni ai PIP ve li scordate proprio , perlomeno per il fatto che quando il PIP funziona come caricabatterie , quindi inverter in stato OFF e bypass , il gruppo oltre a caricare è anche collegato all' abitazione, il caricabatterie interno al pip essendo un pwm genera dei picchi di assorbimento che il generatore non sente (ne tradizionale ne inverter) e la tensione sulla 230 esce pulsata da paura, vedi proprio le lampade led lampeggiare , scoppiano i varistori e via dicendo , idem se vengono utilizzati dei caricabatterie elettronici intelligenti , a meno che nn siano collegati solo sulle batterie e che l'abitazione sia alimentata da inverter a parte , ma anche in questo caso nn escludo esplosioni perchè da cosa ho provato io è proprio in sistema pwm che nn viene ben digerito dal gruppo elettrogeno .
per far funzionare la faccenda ci andrebbe un generatore da almeno 15 kw o in alternativa puo funzionare il discorso che facevate prima ossia caricabatterie grezzo a trasformatore classico e ponte diodi , alimentazione casa da inverter o dal gruppo stesso , questo è il sistema che so utilizzando adesso su una delle case.
sull'impianto principale ho invece optato per un sistema che ritengo decisamente piu interessante e con piu rendimento, ho costruito un generatore DC utilizzando dei grossi alternatori da camion, come avevo descritto in precendenza in un altro post.
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 586
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da unimatrixzero » 3 nov 2017, 0:51

questo generatore è l'ultimo acquistato, 3.500 Watt tecnologia INVERTER, credetemi è fatto davvero bene per essere un cinesone, anzi , ci son particolari più curati che nei marchi tanto blasonati.

allego anche foto di caricabatterie di emergenza (modificato , nn solo i voltmetri sulle tensioni ma anche una sberla di condensatori interni, ventolina di raffreddamento ecc ) che utilizzo in emergenza abbinato ai generatori per caricare il pacco batterie nella seconda casa
Allegati
IMG_20171026_133342.jpg
IMG_20171026_133342.jpg (70.11 KiB) Visto 2044 volte
IMG_20171026_133331.jpg
IMG_20171026_133331.jpg (45.92 KiB) Visto 2044 volte
IMG_20171026_133319.jpg
IMG_20171026_133319.jpg (44.05 KiB) Visto 2044 volte
IMG_20170920_144844.jpg
IMG_20170920_144844.jpg (38 KiB) Visto 2044 volte
IMG_20170920_144743.jpg
IMG_20170920_144743.jpg (38.39 KiB) Visto 2044 volte
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 2218
Iscritto il: 28 mag 2011, 8:39
Località: Belluno

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da Dolomitico » 4 nov 2017, 14:07

Grazie dell'intervento,hai risolto un'arcano,in effetti ti fanno pensare che su certi inverter puoi collegare un generatore in ingresso,ma a quanto pare cosi non è.
Poi guardando come sono fatti gli alternatori...non li trovo un granchè affascinanti,sembrano un banale motore asincrono con rotore a spazzole,un motore Dc lo trovo più bello e affascinante da vedere,a me le bobine elettriche mi accendono la passione... :D
Sul discorso efficenza il meglio èun diesel con alternatori grossi,ma solo per essere pignoli,anche gli alternatori da auto/camion in realtà non sono il massimo dell'efficenza,sono corti,invece dovrebbero essere più lunghi,in modo da sfruttare maggiormente la lunghezza degli avvolgimenti,che è quella che genera energia.
Ma oltre alle noie elettriche che dipende dalla bontà del generatore,alcuni dicono che da alcuni escono onde di ogni forma possibile,specialmente dai cinesi,io personalmente li trovo dannatamente rumorosi,in caso di emergenza....ok,ma avere sti cosi che viaggiano 2 o 3 ore al giorno non sono propriamente piacevoli da sentire....

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da Ferrobattuto » 4 nov 2017, 19:01

Generalmente un motogeneratore si dovrebbe usare solo in caso di emergenza. Blackout di rete o batterie a zero in caso di impianto ad isola.
"Un banale motore asincrono con rotore a spazzole" in realtà è un normale "motore sincrono". :D Che in effetti è perfettamente reversibile come generatore di corrente alternata. Magari fossero tutti fatti così...... Purché l'eccitazione sia derivata e stabilizzata.
Il fatto è che molti dei generatori che si vendono al momento sono in realtà dei "generatori risonanti", con un condensatore che manda in risonanza gli avvolgimenti ad un certo numero di giri. Soffrono per il sovraccarico, per i carichi induttivi, per gli sfasamenti ecc ecc. Tensione tutt'altro che stabile ad ogni minima variazione di giri.
Per le forme d'onda non saprei...... In teoria dovrebbero essere tutte sinusoidi, anche per gli alternatori d'auto, però per verificare si dovrebbero testare con carichi puramente resistivi.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 586
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da unimatrixzero » 4 nov 2017, 19:36

Dolomitico ha scritto:
4 nov 2017, 14:07
Grazie dell'intervento,hai risolto un'arcano,in effetti ti fanno pensare che su certi inverter puoi collegare un generatore in ingresso,ma a quanto pare cosi non è.
sapessi a quante bestemmie ho tirato dietro a sta faccenda e quanti varistori , alimentatorini switching, lampade (le classiche led con resistenza condensatore ho fatto volare per sto problema durante il periodo dell'alluvione :ph34r: :ph34r: :ph34r:

possibile che i costruttori nn si rendano conto di cosa progettano ? insomma sarebbe molto semplice farlo lavorare come un normale caricabatterie da auto magari automatico ma senza tanti pwm e complicati casini non solo inutili ma poi a lato pratico nemmeno funzionanti .... :angry: :angry: :angry:
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 586
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da unimatrixzero » 4 nov 2017, 19:40

Ferrobattuto ha scritto:
4 nov 2017, 19:01

Il fatto è che molti dei generatori che si vendono al momento sono in realtà dei "generatori risonanti", con un condensatore che manda in risonanza gli avvolgimenti ad un certo numero di giri. Soffrono per il sovraccarico, per i carichi induttivi, per gli sfasamenti ecc ecc. Tensione tutt'altro che stabile ad ogni minima variazione di giri.
e anche qua nn vi sto a dire... ne ho giusto un paio di questi gioielli di generatori... adesso che a mie spese ho capito che porcheria siano le uso soltanto più per alimentare le elettroseghe, la betomiera, le pompe, trapani ... stop
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da Ferrobattuto » 4 nov 2017, 19:44

unimatrixzero ha scritto:
4 nov 2017, 19:40
e anche qua nn vi sto a dire...
:woot: :D
Mi sa che ne hai spesi di soldi...... :P
Vabhè, tutta esperienza. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 586
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da unimatrixzero » 4 nov 2017, 19:47

Ferrobattuto ha scritto:
4 nov 2017, 19:44
unimatrixzero ha scritto:
4 nov 2017, 19:40
e anche qua nn vi sto a dire...
:woot: :D
Mi sa che ne hai spesi di soldi...... :P
Vabhè, tutta esperienza. ;)
ma neanche tanto, costano quanto valgono insomma ... :sick:
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 586
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Generatori tradizionali vs inverter

Messaggio da unimatrixzero » 4 nov 2017, 19:57

questi si che son dei veri generatori !!! ex militari dismessi , sono i MEP , qua in italia si trova poco niente però purtroppo,
(perlomeno solo roba vecchissima , demolita e a prezzi ufologici )

vi allego anche un video cosi capite di che cosa si tratta :wub:
(ci sono anche dei video dove vedete come son fatti dentro.. praticamente la perfezione !!)

https://www.youtube.com/watch?v=FnWCyex-eGM
Allegati
MEP-803A-MEP-813A-Images.jpg
MEP-803A-MEP-813A-Images.jpg (27.7 KiB) Visto 2015 volte
Riposa in pace Bob Harte .

Rispondi

Torna a “Impianti elettrici civili e industriali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti