Quesito simil-elettrico

Moderatore: fede1984

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 21 dic 2014, 11:30

Mi sono sempre rifiutato di comprendere l'elettricità e tutte le sue implicazioni da quando, otto o nove anni di età credo, presi una sonora scossa dal cavo candela di un vecchio guzzino di mio padre...comunque....ora di motocicli ne sono passati tanti "sopra" ai ponti (anche se quel guzzino 65 ce l'ho ancora!) e adesso ho un problema. Un aspirapolvere di mia moglie non funziona (per inciso la colpa è sua e della sua figliola che dopo aver riempito ad alta pressione il contenitore dedicato hanno continuato ad aspirare fino a che le ventole di raffreddamento del motore si sono fermate per l'impossibilità di muovere l'aria circostante, visto che di aria non ne era rimasta!!), in ogni caso una volta smontato tutto, estratto il materiale con il forcipe e fatta una bella pulizia il motore collegato direttamente va meglio del 6 cilindri della mia maserati appena ripristinato ma appena collego il circuito interruttore-scheda del potenziometro si dà per morto. Prima di buttare via tutto, azione che m'era venuta spontanea, ho pensato di chiedere lumi...prima o dopo dovrò cominciare a capirne qualcosa anch'io di circuiti e affini...non voglio morire ignaro!!
Adesso mi studio la materia e provo a postare qualche foto del particolare.

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 21 dic 2014, 12:37

[bbvideo=640,480]http://youtu.be/VGt04gSSjxs[/bbvideo]
[glow=red]Ho pensato di pubblicarti nella maniera corretta il video
Arex[/glow]

Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 624
Iscritto il: 7 lug 2013, 1:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da fede1984 » 21 dic 2014, 13:13

è molto probabile che si sia "svampato" il circuito elettronico di protezione...
Ma aimè l'elettronica, anche basilare, è un argomento a me sconosciuto...
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7321
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Arex » 21 dic 2014, 13:20

Ho pensato la stessa cosa di Fede ... ma non so come escludere eventualmente il circuito di protezione ... si faranno vivi i guru!
Per il resto anche se vado OT ti posso dire che ogni tuo post mi mette di buon umore ... che personaggio (nel senso buono) mi ricordi Gioele Dix quello di zelig :lol: quando faceva l'automobilista ink! Vabbè buona giornata ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 21 dic 2014, 16:30

Benissimo!...ringrazio per il corretto inserimento del video, è un'altra delle cose che devo imparare, per quanto riguarda il circuito del potenziometro speravo proprio che qualcuno sapesse come fare a testarlo e a individuare il componente malfermo sulle gambe (che poi, secondo me che non so una cippa, trovandolo non dovrebbe essere difficile dissaldarlo e sostituirlo con uno nuovo, sempre ammesso che questo tipo di componentistica sia reperibile).
Per quanto riguarda la mia comicità, confermo tutto!! Faccio ridere sul serio, in particolare le donne, quando parlo ma soprattutto quando mi spoglio (questa non so se sia proprio una cosa buona!)!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7321
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Arex » 21 dic 2014, 17:09

:lol: :lol: ... pazzesco... dovrei tirarti le orecchie perché andiamo costantemente OT ma non posso perché sono io che ti stuzzico... così rido ...
P.s: da un momento a Ferro & Co, mi immagino che loro capiscano dove sta il problema ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 21 dic 2014, 19:12

Arex ha scritto:.....da un momento a Ferro & Co......

Ferro preferirebbe che si pronunciassero prima i "Co", che in questo forum ci sono un sacco di esperti "veri" di elettronica (vedi i vari radioamatori iscritti, con la loro sigla e non.....), ma che purtroppo sono un po' meno assidui.....
Comunque, dato che su quella scheda c'è un solo componente "di potenza" che potrebbe aver sofferto del sovraccarico, è probabile che il guasto sia lui.
Si tratta del Triac che regola la tensione al motore, quella specie di quadratino di plastica fissato con una vite "sull'orecchia" al lamierino di alluminio laterale alla scheda. Basta dissaldare i tre piedini sul lato inferiore, svitare la vite che lo fissa al lamierino (che è un dissipatore di calore.....), e andare con quello in un negozio di materiale elettronico, di quelli che vendono ricambi per riparatori radio TV. Il rivenditore ti dirà quasi sicuramente che "quello lì" con quella sigla non ce l'ha, ma ti darà un "equivalente" che sicuramente ci va bene. Infatti, a parte tensione di lavoro e corrente massima, i Triac si equivalgono un po' tutti. L'importante è che abbia quella forma e quelle dimensioni lì.
Comunque, dopo averlo dissaldato, prima di andare ad acquistarlo, se hai un tester con portata OHM e sai usarlo (scusa, non voglio dare dell'ignorante a nessuno, ma a volte succede..... :unsure: ) posso spiegarti come si prova.
Il costo comunque dovrebbe essere irrisorio..... È un bel po' che non li acquisto, ma una volta non superavano le 1000£....
Se c'è una sigla scritta sul quadratino di plastica del Triac, sarebbe bene conoscere anche quella. Con quella online si trovano i dati specifici del componente.

Una foto del lato inferiore dello stampato (lato saldature) sarebbe gradita.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
fede1984
Moderatore
Messaggi: 624
Iscritto il: 7 lug 2013, 1:43
Località: CUNEO (Provincia)

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da fede1984 » 22 dic 2014, 0:23

E da Ferro... : Smartass : C'è sempre da imparare... : book :
L'ELETTRICISTA con il fai da te nelle vene

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 22 dic 2014, 8:58

Piano coi complimenti..... Il guasto è ancora tutto da verificare. -_-
E poi potrei montarmi la testa. :lol:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 22 dic 2014, 12:04

Ti do delega in bianco a darmi dell'ignorante sull'argomento ogni qualvolta! (il che non impedisce che tu possa farlo anche su altri argomenti eh)
Appena posso farò una foto al circuito sul lato inferiore, nel frattempo spiega pure come si usa il tester (che io ho comprato per metterlo su uno scaffale a puro uso estetico). Domanda da ignorante, giusto per confermare quanto sopra, è possibile provare il componente prima di dissaldarlo (evidentemente no, visto che avevi scritto diversamente ma chiedo comunque) ?

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 22 dic 2014, 14:02

Non dò per principio dell'ignorante a nessuno: chissà quante cose sai tu che io non so, e chissà quante mi sarebbe utile saperle..... ^_^
Ma tant'è, non possiamo "sapere tutto", per questo ci si scambiano nozioni e consigli. ;)

Allora, visto che devi ancora mettere delle foto, fai anche una foto al tester, così vediamo che tipo è e come si può usare.
Il componente si "potrebbe" misurare senza toglierlo, ma si avrebbero sicuramente delle letture falsate in quanto intervengono anche le caratteristiche degli altri componenti che ci sono collegati. Ho visto nelle foto che c'è un circuito integrato (il "ragnetto" con tante zampe), un paio di diodi e qualche resistenza. Non conoscendo lo schema specifico di quel circuito (ci vorrebbe la palla di vetro.... :lol: ) sicuramente facciamo degli errori.
Hemm..... Ma il saldatore ce l'hai? :unsure:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 22 dic 2014, 14:33

Mah....io ho cognizioni appena sufficienti per poter lavorarci su edilizia, costruzioni generali (opere idrauliche e movimento terra soprattutto), cognizioni scarse su falegnameria, meccanica, lavorazione del ferro e cognizioni decisamente insufficienti sulle donne (ancora non ho capito cosa passa loro per la testa)...su tutto il resto sono a livelli infantili! Il saldatore ce l'ho..appena mi libero di una contabilità che mi sta facendo penare immortalerò pure il tester; del resto non ho tanta fretta e non devono averla nemmeno le mie due coinquiline, l'aspirapolvere è in stand-by da un paio di mesi, non sarà qualche giorno in più a decretare la vittoria degli acari in casa mia (e comunque hanno mezzi di riserva, non sono completamente disarmate).

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 22 dic 2014, 19:33

Nero.non.percaso ha scritto:........e cognizioni decisamente insufficienti sulle donne (ancora non ho capito cosa passa loro per la testa)......

Hai una bella pretesa tu...... :woot: Nemmeno Matusalemme in persona credo avesse abbastanza esperienza per dipanare questo tra i più grandi Misteri della Natura..... :lol: Per il resto a me sembra che tu sia già a livelli più che accettabili.

Ma tornando coi piedi in terra (che sennò il buon Arex ci bacchetta entrambi per gli OT.....), se hai il saldatore e il tester sei già a buon punto. Sono la base di partenza per qualsiasi circuito, elettrico o elettronico che sia.

Per la contabilità hai tutta la mia comprensione..... Per il resto concordo che non c'è fretta. :)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 29 dic 2014, 20:03

Che io sia dannato se ho capito come inserire correttamente materiale da youtube (probabilmente visti alcuni miei trascorsi sarò dannato comunque e ciò mi consola a mezzo servizio) comunque qui:

[bbvideo=640,480]http://youtu.be/qzVL1kUp0n4[/bbvideo]

ci sono le foto del circuito lato B (adoro il lato B di qualche soggetto ma i circuiti elettrici non rientrano nella categoria) e del mio tester. Ora invoco l'aiuto del Grande Fratello per la pubblicazione corretta!!
In attesa di vedere la luce vi faccio tanti auguri per le feste trascorse e future!!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7321
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Arex » 30 dic 2014, 18:51

Sè ... il grande fratello addormentato .... :angry: c'ho messo 24 ore ad accorgermi che c'era il tuo post da approvare e i fratellini anche loro tutti a nanna :P
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 30 dic 2014, 20:06

Ho l'impressione che ci sia qualcosa che non va..... Oggi mi sono connesso un paio di volte e in questa discussione non c'erano post nuovi..... Mhà, forse mi sono sfuggiti.... La data comunque è quella di ieri.

Nella parte inferiore dello stampato si vede che l'elettrodo di comando del Triac, tramite una resistenza, va a finire direttamente nell'integrato pilota, per cui a questo punto l'unica cosa che conviene fare è dissaldare e provare il Triac. Se quello è buono, potrebbe dipendere dall'integratino, ma a quel punto ti serve una mano..... Più vicina. :lol: Qualcuno che sappia metterci le mani, insomma.
Oppure ricomprare la scheda, o eliminarla e tenere l'aspirapolvere sempre a manetta.
Sarebbe utile sapere cosa c'è scritto sia sul Triac che sull'integratino. Con le loro sigle si può vederne la reperibilità, le caratteristiche specifiche e forse anche i costi.

P.S.
I filmati son belli, dissolvenze, ingrandimenti, tutto bello. Ma un paio di foto "ferme" non sarebbero più facili da mettere? :blink:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7321
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Arex » 30 dic 2014, 20:20

Ferrobattuto ha scritto:Ho l'impressione che ci sia qualcosa che non va..... Oggi mi sono connesso un paio di volte e in questa discussione non c'erano post nuovi..... Mhà, forse mi sono sfuggiti.... La data comunque è quella di ieri.


E ti credo che non l'hai visto .... a Nero mancano ancora alcuni post prima che gli venga riconosciuta dal sistema la possibilità di postare liberamente. Nel frattempo a me e ai Mod ci è sfuggito di approvare il suo post. Abbiate pietà :(
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 30 dic 2014, 20:28

Arex ha scritto:.....Abbiate pietà :(

Ah! O.K. O.K.... No problem. :lol:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Nero.non.percaso
Messaggi: 23
Iscritto il: 18 nov 2014, 19:11

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Nero.non.percaso » 31 dic 2014, 19:19

Eh...le foto ferme sarebbero migliori, certamente, ma a me (che sono notoriamente inabile) youtube non permette di caricarle, imageshack (dove avevo messo qualcos'altro) è a pagamento e io non il tempo e la pazienza di star lì a scoprire nuove vie, soprattutto perché ho passato gli ultimi 15 giorni a far tornare quella dannatissima contabilità da 490k euro e se ho voluto chiudere lo stato d'avanzamento ho dovuto fermarmi a 410.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7135
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Quesito simil-elettrico

Messaggio da Ferrobattuto » 1 gen 2015, 11:23

Innanzi tutto buon anno a te.
Quanto alla contabilità...... Le cifre che metti tu per me equivalgono a circa 20 o 25 anni di reddito..... Tanti auguri.....
Le "nuove vie" si riducono ad una sola, che poi è quella che usiamo tutti, gratis e "compresa nel prezzo" del forum: metterle come allegati ai post. Credo che Arex abbia fatto una discussione proprio con le spiegazioni (facili) di come si allegano le foto ai post, nel caso puoi chiedergli delle spiegazioni via MP.
L'importante è che siano in formato 800x600 o al massimo 1024x768, oppure se non hai un programma per scalarle, farle con la macchinetta digitale in formato di 1 solo Megapixel, come questa sotto.

P1010015.JPG
P1010015.JPG (277.09 KiB) Visto 1115 volte


Meglio in 800x600, però. -_-
Per aprirla completamente basta farci un click sopra.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Rispondi

Torna a “Impianti elettrici civili e industriali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti