collegamento inverter-contatore

Moderatore: fede1984

Rispondi
Avatar utente
Alain
Messaggi: 271
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

collegamento inverter-contatore

Messaggio da Alain » 14 mar 2016, 23:37

In fase di realizzazione del mio impianto FV offgrid con integrazione Enel descritto nell'altra sezione, mi trovo ora a fare i conti con il collegamento tra contatore e inverter e poi tra inverter e impianto elettrico di casa.
In pratica debbo inserire l'inverter tra contatore e utilizzatore.

La difficoltà nel fare questa operazione consiste nel fare arrivare una doppia coppia di cavi da 4mmq (più la massa a terra) dal quadro del contatore che si trova in casa, all'inverter che si trova fuori, attraverso dei corrugati minuscoli (da 20 e forse anche da 15mm) che contengono già dei cavi di rame rigidi.
Il percorso prevede tre "sezioni":
la prima dal quadro principale ad una scatoletta di derivazione che ospita una presa (fino a qui ho potuto sfruttare un corrugato vuoto e i fili sono passati agevolmente);
la seconda dalla suddetta presa ad un'altra presa intermedia e qui cominciano i problemi perchè nel corrugato esistente (circa 20mm), con già 6 fili dentro, ho passato solo una coppia e dubito di riuscire a fare di meglio;
la terza che da qui va fino ad un'ultima derivazione con 1 presa e 1 interruttore che accende una luce sul terrazzo (dove si trova l'inverter)
Purtroppo quest'ultimo tratto, ove ci sono già 4 cavi (2 per la presa e 2 per la luce), è costituito da un corrugato di diametro inferiore (15mm o meno) e credo che qui non avrò scampo :cry:

Ora le soluzioni che mi sono venute in mente sono un paio, forse tre: la prima è quella di sfilare i cavi rigidi almeno dalle ultime due sezioni cercando di sostituirli con le 2 nuove coppie e collegandovi le 2 prese e la luce esterna; la seconda (che non annulla la prima) consisterebbe nel posare 2 fasi e un solo neutro in comune, evitando la posa di un filo, o meglio permettendo ( forse) la posa del filo di massa (anche quello comune ad andata e ritorno).
Sperando di essere stato sufficientemente chiaro, chiedo a voi cos'altro mi consigliate per evitare di posare delle canaline esterne?

Avatar utente
Alain
Messaggi: 271
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: collegamento inverter-contatore

Messaggio da Alain » 16 mar 2016, 7:38

Visto che non è ancora intervenuto nessuno, sospetto di non aver esposto chiaramente il quesito.
Provo a fare una domanda più diretta:

Il mio inverter (Genius 40 alias MPP 3248) per il collegamento AC IN e AC OUT prevede 3 fili (fase, neutro e massa) dal contatore e altri 3 in uscita verso l' appartamento (totale = 6 fili ).
Se utilizzo un solo filo per la massa e un solo filo per il neutro (totale 4 fili, 2 fasi 1 neutro 1 massa) che rischi potrei correre?

Avatar utente
Claudio-PV
Messaggi: 171
Iscritto il: 15 feb 2016, 14:43
Località: Pavia

Re: collegamento inverter-contatore

Messaggio da Claudio-PV » 16 mar 2016, 9:00

Alain ha scritto:Visto che non è ancora intervenuto nessuno, sospetto di non aver esposto chiaramente il quesito.
Provo a fare una domanda più diretta:

Il mio inverter (Genius 40 alias MPP 3248) per il collegamento AC IN e AC OUT prevede 3 fili (fase, neutro e massa) dal contatore e altri 3 in uscita verso l' appartamento (totale = 6 fili ).
Se utilizzo un solo filo per la massa e un solo filo per il neutro (totale 4 fili, 2 fasi 1 neutro 1 massa) che rischi potrei correre?


Ciao Alain, il tuo problema non è di facile soluzione, se non ci si passa è veramente dura, per l'inverter bastano 5 cavi L/N in, L/N out, più la terra più grande che ci passa 4mm² o 6mm², usare un solo cavo di neutro funziona ma la normativa Italiana lo vieta perché non c'è isolamento dalla rete pubblica quando sei in isola e l'operatore per legge non garantisce la stabilità del neutro, in parole povere se staccano la linea che alimenta la tua zona e la ricollegano al contrario con L/N invertiti e te brucia l'inverter loro non pagano e cosa non trascurabile tu manderesti una tua fase da 110V nella rete pubblica e a casa delle altre persone, anche se è una fase isolata da terra è sempre 110V, io non lo farei.
Quando succede così bisogna essere in 2 e sfilare tutto, mettere molto liquido passacavi o siliconico, evitare gli intrecci che ne aumentano il volume, tirare con forza la sonda e sperare.

Avatar utente
Alain
Messaggi: 271
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: collegamento inverter-contatore

Messaggio da Alain » 16 mar 2016, 9:06

Ok Claudio, grazie, sei stato chiarissimo.
Vedrò cosa riesco a fare, magari esplorando percorsi alternativi.

Rispondi

Torna a “Impianti elettrici civili e industriali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti