Stabilizzare,; consolidare il legno sottovuoto "Paraloid"

Moderatori: Arex, jpquattro

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7379
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stabilizzare, consolidare il legno sottovuoto "Paraloid"

Messaggio da Arex » 1 ago 2014, 12:40

Ciao ragazzi.
Purtroppo non ho esperienza in merito... non ne so niente di gommoni ne di quanto sforzo debba sopportare il pannello.
Questo il motivo del mio silenzio.
Posso solo dire di aver incollato con colla vinilica legno trattato con paraloid. Attenzione però, ho aspettato un paio di mesi che il paraloid fosse perfettamente essiccato e comunque si trattava di un pezzo con scarssissima portata strutturale.
Se il pannello ha un' effettiva importanza strutturale e nel caso in cui la capacità manuale non sia sufficiente non mi cimenterei nella riparazione.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7258
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stabilizzare, consolidare il legno sottovuoto "Paraloid"

Messaggio da maxlinux2000 » 1 ago 2014, 12:45

il nostro amico ha gia ricevuto 8 risposte nella ML del cantierino.... per le riparazioni di barche in legno e vetroresina li è il posto giusto, tra l'altro gli italiani qualche cosa ne sanno di barche :D
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2031
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Stabilizzare, consolidare il legno sottovuoto "Paraloid"

Messaggio da eneo » 1 ago 2014, 13:07

mi pare che sia un marshall dalle foto, lo specchio di poppa deve sopportare il peso del fuoribordo che suppongo sia di un 20/15cv circa 40-50 kg piu' la spinta generata da esso.....ne avevo uno ma lo specchio che mi ricordo non era in compensato...
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7379
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stabilizzare, consolidare il legno sottovuoto "Paraloid"

Messaggio da Arex » 1 ago 2014, 13:51

Si gli Italiani di bagnarole ne sanno ma non tutti.... in Italia c'è gente di mare e gente di montagna (come me) che il mare lo vede ogni tanto e quello più vicino a me (sozzo) neanche con troppo piacere....
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2031
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Stabilizzare, consolidare il legno sottovuoto "Paraloid"

Messaggio da eneo » 1 ago 2014, 15:14

arex consolati quest'anno il mare non lo visto nemmeno io....per il tempo.....
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Bloccato

Torna a “Legno e sue lavorazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti