vassoio in legno di carrubo

Moderatori: Arex, jpquattro

Rispondi
Avatar utente
aemme
Messaggi: 6
Iscritto il: 14 dic 2016, 13:33

vassoio in legno di carrubo

Messaggio da aemme » 16 dic 2016, 19:51

salve,
inscritto da pochi giorni, vi chiedo un consiglio, ho due grossi pezzi di un carrubo, vorrei farci un vassoio per la frutta o per appoggiarci delle bistecche fatte al barbecue, come dovrei trattare il legno per renderlo alimentare ? :(

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Arex » 16 dic 2016, 21:55

Buonasera, per precauzione è bene interporre della carta "alimentare" tra il legno è le bistecche, per la frutta non vedo grossi problemi.
Non ho però informazioni sul quel tipo di legno... sei a conoscenza di qualche controindicazione specifica di quel legno?
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Ferrobattuto » 16 dic 2016, 22:31

Mettere della carne su un piatto di legno è sempre un'incognita, il legno potrebbe assorbirne i liquidi che poi degenerano e vanno a male.
Però esistono degli impregnanti naturali, che se lasciati asciugare bene possono in buona parte impermeabilizzarlo. Uno, facile a trovarsi anche in qualche coloreria ben fornita, è "l'olio di lino cotto". O anche "l'olio di lino crudo", che però per essiccare e polimerizzare impiega moltissimo tempo.
Se ti riesce di trovare negli stessi negozi (viene usata per la pittura ad olio dei quadri) della "trementina vegetale" (distillato di resina di pino) puoi fare un impregnante al 50% di trementina e 50% di olio di lino cotto, spalmarlo bene col pennello sul legno e lasciarlo assorbire ed asciugare. Ti avviso però che impiega qualche giorno...... Poi una o due mani di olio di lino cotto assoluto, ben asciutto tra una mano e l'altra. Anche questo impiega molto tempo per asciugare. Queste che ti ho detto erano le "basi" con cui una volta facevano le vernici, mescolandoci polveri finissime colorate di diversa natura. Venivano usate anche per il metallo, tant'è che la "vernice antiruggine al minio" veniva preparata mescolando polvere di minio di piombo con olio di lino cotto, e una volta asciugata resisteva per molto tempo.
Usare vernici sintetiche moderne non te lo consiglio, per quanto "miracolose" possano presentartele, contengono tutte "butanonossima", che è una sorta di composto antitarlo, e che è uno degli allergeni più potenti che ci sono.
L'olio di lino cotto non è proprio roba da bersi a tavola o condirci l'insalata, ma non è tossico ed è pur sempre un prodotto naturale, infatti, insieme ad altri "olii siccativi" di origine vegetale (olio di noci, olio di carcamo ecc ecc.....) è la base per le attuali "venici ecologiche".
E lascia perdere le vernici ad acqua...... Per prima cosa "ciò che l'acqua mette l'acqua toglie", e poi contengono quasi sempre dei leganti o degli agglutinanti che sono di origine chimica e in qualche caso tossici.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
aemme
Messaggi: 6
Iscritto il: 14 dic 2016, 13:33

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da aemme » 17 dic 2016, 14:05

Grazie 1000, ho già fatto 3 piani d'appoggio e due ribassati per mettere frutta secca (noci, mandorle, arachidi ...etc.) seguirò i vostri utili consigli "olio di lino" cotto o crudo e trementina vegetale.
Quando avrò finito il lavoro, spero di riuscire a mettere le foto.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Ferrobattuto » 17 dic 2016, 17:29

Quello cotto asciuga prima, quello crudo impiega molto di più.
L'olio viene assorbito dal legno, per cui tra la prima mano e la seconda aspettare che sia asciugato bene.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Arex » 17 dic 2016, 19:15

Stavo pensando .... Ma poi non è che non asciuga mai e rimane sempre appiccicoso? Le persiane di mamma ci mettono un anno a smettere di appiccicare ....
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Ferrobattuto » 17 dic 2016, 21:15

Dovendoci mettere a contatto degli alimenti l'alternativa è lasciare il legno grezzo o usare una vernice commerciale e poi metterci sopra del domopac.....
In estate col caldo e il sole si asciuga prima, di questi tempi......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Arex » 18 dic 2016, 0:38

Se si tratta di ricreare un clima estivo può sempre metterlo davanti a un termosifone o meglio a una stufa a legna (possibilmente non facendo superare al legno i 30° massimo 40°). Spero si tratti di legno secco perché altrimenti spacca se gli si fa perdere troppa umidità.
Comunque pensa che ti ripensa, io non gli darei proprio niente. Se ci metti la carne e poi l'affetti li sopra meglio legno naturale o al massimo una passata con un batuffolo con olio di semi. Se invece diventa un porta frutta o altro e non si vuole che assorba e si macchi allora userei una vera vernice HACCP trasparente.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Ferrobattuto » 18 dic 2016, 12:41

In realtà l'olio di lino viene assorbito dal legno, proprio come l'olio di semi col batuffolo che dici tu, solo che a differenza dell'olio di semi, col tempo polimerizza e impermeabilizza il legno.

Una volta ero a pranzo in Toscana da un amico falegname (quello che mi ha regalato la combinata), al momento dell'insalata uno dei commensali si fece scappare la bottiglietta dell'olio (ottimo olio di oliva casereccio di sua produzione) e imbrattò ben bene il tavolo. Ovviamente lui era contrito e dispiaciuto e si scusava per il casino combinato. Il mio amico invece sorridente e per nulla infastidito fece sgombrare il tavolo e con una pezzuola spalmò l'olio su tutta la superficie del tavolo. Un ottimo tavolo di castagno massello non lucidato. Alla fine rimettemmo su piatti e bicchieri e continuammo il pranzo. L'unico rammarico era per quel po' d'olio d'oliva andato "perso" (per modo di dire).
Legno e olio, di qualsiasi tipo siano entrambi, vanno perfettamente d'accordo. Alla fine e dopo molto tempo, qualsiasi olio vegetale solidifica, per quel principio che si chiama "di irrancidimento", che poi sarebbe una combinazione con l'ossigeno dell'aria.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7374
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Arex » 18 dic 2016, 13:11

Ottima spiegazione, grazie.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
aemme
Messaggi: 6
Iscritto il: 14 dic 2016, 13:33

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da aemme » 20 dic 2016, 16:14

era un carrubo enorme, alto circa 15 metri, diametro del tronco circa 60-70 cm., purtroppo era ad un metro dal garage e una parte si è abbattuta sul tetto .. devo rifare il tetto del garage :( anche un muro vicino a questo carrubo si era inclinato di almeno 20 cm su 2 metri di altezza... alla fine con vero dispiacere, circa dieci giorni fa, sono stato costretto a tagliarlo prima che mi facesse altri danni, mia figlia non metteva più l'auto nel garage da anni, io mettevo la mia ma capivo che ero a rischio :cry:
Per fortuna nel terreno ho altre 4 piante di carrubo, ci penseranno i miei nipotini :D
Quindi, dall'impresa che ha provveduto al taglio e allo smaltimento, mi sono fatto lasciare sei grosse fette, quelle più vicine alla base, così mi resterà un bel ricordo. quattro fette le lascio stare a stagionare (spero), due le ho già lavorate, sicuramente spaccheranno :sick: ma ho voluto provare :shifty:

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7284
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da Ferrobattuto » 20 dic 2016, 18:16

Piuttosto che delle "fette" potevi farti lasciare un metro o due di tronco...... Magari spaccato a metà, anche solo con la motosega. A quel punto si che avevi del legno di carrubo da lavorare, ma così.......
Io mi sono lasciato 2,5m di tronco di noce di un amico, del diametro di circa 50cm. Lo spaccherò a metà e lo lascerò stagionare. Stessa cosa per un tronco di arancio, ma più sottile, intorno a 30cm, di un cugino. Una volta stagionati si possono tagliare in tavole o listelli e d usare per fare oggetti di legno.
Vanno tenuti in un posto asciutto e fresco per almeno un anno, prima di essere lavorati. Usati subito spaccano e si deformano. Pensa che con un pezzo di tronco di olivo una volta feci una sorta di vassoio per romperci le noci, ma il legno era umido, dopo qualche mese si era ristretto di quasi 2cm e si era completamente deformato.
Ho del legno di quercia vecchio di tre secoli e mezzo, ma è talmente duro che mangia le lame della pialla e della sega in men che non si dica. :lol:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
aemme
Messaggi: 6
Iscritto il: 14 dic 2016, 13:33

Re: vassoio in legno di carrubo

Messaggio da aemme » 22 dic 2016, 13:51

ormai.. :( aspetterò che cresca quello che avevo messo una quindicina di anni fa, ora è 7o 8 cm..... quando avrà raggiunto i 60 cm. allora lo farò tagliare lasciandomi un paio di metri di tronco :D dovrò aspettare forse 80 anni o poco più :D :D

Rispondi

Torna a “Legno e sue lavorazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti