La storia del mio impianto solare

Moderatore: maxlinux2000

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7185
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da maxlinux2000 » 14 giu 2017, 22:00

bel lavoro!! :)

quando il contaatore commuta su enel, la corrente manca per un secondo, o la commutazione è instantanea?
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
PiomboFuso
Messaggi: 97
Iscritto il: 5 gen 2017, 17:26
Località: Lucca

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da PiomboFuso » 16 giu 2017, 9:58

Ciao Maxlinux , non mi intendo molto di elettrotecnica, dovresti guardare le caratteristiche di quel modello, che ho messo la foto a pag.2 come puoi vedere è un AEG della serie Elfa modello VI2224MU . Non saprei quale dato darti dal catalogo, se trovo qualcosa te lo faccio sapere. Veniamo alla pratica. Che lo uso saranno circa 3 anni . La commutazione è molto veloce, per tutti gli elettrodomestici non succede niente, anche la tv non si spegne, i computer restano accesi , solo un computer che ho un gruppo di continuità della Trust , per un attimo va in allarme ma poi riparte. L'unico che mi da problema qualche volta è un frigorifero, ma non sempre, quando commuta il compressore va in crisi e si spegne , poi riparte, penso e immagino sia il cambio dell'onda che non è sincronizzata, è un vecchio frigorifero.

Avatar utente
PiomboFuso
Messaggi: 97
Iscritto il: 5 gen 2017, 17:26
Località: Lucca

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da PiomboFuso » 16 giu 2017, 10:30

Per il contattore ci sarebbe anche della ABB la serie ESB . Non so dire se è meglio o peggio e se fa lo stesso servizio.
Non ho trovato niente che parla di velocità di commutazione, quì dice solo di corrente
Allegati
ESB.jpg
ESB.jpg (61.24 KiB) Visto 666 volte

Avatar utente
PiomboFuso
Messaggi: 97
Iscritto il: 5 gen 2017, 17:26
Località: Lucca

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da PiomboFuso » 16 giu 2017, 10:40

Ho trovato questo dato per ABB serie ESB , si parla di un tempo in milli secondi , ms
Allegati
ESB_2.jpg
ESB_2.jpg (29.33 KiB) Visto 664 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6700
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da Ferrobattuto » 16 giu 2017, 12:47

Una semionda della tensione alternata di rete dura 10ms. Anche nel caso peggiore di 40ms sono al massimo 4 semionde, periodo del quale non si accorge nessun elettrodomestico alimentato da un buon alimentatore qualsiasi, specie se switching. Se ne accorge l'UPS perché è fatto apposta per sopperire alle interruzioni anche minime di corrente e ai cali di tensione. Se ne accorge il frigorifero perché per 2 giri il motore non viene alimentato, ma poi riparte in automatico......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1852
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da eneo » 17 giu 2017, 12:08

oggi ho fatto una prova, sul plc ho impostato il ritardo dello scambio a zero secondi e tutto funziona, l'unica cosa e' che devo mettere l'inverter sempre attivo....quando sta in standby ci mette un po' di tempo ad avviarsi e gli elettrodomestici si spengono.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Hal9000
Messaggi: 860
Iscritto il: 14 lug 2011, 12:52

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da Hal9000 » 20 giu 2017, 11:54

Se usate inverter della Studer serie Xtender potete mettere l'enel fissa sulla AC IN e poi comandare il relè interno tramite parametro 1538 (prohibits transfert relay) con il display di controllo per passare da enele a solare a vostro paicimento, in questo modo è l'inverter a far intervenire il relè al momento giusto probabilmente durante lo zero-crossing della AC ma l'ho provato di persona e in casa non ci si accorge del passaggio.
Se siete bravi a programmare potete anche comunicare con l'inverter e comandare in automatico tale passaggio senza causare interruzioni o disturbi agli utlizzatori.
Inoltre gli Xtender hanno un altro parametro per la modalità ups che impone un passaggio rapido studiato apposta per i pc e per fare da ups (tipo per i datacenter o grosse installazioni di servers).

Avatar utente
pippo01
Messaggi: 4
Iscritto il: 9 feb 2017, 16:29

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da pippo01 » 12 ago 2017, 19:21

salve ragazzi leggendo la diccussione volevo chiedervi quali sono i parametri da modificare per comandare il relè interno per passare da enel a batterie e viceversa con il settaggio delle tensioni tutto in automatico.
mi spiego meglio alla tensione di batteria impostato a 48 volt in automatico passa a enel e viceversa impostando la tensione per esempio a 50 volt passa a batteria come priorità grazie in anticipo per qualche risposta.

Avatar utente
Hal9000
Messaggi: 860
Iscritto il: 14 lug 2011, 12:52

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da Hal9000 » 29 ago 2017, 12:22

Questa application note della studer descrive come usare il parametro 1297 (battery priority voltage) e tutti gli altri parametri per ottenere quello che hai descritto:

http://www.studer-innotec.com/media/doc ... backup.pdf

Avatar utente
PiomboFuso
Messaggi: 97
Iscritto il: 5 gen 2017, 17:26
Località: Lucca

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da PiomboFuso » 4 set 2017, 15:46

Ciao e grazie Hal9000 per le informazioni. Al momento non ci stò dedicando tempo. Fino a quando funziona lo lascio stare così come è . Il fatto è che l'inverter , che avevo prima di questo , non potevo fare tutti questi settaggi. In effetti potrei sfruttarlo molto meglio che come dici te può fare un sacco di cose, l'inverter . Vedremo più avanti quando mi ritorna la voglia di armeggiare. Grazie di nuovo

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 213
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da unimatrixzero » 26 set 2017, 16:44

bel lavoro , mi piace,

all'inizio del post quando ho visto le URSUS mi ha preso un po male, ho ancora gli evidenti segni pirotecnici dell'esplosione sui muri in un delle mie vecchie release di impianti a isola (madonna una cartella come una bomba, l'ho sentita dalla casa vicina) :D

proseguendo ho comunque visto le migliorie che hai fatto, devo dire che è uscito un bel impianto :)

una domanda se mi consentite, come vi comportate voi con messe a terra e differenziali ? IT , TT e chi ne ha ne metta.. dico questo perchè da quando ho installato gli inverter powerjack (che nel passaggio da enel a inverter e viceversa commutano in automatico solo la fase) ho grossi problemi sia a valle che a monte, ho provato anche con dei riarmo automatico ma niente da fare, pure loro una volta si e l'altra no nn si riarmano più ... avevo chiesto un po in giro ma avevo avuto risposte vaghe e disparate, chi di levarli del tutto (cosa poco raccomandabile secondo me, essendoci sempre un allacciamento all'enel quindi il rischio di rimanere fulminati) , chi di mettere uno 0,3A ma al posto di 0.03A , chi di mettere quelli con curva particolare , adesso nn mi ricordo più i modelli ma ricordo che costavano un bel bel po forse tipo A ( mi rendo conto che pur avendo solo 40 e rotti anni a forza di cercare di assimilare a destra e a manca nn ho piu la memoria che avevo anni fa, come se avessi il cervello saturo, se nn mi segno tutto nn mi ricordo piu un belino :( dopo butto un occhio e vi dico ).. adesso ho lasciato un ABB con riarmo automatico subito dopo il contatore enel (che come dicevo ogni tanto si riarma da solo e ogni tanto no , ma se non altro nn scatta ad ogni passaggio enel/inverter) ed eliminato quello a valle dell'inverter (dove se nn sbaglio nn c'è rischio di fulminazione perchè essendoci 2 fasi ed essendo separati diciamo da terra dovresti toccarle entrambi insieme ?!? )
Allegati
MIO TEL 2016 158.jpg
MIO TEL 2016 158.jpg (49.24 KiB) Visto 311 volte
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 213
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: La storia del mio impianto solare

Messaggio da unimatrixzero » 26 set 2017, 17:07

PiomboFuso ha scritto:
19 gen 2017, 10:23
Pensavo di fare , poi , un giorno , una cosa del genere (vedi disegno) . Come già detto, uscita inverter , il Neutro è collegato a Terra , perché sennò il salvavita non funzionava. Attendo osservazioni, conferme, modifiche, da chi passa da queste parti e se la sente di commentare. Grazie a tutti
ciao, riguardo al funzionamento del PIP (cosi mi pare li chiamiate qua) come bypass e ricarica batterie da gruppo elettrogeno potresti avere dei problemi, perlomeno io li ho avuti con PIP Genius 30 (modello in HF ibrido) e ho pubblicato un post inerente alla faccenda, dagli un occhiata .
Riposa in pace Bob Harte .

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti