Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Moderatori: Ferrobattuto, Dolomitico

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6617
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Ferrobattuto » 11 ott 2017, 19:32

Dove tieni le batterie Rilex?
Se proprio non devi tenerle in casa in un ambiente dove ci si vive, ti sconsiglio le AGM, meglio quelle ad elettrolita liquido.
Controlla in rete, esistono molti tipi di batterie, anche per il solare, di diversi prezzi e prestazioni. Meglio mettere due batterie grandi che quattro piccole, meno problemi. Il top come dice Giuseppe sarebbero elementi singoli da 2V di grossa capacità da mettere in serie, ma costano. In alternativa ci sono le monoblocco da 6V, ne metti quattro.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Rilex789
Messaggi: 12
Iscritto il: 10 ott 2017, 0:46

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Rilex789 » 12 ott 2017, 0:47

Buonasera Amici , ho trovato diverse alternative riguardo a possibili batterie da acquistare , ho cercato di seguire i vostri consigli nel limite delle mie capacità in questo settore. Vi metto in link i modelli che ho visto , datemi come sempre i vostri preziosi consigli .

BATTERIA AGM : http://www.ebay.it/itm/BATTERIA-AGM-NAR ... SwR21ZwSIY

Batterie Trojan 6v : http://www.ebay.it/itm/Pacco-Batteria-2 ... SwiQ9ZW2Hr

BATTERIA NBA SOLARE TUBOLARE CORAZZATA : http://www.ebay.it/itm/BATTERIA-NBA-SOL ... SwCQNWeprx

BATTERIA CAMION 160 / 180 ah : http://www.ebay.it/itm/BATTERIA-CAMION- ... Sw~gRVy3C1
http://www.ebay.it/itm/B180EHD-BATTERIA ... SwT6pVitsj

PS: le batterie sono situate su piano di cemento in giardino

secondo voi quale rasppresenta il top prezzo/qualità per il mio impianto a 24v (2 pannelli in parallelo 260w poli +300w mono) con correnti di scarica massime di 15/20A ma con scariche usuali a 7/10A con utenze a 24v senza inverter , vi dico subito amici che purtroppo non ho budget altissimo .... ^_^

Avatar utente
Hal9000
Messaggi: 855
Iscritto il: 14 lug 2011, 12:52

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Hal9000 » 12 ott 2017, 6:50

Le batterie da avviamento (auto e camion) fanno letteralmente schifo, a me erano durate 6 mesi ed erano passate da 80Ah a 10Ah e la metà erano andate in corto, hanno le piastre sottilissime e fragilissime, sono fatte per rompersi, se leggi la discussione sugli elettroliti alternativi bedrai come una batteria 45Ah nuova svuotata uscisse polvere di ossidi di piombo (le materie attive) si disfano persino da nuove figurati ad usarle!
Sulle macchine è diverso perchè all'avviamento è vero che usi tanti amper ma per pochi secondi in pratica usi solo 2/3% della capacità altra cosa invece un impanto solare che le sfrutta molto di più.
Quelle da camion sono identiche a quelle da auto, le piastre dentro sono identiche solo che ne ficcano dentro di più assieme.
Se vuoi buttare via soldi continua a far ingrassare i produttori di batterie da auto vedrai che li farai felici!

Batterie opzs ad elementi singoli 2V con elettrolita liquido e piastre positive tubolari, con il contenitore trasparente e con le piastre interne più spesse possibili, inoltre quando scegli le varie marche a parità di capacità scegli quelle che pesano di più perchp significa che hanno più piombo e durano di più.

Lascia perdere quelle sigillate di qualsiasi genere, se non hai il posto dove tenere le batterie ad elettrolita liquido lascia stare l'impainto ad isola che fai prima, a meno che non vuoi usare le nuove tecnologie al litio.
Se non puoi permetterti le opzs nuove una discreta alternativa sono le batterie da muletto anche usate a patto che le facciano pagare molto poco o meglio che siano regalate!

Una valida alternativa alle piombo sono le batterie nichel-ferro, non soffrono di solfatazione, le puoi lasciare scariche quanto vuoi e si ricaricnao anche dopo anni di inattività, amano le scariche profonode e le sovraccariche, l'ideale per gli impainti solari ma purtoppo costano il doppio delle opzs, come vedrai nell'altra discussione ne stò provando un banco nuovo da natale 2015 che se mi soddisfano quando il mio banco opzs di 14 mi abbandonerà forse lo rifarò nife, nella speranza che gli opzs durino ancora altri 6 anni almeno.

Comunque sia se usi batterie al piombo (di qualsiasi genere) è IMPORTANTISSIMO un misuratore SOC e le devi scaricare il meno possibile (mai sotto il 50% meglio se ti fermi al 70% come faccio io che ho delle opzs da 14 annni) e ricaricarle il prima possibile.

Comunque tutte le batterie a base di acqua (piombo, nichel-ferro, ni-cd, ni-mh) sono maccine che lavorano in corrente non in tensione, il fatto di usare le soglie di tensione è solo per convenienza sugli impianti, ma chimicamente sono gli amper che entrano ed escono che fanno avvenire le reazioni non la tensione, quindi è importante conteggiare gli amper entranti ed uscenti, se prelevo 5A per 10 ore significa che come minimo devo immetterne 5A per 12 ore altrimenti il bilancio è in negativo sul conto corrente chiamato "batteria" e putroppo la chimica delle batterie non prevede nessun fido, prestito o mutuo altrimenti avremmo scoperto l'elergia perpetua!!!!

Quindi ricordate batteria=corrente la tensione è solo una conseguenza o un limite imposto dei vari apparecchi collegati (inverter, regolatori, carichi dc ecc....)

Mentre provavo le celle pimbo-acido fai da te ho notato che si ricaricano molto bene senza bisogno di defolfatatori a 2,7V per elemento, il problema delle batterie commerciali sono le sottili piastre e i separatori ancora più sottili che se le carichi a 2,7V per elemento và tutto in corto, ma la chimica del piombo esige tensioni elevate per funzionare bene, se solo le costruissero come serve a noi.... ma poi non si arricchirebbero più alle nostre spalle!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6617
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Ferrobattuto » 12 ott 2017, 10:38

Ottimi i consigli di Hal9000, come al solito. Schietto e preciso. ;)
Tenere le batterie in giardino sul cemento non va bene assolutamente...... Servirebbe un locale in cui metterle, abbastanza protetto dalle intemperie e dagli sbalzi di temperatura, altrimenti di qualsiasi tipo siano "defungono" abbastanza velocemente.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Alain
Messaggi: 238
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Alain » 12 ott 2017, 13:02

Tra le 4 alternative che hai proposto io propenderei per le NBA tubolari

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 166
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da unimatrixzero » 12 ott 2017, 13:31

per la mia misera esperienza posso dirti che le agm nn durano niente, le ultracell le ho buttate mezze dopo 1 anno, ho anche delle narada che pesano un botto (credo che ci sia molto piombo) ma anche li su 3 da 12 / 100 Ah ne ho ancora una funzionante, avevo provato ad aprirle e ad aggiungere acqua ma con scarsi risultati , ho collegato il tutto all'impianto che nn sfrutto quasi niente, lavora praticamente tampone altrimenti credo siano proprio tutte da buttare, sull'impianto ufficiale invece adesso ho sotto 4 tutte batterie da camion 200 Ah simili a quelle che hai messo nel link ma di una ditta che li costruisce in proprio, la quale dice che vengono usate anche come trazione o sugli azionamenti gru ecc, sono rinforzate boh e 2 sempre dello stesso tipo ma recuperate da un officina meccanica, sembra che il tutto per adesso giri decisamente bene, è quasi un anno che son sotto e sinceramente a parte controllare ogni tanto se consumano acqua nn ho mai adottato chissa quale accorgimento di manutenzione ecc, e le sfrutto anche parecchio perchè son praticamente sempre a isola , escluso ovviamente quando c'è nuvoloso o piove, quindi ciclano carica / scarica giornalmente.

Ammetto di vederla in maniera un po diversa dagli altri, insomma secondo me spendere uno sfracello in batterie spaziali , che per carità di dio saranno migliori in ogni caratteristica , non ha senso, ossia con cosa costa un banco di opzs da 200 ampere ti puoi fare tranquillamente un banco da 600 ampere di quelle trazione che dico io, per carità durerà meno nel tempo, ma hai 3 volte la capacità di accumulo e in caso di guasto di una batteria la puoi comunque cambiare a prezzi decisamente bassi, senza contare il fatto che girando un po le puoi anche trovare usate al prezzo delle patate da meccanici ecc

Sempre da come la vedo io il fotovoltaico con accumulo è una soluzione obbligata quando non puoi avere fornitura enel e in questo caso ci sta tutto il fatto che ci vada componentistica buona, anche perchè in caso di problemi nn hai il bypass enel e tutti felici e contenti ma rimani al buio, nel caso invece di impianti diciamo ausiliari ad integrazione su copertura enel esistente ritengo sia opportuno (sempre da come la vedo io) cercare di metter su un qualcosa di valido senza spendere delle enormità per riuscire ad avere davvero un risparmio , altrimenti diventa solo una come dire "mania" un "hobby"..
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Rilex789
Messaggi: 12
Iscritto il: 10 ott 2017, 0:46

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Rilex789 » 12 ott 2017, 14:12

Ciao Hal , anzitutto grazie mille per i consigli sono stati per me molto preziosi . Posso chiederti di cosa si tratta nello specifico quando dici Misuratore SOC ? Io come contromisure per mantenere le batterie piombo al momento ho controller di carica con parametri settabili (foto nella pagina 1) , densimetro e desolfatatore preso per essere installato in pianta stabile.

Avatar utente
Alain
Messaggi: 238
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Alain » 12 ott 2017, 21:51

Nel nostro ambito l'acronimo SOC significa State Of Charge e indica lo stato di carica di un accumulatore.
La misurazione di questo valore non è banale e richiede dispositivi in grado di contabilizzare con precisione tutta l'energia in entrata e in uscita.
In questa pagina se ne possono vedere alcuni esempi.

Avatar utente
Rilex789
Messaggi: 12
Iscritto il: 10 ott 2017, 0:46

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Rilex789 » 12 ott 2017, 23:22

Per quanto riguarda la posizione , le batterie sono su un piancito di cemento , però tendo a precisare amici che gli ho costruito un casottino a misura delle loro proporzioni con legno spesso 8 cm e si trovano sotto un portico , quali sono le migliori temperature e condizioni per migliorare la durata e l'affidabilità delle piombo-acido ??

Unimatrixzero scusami se mi permetto , ma per caso ricordi la marca/ditta che produce le tue 200ah da camion , ne sono incuriosito da come ne parli...

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 6617
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Ferrobattuto » 13 ott 2017, 13:17

La migliore temperatura di esercizio per gli accumulatori al piombo è la solita: 20 - 25°C.
Diciamo comunque che delle escursioni di temperatura molto graduali, purché non si raggiungano temperature elevate e non si scenda molto verso lo 0°C, possono essere sopportabili. L'ideale sarebbe un locale a temperatura costante, tipo una cantina, ma ovviamente non è possibile per tutti.....
Se non fossero poggiate sul cemento, ma sollevate, tipo su una pedana di legno, sarebbe meglio.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 166
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da unimatrixzero » 13 ott 2017, 21:29

@rilex789, le batterie in questione sono le : B+
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Rilex789
Messaggi: 12
Iscritto il: 10 ott 2017, 0:46

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Rilex789 » 13 ott 2017, 21:32

Grazie mille per i consigli , :D quanto prima le metto su tavole spesse di legno e poi rimetto il solito casottino costruito alla buona da me col legno, proprio stasera con il densimetro ho valutato 5/6 celle a caso fra le batterie alcune in zona chiaramente verde altre completamente rossa il fatto strano è che erano nella stessa batteria qsti risultati discordanti , come devo interpretare il tutto amici ? :blink:

Volevo chiedervi amici se cortesemente se potresti inviarmi i parametri corretti per settare il controller di carica , ho pensato di mettere il nuovo controller con le vecchie batterie settare il tutto e usare il desolfatatore di giorno così da vedere se dopo qlke giorno cambia qlksa oppure devo rinnovare il pacco batterie.
I parametri ve li allego...
Allegati
Screenshot_20171011-023454-1.jpg
Screenshot_20171011-023454-1.jpg (87.47 KiB) Visto 105 volte
Screenshot_20171011-023319-1.jpg
Screenshot_20171011-023319-1.jpg (69.39 KiB) Visto 105 volte

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 166
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da unimatrixzero » 13 ott 2017, 21:43

@rilex789 , per cosa ne sappia io le celle in rosso (quindi scarsa densità) sono in corto .. o hai il densimetro che nn funziona bene , dovrebbero piu o meno essere tutte allo stesso livello insomma
riguardo alle tensioni varie da impostare avevo gia ripostato una videata del regolatore di carica di (non mi ricordo) , che tempo fa aveva pubblicato le impostazioni del suo epsolar
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1852
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da eneo » 13 ott 2017, 22:39

La videata è la mia....i parametri vanno regolati in base alla temperatura e al tipo di batteria. Epsolar lavora in parallelo al tristar. Comunque basta vedere le celle in che stato stanno se sono belle scure le positive non conviene alzare la tensione....nel caso si vedono segni di solfatazione si può pensare di intervenire. Per farle durare bisogna cercare un giusto equilibrio tra carica e scarica, tempo e temperatura...il che non è facile. Ne troppi pannelli e ne pochi pannelli.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Rilex789
Messaggi: 12
Iscritto il: 10 ott 2017, 0:46

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da Rilex789 » 14 ott 2017, 0:28

Ciao Eneo , con tutti i parametri che mi hai anticipato mi sono spaventato :woot: , ma non è per caso che potreste darmi dei valori di massima amici , così evito di fare casini e far esplodere le batterie :D :D ?!
I parametri stop-charge e float -charge Che se nn sbaglio sono essenziali per esempio per il mio banco 24v 160ah come li taro ?

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 166
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da unimatrixzero » 14 ott 2017, 0:46

@eneo .. hai scritto epsolar in serie al tristar.. intendevi parallelo giusto ? nn è per correggere ma ogni tanto mi perdo qualche diavoleria nuova.. e sai io sono molto curioso, quindi chiedo :D
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 166
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da unimatrixzero » 14 ott 2017, 0:50

@rilex ### , i parametri che ti dicevo presi in un post sconosciuto .. (no dai è di @eneo sto scherzando.. il fatto è che ho vuoti di memoria spaziali ..) son questi.. ma nn credo siano tutti uguali per tutti i tipi di banco batterie
Allegati
5zgy20.jpg
5zgy20.jpg (52.43 KiB) Visto 93 volte
Ultima modifica di unimatrixzero il 14 ott 2017, 1:39, modificato 1 volta in totale.
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
unimatrixzero
Messaggi: 166
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da unimatrixzero » 14 ott 2017, 1:38

premesso che sono un laureato in elettronica.. che ha proseguito in informatica.. quindi morale qua ci capisco quanto voi (faccio il figo a dirlo .. perchè in realtà ci capisco decisamente meno) ..

in vari casini di cariche e ricariche e prove ho notato una cosa.. caricando anche con sistemi intelligenti.. vedi il TELWIN DOCTOR CHARGE 50 , oppure anche il semplice caricabatterie / avviatore da meccanico le batterie a fine carica mi risultavano sul tiepido, riferito al piombo acido libero, insomma le mie B+ (che sta per BIANCO ricambi, se le fanno fare marchiate B+ che sarebbe il loro marchio.. ecc da nn so chi .. comunque qualcuno in zona e decisamente bravo perchè le mie vanno che è un piacere) invece caricandole da fotovoltaico sempre fredde.. immagino che il fatto sia dovuto perchè un banco batterie acido libero piccolino nn riesca mai ad arrivare alla carica massima con un ciclo carica scarica diciamo giornaliero , riuscirebbe a farlo con correnti e tensioni un po piu alte (il C10 che va a farsi benedire ) .. le quali nn sono contemplate in linea di massima dai default dei regolatori di carica, e qua torniamo al discorso.. ci va un banco batterie grande, che si scarica poco giornalmente , diventa quasi un sistema tampone.. ma spazio.. costi.. ecc

PS. questo mio post è a titolo di come dire.. risposta.. e/o commento vago in essere , io adesso che ho quei 600 Ah su 24 V sto da dio .. ho anche risolto il problema degli scatti casuali del differenziale, per chi nn sapesse un AC classico scatterebbe sempre , vuoi per la mancata sincronizzazione di fase con enel negli scambi , vuoi per il soft start inverter , morale ci va almeno un tipo A oppure il TOP un A immune alle correnti impulsive , esempio : bticino G723AH25

(ovviamente lavorando nel modo split fase o bypass fase , ossia una fase dell'uscita inverter sul neutro e l'altra che commuta da enel a inverter vi sentite piu accentuata la cosa, se lavorate in bypass totale quindi fase e neutro enel interrotti nel lavoro isola il differenziale all'uscita inverter non serve, la scossona la prendete solo se toccate due poli insieme ., discorso già trattato l'altra sera con @ferrobattuto e (nn mi ricordo, comunque aveva spiegato bene il meccanismo IT , TT ecc)

IMPORTANTE !! a monte di tutto l'impianto ci va SEMPRE E COMUNQUE una protezione da ENEL , dopo il contatore insomma.. ci va un differenziale (salvavita) , e per nn lasciarcele un 0.03 , ossia 30 ma !!!!!
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1852
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da eneo » 14 ott 2017, 12:44

unimatrixzero ha scritto:
14 ott 2017, 0:46
@eneo .. hai scritto epsolar in serie al tristar.. intendevi parallelo giusto ? nn è per correggere ma ogni tanto mi perdo qualche diavoleria nuova.. e sai io sono molto curioso, quindi chiedo :D
si si parallelo...ho corretto non vorrei che qualcuno lo faccia...
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 1852
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Problema cali tensione batterie auto (24v 160ah) impianto a isola

Messaggio da eneo » 14 ott 2017, 15:56

Sono andato sul tristar per leggere i valori impostati.
29.2v a fine carica durata 2 ore
27.2v in float se scende al di sotto di questa soglia x 1 ora ritorna alla carica iniziale.
Ripeto queste soglie sono estive, in inverno alzo un po'. Le mie batterie stanno nel garage non riscaldato e le temperature variano dai 12.13gradi ai 27.28 gradi.
Dopo un po' di esperienza riesci a capire un po' come meglio regolarti....perciò non e' mai buono partire da un mega impianto senza avere un ben minimo di esperienza.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.195kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°6 solarworld 185wp, batteria 24v 240Ah SMA, regolatore di carica tristar ts45 pwm e epsolar landstar pwm 30A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Rispondi

Torna a “Batterie & elettricità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti