Esperienze vari Inverter

Moderatori: Ferrobattuto, jpquattro

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 18 nov 2018, 18:27

Ho comprato 6 panelli di 100w è un regolatore di carica di 50A PWM può bastare

Avatar utente
Alain
Messaggi: 276
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Alain » 18 nov 2018, 20:50

Antonio12 ha scritto:
18 nov 2018, 18:27
Ho comprato 6 panelli di 100w è un regolatore di carica di 50A PWM può bastare
:woot:
Dici che devi alimentare per 6 ore un impianto elettrico da 3500W.
Ammesso anche che lavori ad intermittenza con un duty cycle del 50%, ti servono piu di 10 kWh giornalieri.
Per avere in inverno una produzione media di 10 kWh serve una potenza installata di 8 - 9 kW e avrai comunque dei giorni in cui non ci arriverai... :rolleyes:

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7326
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Ferrobattuto » 18 nov 2018, 22:14

3,5KW per 6 ore fanno 21KWh al giorno.
6 pannelli da 100W nella migliore delle ipotesi sono 600W, ma non certo per tutta la giornata..... In estate in via teorica potrebbero darti 2 - 2,5KWh, in inverno a volte non arrivi nemmeno ai 600W nominali, e tutti gli altri KW che ti servono dove li prendi?
Ho l'impressione, caro Antonio12, che hai le idee un po' confuse.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 590
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da unimatrixzero » 19 nov 2018, 1:39

:wacko: scusate ma da parte mia mi rifuto perfino di commentare... :wacko:
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 19 nov 2018, 21:18

volevo solo un suggerimento da parte vostra.

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 19 nov 2018, 21:27

So che 6 pannelli erano pochi è solo che li sto comprato un po’ alla volta ho pure 3 batterie da 12 v. 150ah .

Avatar utente
Alain
Messaggi: 276
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Alain » 19 nov 2018, 22:01

Per fare quello che vorresti di pannelli come quelli te ne servirebbero almeno un centinaio e orientati molto bene.
A parte il costo non indifferente, pensi di avere abbastanza spazio per poterli collocare?
Se poi vuoi prevedere anche un accumulo il costo come minimo raddoppia

Purtroppo per scaldarsi in inverno attualmente gli impianti fotovoltaici tra i vari sistemi solari, che già per loro natura non sono particolarmente performanti, sono probabilmente i meno adatti.
Temo che per evitare tempi di ammortamento biblici di un tale investimento ti toccherà forzatamente ripiegare su altre fonti energetiche o almeno su altre tecnologie

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 19 nov 2018, 22:16

Mi serve solo x accumulo è solo di sera

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 19 nov 2018, 22:20

Per le batterie avevo pensato un pacco batterie del muretto che ho trovato a solo 600 € rigenerate

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7326
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Ferrobattuto » 19 nov 2018, 22:21

Lungi da me l'idea di voler criticare, ma prima di prendere del materiale qualsiasi, di darsi a delle spese, non sarebbe meglio documentarsi per bene?
A questo indirizzo qui: http://re.jrc.ec.europa.eu/pvgis/apps4/ ... map=europe è possibile calcolare in automatico quanti pannelli servono per avere nei mesi che interessano la potenza che ci serve.
Per avere tra novembre e febbraio più o meno la potenza che ti serve, dovresti installare almeno 10KW di pannelli.
Non so dove stai, per farmi fare un calcono approssimativo ho messo la zona di Roma, pannelli sul tetto e inclinati di 20 gradi. Situazione più o meno comune. Questo è il file risultante:
PVdata415410N_122946E_10kW_20deg_0deg_14.pdf
(23.19 KiB) Scaricato 23 volte
Puoi aprirlo e leggertelo.
Se poi intendi avere un banco di accumulo per una o più eventuali giornate di nuvolo la faccenda si fa molto complessa e costosa. Ti serve un impianto simile a questo: viewtopic.php?f=68&t=56#p348
A parte i boiler per il recupero del calore con l'acqua e le altre "sofisticazioni", stiamo un po' su quei livelli.
Insomma, ti serve un sacco di roba. E coi pannelli da 100W non ci fai assolutamente niente. Come non ci fai niente con tre batterie da 150Ah.....
Non so che budget hai per le spese, ma da quel che scrivi non sembrerebbe molto ampio, allora a questo punto mi sento di darti un consiglio: perché non ti rivolgi ad una ditta specializzata per farti montare un impianto con scambio sul posto? Uno di quelli che scambia corrente con la rete elettrica, così puoi valutare quanto spendere e quanta parte della spesa di corrente puoi ammortizzare.
Ma un impianto del genere non puoi fartelo da te o fartelo fare da qualche amico, deve essere montato e certificato da una ditta autorizzata.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 19 nov 2018, 22:24

I panelli mi servono solo x caricare le batterie

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7326
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Ferrobattuto » 19 nov 2018, 22:29

Ho l'impressione di non riuscire a farmi capire....... La risposta al tuo problema, per quel che è possibile avere in questo forum, te l'ho scritta sopra. Leggiti bene il link all'impianto di Hal9000 e il PDF che ho allegato, oltre alle spiegazioni e al consiglio che ti ho dato io.
Inoltre, come dice anche Alain: che bisogno c'è di scaldarsi proprio con la corrente? Non ti costa meno un impianto a gas? Metano o GPL che sia?
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
cella
Messaggi: 4
Iscritto il: 24 nov 2018, 17:09

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da cella » 24 nov 2018, 17:54

ciao a tutti
finalmente ho trovato un forum in italiano che parla anche di prodotti powerjack
io ho un powerjack 8000w e da ieri mi da problemi con la carica delle batterie
nonostante ci siano 8 diversi programmi selezionabili il mio powerjack mi carica le batterie sempre a 2300w costanti
mentre tempo fa mi dava a inizio carica sui 1000w per scendere velocemente a 500w e poi scendeva man mano che le batterie si caricavano
e per finire ha anche problemi con la funzione ATS, continua a commutare da rete a fotovoltaico e viceversa.
grazie

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 590
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da unimatrixzero » 24 nov 2018, 21:50

cella ha scritto:
24 nov 2018, 17:54
ciao a tutti
finalmente ho trovato un forum in italiano che parla anche di prodotti powerjack
io ho un powerjack 8000w e da ieri mi da problemi con la carica delle batterie
nonostante ci siano 8 diversi programmi selezionabili il mio powerjack mi carica le batterie sempre a 2300w costanti
mentre tempo fa mi dava a inizio carica sui 1000w per scendere velocemente a 500w e poi scendeva man mano che le batterie si caricavano
e per finire ha anche problemi con la funzione ATS, continua a commutare da rete a fotovoltaico e viceversa.
grazie
aih aih .. questo è un chiaro sintomo delle batterie andate..
mi spiego meglio, se si tratta dell'ultima versione di powerjack 8000 posso dire tranquillamente che han risolto i problemi sull'ATS che affliggevano le precedenti serie (non funzionavano proprio o andavano direttamente a fuoco).
da che ne so io il powerjack dopo aver testato la tensione batteria in base alla stessa procede alla ricarica che viene effettuata in due fasi, quella bulk ossia vera e propria (e che per un powerjack 8000 si aggira intorno ai 2300 Watt) fino a portarle intorno a 29 volt (programma 4 AGM) , raggiunta questa tensione passa in modalità mantenimento intorno ai 27 volt (senza carichi connessi vedi chiaramente che il wattaggio di ricarica indicato sul display si abbassa notevolmente fin quasi a zero) .
il fatto che ti carichi sempre al massimo della potenza puo dipendere dal problema che le tue batterie abbiano una cella in corto per cui lui cerca di portarle a 29 ma nn riesce, beh forse riuscirebbe pena surriscaldamento (e/o esplosione) delle stesse.
stessa cosa il tacca / stacca dell'ATS, ovviamente se le batterie lavorano in maniera sbagliata e avendo come riferimento tensioni ben precise lui si comporta di conseguenza.

sarebbe utile (per poter capire qualcosa in piu) saper in maniera piu dettagliata come è composto il tuo impianto, specie il fattore batterie

_
Allegati
44532966_246484189354165_8997240484006985728_n.jpg
44532966_246484189354165_8997240484006985728_n.jpg (49.29 KiB) Visto 1205 volte
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
cella
Messaggi: 4
Iscritto il: 24 nov 2018, 17:09

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da cella » 26 nov 2018, 4:31

ciao
le batterie sono 2 in parallelo da 12v 220 ah
in piombo ispezionabili con l’acido

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 590
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da unimatrixzero » 26 nov 2018, 22:24

cella ha scritto:
26 nov 2018, 4:31
ciao
le batterie sono 2 in parallelo da 12v 220 ah
in piombo ispezionabili con l’acido
-
-

in parallelo ?! 8000 watt su 12 volt son una cosa davvero spessa... cavi enormi ecc

comunque facciamo esempio a 12 volt, calcola che le tue batterie (440 Ah totali) andrebbero caricate in C10, ossia massimo con 44 Ampere e per 10 ore... tu le stai caricando quasi in C3 , gli spari dentro troppi ampere ... 120A a ora per quelle batterie li son davvero troppi, se non le hai già messe KO lo farai certamente a breve ...
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7326
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Ferrobattuto » 27 nov 2018, 13:44

unimatrixzero ha scritto:
26 nov 2018, 22:24
......120A a ora per quelle batterie li son davvero troppi, se non le hai già messe KO lo farai certamente a breve ...
:woot:
120A?!?!?!
Sicuro che c'è rimasta ancora un po' d'acqua dentro?
Meno male che non possono parlare, sennò sai i pianti...... :cry:
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 590
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da unimatrixzero » 29 nov 2018, 0:12

Ferrobattuto ha scritto:
27 nov 2018, 13:44
unimatrixzero ha scritto:
26 nov 2018, 22:24
......120A a ora per quelle batterie li son davvero troppi, se non le hai già messe KO lo farai certamente a breve ...
:woot:
120A?!?!?!
Sicuro che c'è rimasta ancora un po' d'acqua dentro?
Meno male che non possono parlare, sennò sai i pianti...... :cry:
-
:lol: :lol: :lol:
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
cella
Messaggi: 4
Iscritto il: 24 nov 2018, 17:09

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da cella » 30 nov 2018, 19:40

opsss ho sbagliato sono in serie e non in parallelo!!! :D

Avatar utente
Antonio12
Messaggi: 11
Iscritto il: 17 nov 2018, 19:40

Re: Esperienze vari Inverter

Messaggio da Antonio12 » 5 dic 2018, 19:02

Salve tutti io ho due power jack da 5000w 12v , volevo sapere sé potrei fare uno da 8000w unendo le due schede

Rispondi

Torna a “Circuiti elettronici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti