condensatori in parallelo

Moderatori: Ferrobattuto, jpquattro

Rispondi
Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7335
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

condensatori in parallelo

Messaggio da maxlinux2000 » 14 mar 2019, 17:02

ciao a tutti,
sto cercando di recuperare il mio vecchio inverter victron (a cui victron non fa più supporto perchè è troppo vecchio).

Il guasto è che sia ccende ma si spegne subito, non ha fatto fumo, ne si vedono componenti bruciati. Ricercando in rete, dicono che probabilmente ci sono i condensatori elettrolitici esausti.

Dentro ci sono 4 condensatori elettrolitici da 24.000uF 16V 85º.
ho difficoltà a trovarli uguali, a meno di non prenderli con caratteristiche molto superiori, ma ad oltre 21€ cad.
Siccome non so se ne vale la pena non mi va di butare 80-90€ per un esperimento che probabilmente andrá in fumo.

Al che ho pensato che forse posso sostituire i condensatori originali mettendo in parallelo molti elettrolitici da 4700uF 25V 105º.
Credo che con 21 condensatori da 4700uF ottengo circa stesso valore e me la cavo con 15€. Sbaglio i conti?

ciao
MaX
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1010
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: condensatori in parallelo

Messaggio da jpquattro » 14 mar 2019, 18:42

Si per sostituirne 1 ne servono 5 e qualche spicciolo, per sostituirli tutti e quattro ce ne vogliono 20 se ne vuoi mettere 6 diventano 24... il 21 proprio non lo capisco...

Però io proverei a capire perché si spegne... hai uno schema? Fino a quanto arriva la tensione sugli elettrolitici?

Paolo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7444
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: condensatori in parallelo

Messaggio da Ferrobattuto » 14 mar 2019, 18:46

Penso che puoi sostituirceli tranquillamente con quelli che dici tu, tra le altre cose non sei il primo che lo fa e anche altri hanno ottenuto buoni risultati.
La tensione di 16V è pericolosamente vicina a quella dei 15,5V con cui carichi le tue batterie, per cui è probabile che col tempo si siano asciugati e abbiano raggiunto una capacità infima.
Visto che devi accoppiarne molti per raggiungere la capacità necessaria, cerca di mantenere più corti possibile i collegamenti dei terminali in parallelo. Il top sarebbe di usare uno stampatino con piste molto larghe, ma non so come sono messi e quanto spazio c'è.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
PierGSi
Messaggi: 66
Iscritto il: 7 mar 2018, 7:58

Re: condensatori in parallelo

Messaggio da PierGSi » 16 mar 2019, 0:01

Metterne molti in parallelo è generalmente migliorativo, perchè abbassi la ESR.
Ciao,
Pier.
www.piergm.com

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7335
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: condensatori in parallelo

Messaggio da maxlinux2000 » 20 mar 2019, 8:40

Scusate il ritardo, ma in questi giorni sono stato occupato con la stampa 3D (sto construendo una nuova stampante 3D, e mettendo in funzione octoprint, che mi permetterá di pilotare e monitorare le stampanti anche dal cellulare)
CMQ tornando ai condensatori, per calcolare il numero necessario ho fatto:

24.000uF x 4 = 96.000 uF
96.000uF / 4700uF = 20,425531915 .... che ho arrotondato in eccesso a 21

X Ferro, Si, immagino anche io che gli anni e il calore abbiano asciugato i condensatori. Spazio ce ne sarebbe dentro, forse potrei usare una basetta millefori con alcuni cavi di rame pelato intero, buona idea!

X PierGSI, Grazie per la conferma e la assicurazione! :D
Cogito, ergo NO SUV !!

Rispondi

Torna a “Circuiti elettronici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti