PowerWall fai da te

Moderatori: Ferrobattuto, Dolomitico

Avatar utente
sononuovo
Messaggi: 148
Iscritto il: 17 nov 2015, 19:55

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da sononuovo » 11 apr 2018, 11:39

Ferrobattuto ha scritto:
10 apr 2018, 20:06
Bella panoramica, grazie. Spero possa essere utile a chi si accinge ad usare le litio.
In effetti è un bel po' che non ti fai vedere, spero ti vada tutto bene. Comunque ho notato che era da un po' che leggevi sul forum.

ciao Ferro! tutto bene,grazie! ho avuto diversi problemi ad accedere al forum
non so se vi succede anche a voi
spesso entro, poi magari cliccko per rispondere a un 3d e mi appare un avviso di chrome
poi ho scoperto che bisogna clicckare in basso su avanzate e ti appare un secondo avviso , ci cliccki e alla fine ti fa entrare
offgrid-problema.jpg
offgrid-problema.jpg (25.53 KiB) Visto 1604 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7535
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da Ferrobattuto » 11 apr 2018, 12:33

Cancella la cronologia e i cookies dal tuo browser. Non so che sistema operativo usi, ma se usi windows accertati che il tuo antivirus funzioni e sia aggiornato, e che tu non abbia subito intrusioni.
Questi ultimi due post sono OT, per cui da adesso rispondimi su questo problema via MP, perché poi li cancello.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7358
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da maxlinux2000 » 15 apr 2018, 18:44

Ah!! ho capito l'errore che da ogni tanto. Era colpa della url che puntava a "Forum.faidateoffgrid.org" invece che a "www.faidateoffgrid.org"... adesso dovrebbe essere corretto. ho messo un redirect automatico alla url corretta.

Se ci sono problemi, mettete una schermata come ha fatto "sononuovo" cosí mi da una pista da seguire.

x Ferrobattuto: aspetta per favore alcuni giorni a cancellare questi ultimi messaggi, oppure se si verificano un'altra volta apriamo una discussione pubblica apposita.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 29
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da saviothecnic » 30 apr 2019, 15:04

Ma non conviene meglio usare questi
https://it.aliexpress.com/item/N-5-10-P ... Title=true per unire le 18650 ?
Hai piu fatto il muro di batterie con le 18650 ?

Avatar utente
metroman
Messaggi: 70
Iscritto il: 10 nov 2018, 15:37

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da metroman » 2 mag 2019, 16:47

sononuovo ha scritto:
10 apr 2018, 17:01
spero di riuscire a spiegarvi bene questa cosa..se ci riesco, capirete perche' dico che non serve nessun sistema di bilanciamento (che infatti non ho comprato)
Come vi dicevo, vi dicono di caricare a 3.6v (14.4 4celle 28.8 8celle)
quando ho ricevuto il pacco usato, all'inizio facevo le prove. avevo impostato il regolatore solare a 28.4 (invece di 28.8) e avevo comprato un piccolo display (costa 3 euro su amazon, oppure 1-2 dollari dalla cina) al quale colleghi un filo per ogni cella e ti mostra ciclicamente il voltaggio di ognuna suonando in caso di superamento di una soglia

Una cella life quando la metti in carica a 3.6, anche se scarica al 90%, va quasi subito verso i 3.30 3.35 e rimane per una vita poco sotto i 3.40 . quando si avvicina al 90% il voltaggio comincia a fare l'ultimo gradino verso i 3.60
a quel punto cominciano i problemi
io avevo messo 28.40
se 7 celle stanno ancora a 3.40e una e' gia' arrivata a 3.60, il totale e' 3.40x7+3.60= 27.4v quindi il regolatore solare continuera' a caricare visto che e' impostato a 28.4
ma quella che sta a 3.6 continuera' a ricevere parecchia corrente quindi andra' molto velocemente (minuti) verso e oltre i 4volts, diciamo 4.2
pero' con le altre a 3.40 abbiamo ancora 3.40x7+4.20= 28.0v quindi il regolatore continuera' a caricare e a rovinare quella cella che sta a 4.20
vero per le Life (che ho provato a caricare al.doppip della loro capacità e semplicemente scaldano e espellono elettrolita)

per le li ion invece non é così semplice.
il BMS serve se una cella/pacco va alla deriva o non ha capacità identica alle altre (con celle usate é impossibile stimare la curva di capacità nel tempo)

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 29
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da saviothecnic » 4 giu 2019, 15:17

Sto iniziando anche io a provare a fare un muro di batterie con le 18650
sono in dubbio su cosa usare per le bus bar come consigliato ho messo un fusibile su ogni singolo elemento
Allegati
18650SavioFusibiliPositivo.jpg
18650SavioFusibiliPositivo.jpg (60.04 KiB) Visto 322 volte

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 404
Iscritto il: 5 ago 2013, 1:15
Località: arsie belluno

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da giuseppe » 5 giu 2019, 12:13

Qualche commento? Sono tutte tra i 100 mah 1000 mah
Allegati
15597293311908457556214256972381.jpg
Il mio "muro"
15597293311908457556214256972381.jpg (155.31 KiB) Visto 310 volte

Avatar utente
Alain
Messaggi: 314
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da Alain » 5 giu 2019, 13:01

Azz, così disomogenee?

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 404
Iscritto il: 5 ago 2013, 1:15
Località: arsie belluno

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da giuseppe » 5 giu 2019, 13:29

Messe cercando di fare le file più o meno uguali in maniera che ogni gruppo da 1s sia abbastanza uguale in ah agli altri

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7535
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da Ferrobattuto » 5 giu 2019, 13:52

Speriamo che nessuna vada in corto e nessuna vada in sovraccarico, altrimenti saranno dolori..... Oltretutto quelle che stanno all centro del pacco non possono neanche raffreddarsi.
In bocca al lupo......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 404
Iscritto il: 5 ago 2013, 1:15
Località: arsie belluno

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da giuseppe » 5 giu 2019, 14:34

Già ......devo trovare un posto dove metterle

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 29
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da saviothecnic » 5 giu 2019, 14:37

giuseppe ha scritto:
5 giu 2019, 12:13
Qualche commento? Sono tutte tra i 100 mah 1000 mah
Azz strada opposta alla mia

Io già mi sono preocupato che le mie erano rang tra 1,8 e 2A

Ma tu con un rang anche di 10 volte superiore tra una cella ed un altra non so se va bene

Per quel poco che ne so
Sono al mio primo muro di batterie quindi sono piu in cerca di consigli e non mi sento esperto da darne.

Poi come da link che ho postato qualche messaggio prima a mio avviso ti conviene usare le gabiette in plastica
per sistemare le batterie non costano moltissimo e ti garantiscono sia un impatto estetico ma sopratutto funsionale
come dissipazione tra una cella ed un altra non da poco.

Domanda hai messo fusibili su ogni singola cella ?

Cosa hai usato come bus bars ?

Io sul discorso bus bars sono molto indeciso su cosa fare

Devo arrivare ad un pacco 14S dei singoli 60P che sto realizzando partiro con un 14S60P
Ma il mio obiettivo finale è arrivare a circa 15Kw d'accumulo ovviamente non da subito ma negli anni
Quindi fin da subito voglio capire il metodo d'assemblaggio piu veloce economico ma anche sicuro tra le varie opzioni realizzabili.

E su questo ho sente di consigli foto di vostre realizazioni in merito per prendere spunto.

Grazie
Allegati
ProvaConFiloAntenna.jpg
ProvaConFiloAntenna.jpg (68.18 KiB) Visto 292 volte

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 404
Iscritto il: 5 ago 2013, 1:15
Località: arsie belluno

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da giuseppe » 5 giu 2019, 16:28

Premeso che da questi pacchi anche se entrano e escono 30 A max sono divisi x 90 (celle x 1s)poi io ho usato come bus bars un sottilissimo filo di rame che se una cella va in corto si brucia . Per quanto riquarda celle differenti una dall'altra l'importante è che la somma degli ah di ogni singolo 4 v sia abbastanza uguale agli altri altrimenti si trovano squilibri e con questi 3 pocchi sono fuori solo di 0,1 v mentre ho pacchi da 60 celle 3s 1100 mah che sono un disastro anche 0'5 v di differenza , che sicuramente rifarò. Ti consiglio di stagnare le estremita del pacco poi saldi la trecciola sulle estremità e poiu fai le altre saldature è un lavoro più veloce

Avatar utente
metroman
Messaggi: 70
Iscritto il: 10 nov 2018, 15:37

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da metroman » 5 giu 2019, 19:06

giuseppe ha scritto:
5 giu 2019, 12:13
Qualche commento? Sono tutte tra i 100 mah 1000 mah
se ho capito quello che fa giuseppe (come comunicatomi via wapp) preleva talmente poco dalle celle che non si rendono nemmeno conto di quanta corrente esce (infatti le celle sono molto basse, ma dalle sue prove esce molto di più di come vengono testate, cioè a 500 ma)

le celle da 100 mah testate a 500ma sono 5C, quindi CDT alta e risultati scarsi, ritestate a pochissimi mA, danno ovviamente il doppio o anche più in mAh.

io ho un range da 700 a 1600 mAh (e sono lifepo4).

diciamo come dice giuseppe, l'importante è che la somma dei mAh sia simile e che il prelievo dalla singola cella sia abbondantemente entro le specifiche (sono celle usate in genere)

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 29
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da saviothecnic » 6 giu 2019, 11:56

Ieri sera sono andato un po avanti ho saldato le varie celle hai fusibili e bus bars
Usando come bus barr un cavo di rame spellato e irrigidito dandogli un po di trozione extra con il trapano

Lato negativo ho usato tra celle e bus bars il centrale di un cavo antenna "il modello grande da diametro esterno 7mm"
Allora voglio capire se faccio bene il conto per lo stessore delle Bus Bar

Contando un pacco finale 14S60P quindi composto da 14 pacchi 1S60P
Un pacco 60P1S ha tensione 4,2V io vogio prelevare dal sistema massimo 40A quindi conto 4,2Vx40A sono abboandando circa 170W

Se vado sul sito per fare i conti dello spessore
Contando che il pacco 60P e lungo circa 25Cm ho messo 30Cm per un 4.2V 170W caduta di tensione 0,1V
Il sito dice che basta scarso un 5mm quindi con due bus bars da 2,5mm^2 ci sono dentro alla grande esatto ?

O sbaglio qualcosa nei miei conti ?

Grazie
Allegati
DimensionamentoBusBars4V170W.jpg
DimensionamentoBusBars4V170W.jpg (46.43 KiB) Visto 269 volte
18650SavioTester.jpg
18650SavioTester.jpg (95.67 KiB) Visto 269 volte

Avatar utente
metroman
Messaggi: 70
Iscritto il: 10 nov 2018, 15:37

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da metroman » 6 giu 2019, 13:19

saviothecnic ha scritto:
6 giu 2019, 11:56
Ieri sera sono andato un po avanti ho saldato le varie celle hai fusibili e bus bars
Usando come bus barr un cavo di rame spellato e irrigidito dandogli un po di trozione extra con il trapano

Lato negativo ho usato tra celle e bus bars il centrale di un cavo antenna "il modello grande da diametro esterno 7mm"
Allora voglio capire se faccio bene il conto per lo stessore delle Bus Bar

Contando un pacco finale 14S60P quindi composto da 14 pacchi 1S60P
Un pacco 60P1S ha tensione 4,2V io vogio prelevare dal sistema massimo 40A quindi conto 4,2Vx40A sono abboandando circa 170W

Se vado sul sito per fare i conti dello spessore
Contando che il pacco 60P e lungo circa 25Cm ho messo 30Cm per un 4.2V 170W caduta di tensione 0,1V
Il sito dice che basta scarso un 5mm quindi con due bus bars da 2,5mm^2 ci sono dentro alla grande esatto ?

O sbaglio qualcosa nei miei conti ?

Grazie

all' aumentare della potenza aumentando la tensione le cose cambiano al quadrato

(P=V^2/R)

quindi non puoi farlo su 4v ma su 48v e non su 160w ma di 2000

Avatar utente
Hal9000
Messaggi: 904
Iscritto il: 14 lug 2011, 12:52

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da Hal9000 » 10 giu 2019, 8:48

Non mi sembra una buona idea saldare a stagno delle celle al litio perchè il calore generato dal saldatore può danneggiare i separatori interni in plastica, le valvole di sfiato in gomma o alterare la chimica interna molto snesibile al calore, del resto si è sempre sconsigliato di saldare a stagno le vecchie nicd (nichel cadmio) o le più recenti nimh (nichel metal-idruri) anche se contengono una soluzione di potassio e acqua ma per non danneggiarle e buttare via soldi, ma le litio contengono un elettrolita molto simile all'etere (peggio della benzina) io non le scalderei con un saldatore a 350 gradi e tanto meno mi fiderei ad usarle magari non presidiate dopo averle scottate senza sapere se internamente qualcosa è andato fuori posto.
Il metodo migliore è quello delle lamelle molto sottili da saldare con puntatrice che genera calore solo in 2 piccoli punti molto rapidamente saldando in circa 1 secondo in modo che il calore non abbia il tempo di propagarsi alle parti interne molto sensibili ad esso.

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 29
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da saviothecnic » 10 giu 2019, 9:33

Hal9000 ha scritto:
10 giu 2019, 8:48
Il metodo migliore è quello delle lamelle molto sottili da saldare con puntatrice che genera calore solo in 2 piccoli punti molto rapidamente saldando in circa 1 secondo in modo che il calore non abbia il tempo di propagarsi alle parti interne molto sensibili ad esso.
Ho aumentato le bus bard da 2 a 4 come consigliato
E anche dal negativo come da foto allegate ho saldato i cavi piccoli dal elemento alla bus bars
e non la bus bars direttamente sul elemento negativo in modo che quetsa volta è stato necessario usare un saldatore da 60W
ansiche quello da 300W

Ho anche una puntatrice autocostruita ma come faccio a saldare con la puntatrice il fusibile al elemento o il negativo alla bus bars ?

Dicono che usare solo la lamelle in nikel come spessore non è sufficiente per le correnti in gioco nel mio caso
conto un 40A in scarica per questo ho radoppiato le bus bars protandole a 4 per lato ?
Allegati
18650Savio4BusaBars.jpg
18650Savio4BusaBars.jpg (56.17 KiB) Visto 199 volte
18650SavioNegativo4BusBars.jpg
18650SavioNegativo4BusBars.jpg (73.22 KiB) Visto 200 volte

Avatar utente
metroman
Messaggi: 70
Iscritto il: 10 nov 2018, 15:37

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da metroman » 10 giu 2019, 22:12

un puntale su reoforo uno sul positivo/ negativo..

saldare a stagno solo tra reoforo e busbar

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 29
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: PowerWall fai da te

Messaggio da saviothecnic » 10 giu 2019, 23:10

metroman ha scritto:
10 giu 2019, 22:12
un puntale su reoforo uno sul positivo/ negativo..
Premetto che la puntatrice che ho è molto spartana è questa nel video https://www.youtube.com/watch?v=9cuGoBJwruM
Impulso è comandato dalla carica scarica condensatori avevamo fatta anni fa per quando ci facevamo i pacchi per RX TX gli aereomodelli
e per riparare qualche pentola Inox la saldatura del classico manico che si staccava
Adesso dopo anni la rispolvero :D

Inizialmente avevo provato a saldare ovviamente su una batteria normale morta come test la treccia in rame sul polo della batteria
e non ce la faceva poi mi sono ricordato che la puntatrice gia per il fatto che le stesse puntali sono in rame non salda il rame
E quindi avevo rinunciato ad usarla.

Adesso povero come mi hai detti se risco a saldarci il reorofo de fusibili lato positivo e del centrale cavo TV lato Negativo

Rispondi

Torna a “Batterie & elettricità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti