Batch rocket stove

Moderatore: CB900RED

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 14 gen 2018, 21:49

Seguito del messaggio precedente. La "Unistara" è la ditta che commercializza la fibra ceramica ed altri materiali refrattari avanzati. Poi, rileggendo per l'ennesima volta il link della batch rocket stove, mi si è (finalmente)accesa la spia lampeggiante...ma è una "stufona", una specie di "stube" tirolese ma con meno massa...ma non è progettata per riscaldare acqua, e quindi mettere semplicemente uno scambiatore di calore all'uscita del riser NON garantisce per niente un buon rendimento. Ed il raffreddamento della "campana" introdotto dallo scambiatore deve essere compensato da una riduzione del volume (della campana) altrimenti i gas di scarico non usciranno MAI dalla canna fumaria, e non si avrà il tiraggio necessario al funzionamento dell'insieme.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 15 gen 2018, 8:56

...lo so mi ritrovo sempre a modificare le cose progettate per altro :rolleyes: ....comunque il volume della campana l'ho diminuito un po' rispetto al progetto che richiedeva 5,2mq di superficie esclusa la base per un ricer di 150mm...
...altra cosa due pareti della campana sono una del locale caldaia e una di casa, se vengono riscaldate non può che farmi piacere
...anch'io stavo rileggendo il link e non dice nulla riguardo le accortezze costruttive del solaio della campana, ma solo che bisogna mantenere almeno 30cm tra la fine del ricer e il solaio

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 15 gen 2018, 11:00

Non dice nulla del solaio della campana, ma prescrive una lista di materiali ben precisi. Mattoni refrattari, malta refrattaria , cemento alluminoso, fibra ceramica ecc. ecc. I ferri del tetto con cosa li hai murati ?? Il ferro si muoverà con il caldo/freddo/caldo/freddo e sbriciolerà la malta (inadatta) che hai usato. Sempre che non si sia sbriciolata per i fatti suoi sopratutto nell'area sopra al riser. Dammi retta, compra una bella piastra di cordierite e posala su del ferro ad Elle ancorato al muro con tasselli in metallo (non plastica! ) la cordierite non costa una esagerazione, la puoi bucare e fissarci lo scambiatore.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 15 gen 2018, 11:37

:cry: sto seriamente pensando di abbandonare l'idea della campana in muratura e farlo come l'immagine che hai trovato su pinterest, cioè con il classico fusto di ferro, un tubo di rame avvolto alla camicia esterna del ricer e fine della storia...verrebbe tutto più piccolo e semplice e... rimetterei anche i mattoni in giardino!

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 15 gen 2018, 12:26

Hai perfettamente ragione. Non complicarti la vita con la modifica di un progetto altrui, e con materiali sbagliati. Comunque dai un'occhiata al catalogo Unistara, se non altro ti renderai conto che il settore delle alte temperature è un mondo a se, e richiede materiali e soluzioni sempre più avanzate. Molte cose provengono dal settore aerospaziale. Poco fa ho provato a caricare il pdf del catalogo, ma è troppo grande. Comunque, se cercate "catalogo refrattari isolanti linea forni unistara" c'è da farsi una cultura.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 15 gen 2018, 15:08

...ci ripenso come i cornuti :P ...ma me la potrei cavare con questo?

https://www.ediliamo.com/product/1750/P ... C5-Cm.html

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 15 gen 2018, 17:25

Mancano dati. La fibra ceramica viene prodotta con differenti caratteristiche, a seconda della temperatura max di esercizio, più è alta, più costa. Non so dirti se quella del tuo link sia adatta, di sicuro lo spessore è troppo poco. Io ci costruivo i miei forni per formatura del vetro, viaggiavano tra i 700 ed i 900°C e ci potevi mettere la mano sopra. Ma lo spessore era di 5 cm e non 0,5. Con la cordierite facevo i piani di fusione, erano spessi circa 2 cm. materiale duro e rigido, sopporta choc termici a volontà, mentre invece la fibra ceramica è tenera e non tiene altro che se stessa. E poi il prezzo mi sembra alto. Perché comperare da un distributore, quando la Unistara è il fabbricante?

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 15 gen 2018, 20:23

Comunque, no. Questa "batch rocket stove" è una stufa da interno, e non è pensata per scaldare acqua. Mettendola all'esterno ed infilandoci dentro uno scambiatore abbasserà moltissimo il rendimento, ammettendo per un momento che possa funzionare correttamente. E per farla funzionare correttamente bisognerebbe spendere soldi veri, perché quando si tratterà di coibentare la canna fumaria saranno dolori. E la canna fumaria dovrebbe essere preriscaldata, sennò non "tirerà" è renderà l'accensione della stufa impossibile. Certo, si potrebbe mettere una ventola a spingere per il tempo necessario a mettere a regime il tutto, ma questo significa che la stufa può essere condotta solo ed unicamente da chi la ha costruita. Perché se (per caso)il grosso volume della campana di dovesse riempire di monossido di carbonio, e qualche incompetente cercasse di riavvivare la stufa, ci sarebbe una bella ?!? esplosione. NO. Lascia perdere, mi dispiace veramente buttar giù un progetto che è costato tempo e passione, ma il gioco non vale la candela

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 16 gen 2018, 9:30

...ok, abbandonando il progetto batch rocket stove, adesso mi ritrovo con una stufa a legna con la quale voglio scaldare l'acqua per il periodo invernale, i rendimenti mi interessano relativamente poco visto che utilizzo potature di olivo e nocciolo che comunque sarebbero andate in fumo in camapagna.Se lascio tutto com'è, faccio una cappa in metallo sopra il ricer e ci metto lo scambiatore che ho recuperato, la scaldo o no quest'acqua? Essendo tutto aperto pericoli non ci sono più, lo scambiatore è a portata di mano per la manutenzione, un pezzetto di canna fumaria tipo caldaia a gas completerebbe il tutto attarversando il solaio in mattoni :rolleyes:
Allegati
IMG_0923[1].JPG
IMG_0923[1].JPG (81.19 KiB) Visto 3400 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Batch rocket stove

Messaggio da Ferrobattuto » 16 gen 2018, 13:23

Bene, faccio di nuovo l'avvocato del diavolo: secondo me fatta come in disegno vedrai solo fumo in giro sotto la cappa e fuliggine sullo scambiatore. :D
Domanda anche per Mastro: mettendo un tubo di tiraggio leggermente maggiorato e infilandoci dentro una bella spirale di rame più o meno del diametro interno del tubo, non potrebbe funzionare meglio?
Fare una spirale di tubo di rame è semplice: basta riempire il tubo di sabbia, compressa bene, e poi avvolgerlo intorno a qualcosa di cilindrico, anche un palo di legno, purché sia del diametro giusto che quando la "lasci" rimanga di un diametro tale da poterla infilare nel tubo. Nel caso se ne può riparlare.......
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 16 gen 2018, 15:47

...Ferro probabilmente hai ragione,la tua soluzione è anche più semplice e veloce da realizzare, sarà che sono rimasto affascinato vedendola funzionare,che mi viene di assimilarla più ad una stufa a gas che a legna, per questo avevo pensato a quello scambiatore...

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 16 gen 2018, 17:18

Ferro ha ragione al 100% Mi si stava annodando il cervello per trovare una soluzione che potesse salvare il tuo scambiatore, ma è molto meglio tenerlo per altri usi e farne un'altro ex novo, una bella spirale di rame e via. Però attenzione, la spirale di rame che per forza avrà una altezza di 35 cm deve essere ben coibentata all'esterno. E la canna fumaria non puoi decidere l'altezza "alla come ti pare" ma dovrai trovare sperimentalmente l'altezza ottimale, ovvero quella che farà funzionare bene il bruciatore.

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Batch rocket stove

Messaggio da Ferrobattuto » 16 gen 2018, 18:43

Perché 35cm Mastro? Mi son perso qualcosa?
Occhio che infilando una spirale di tubo da 14 in un tubo di tiraggio, poniamo da 15cm di diametro, il diametro effettivo della canna risultante è circa 3cm di meno...... Come se fosse un tiraggio da 12 insomma. Se il tutto è abbastanza corto non crea problemi, se invece è lungo poi bisogna anche tener conto del freno che possono dare le "pieghe" interne alla spirale.
Se la spirale è corta rispetto alla lunghezza della canna fumaria, tipo il 20 o 25%, può anche aiutare in quanto formerebbe una sorta di "venturi" che accelera al suo interno il flusso del gas in salita, anche se la sua posizione nell'altezza bisogna trovarla provando.
Ovviamente sono illazioni teoriche...... La sperimentazione sul campo è insostituibile. ;)
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 16 gen 2018, 19:27

35 cm è la luce utile tra il riser ed il tetto, come puoi vedere sul disegno di maxdef. Comunque, le decisioni le deve prendere lui, a questo punto credo che la facilità di montaggio/smontaggio/pulizia detti legge...peccato per quei 35 cm, un vero peccato

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 16 gen 2018, 22:30

Mastro per questa nuova versione il tetto lo posso tranquillamente forare per passare la canna fumaria, ma in quella posizione posso aggiungere al massimo un pezzo da 1m, oltre mi creerebbe diversi problemi...

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 17 gen 2018, 9:10

Foto. Un pò di foto per capire la situazione generale, e se non hai problemi di privacy delle foto che facciano capire dove è situata la stufa rispetto alla casa. Magari hai una canna fumaria in muratura giusto a fianco ??? Dai, accendi il Drone e fai qualche foto dall'alto 😁 Scherzi a parte, hai rinchiuso la stufa in uno spazio ristretto, trovare una soluzione è tutt'altro che semplice. E se non vedo come/dove mettere la canna fumaria....

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 17 gen 2018, 10:56

in quell'angolo c'è la canna fumaria in acciaio del 200 della caldaia che arriva sul terrazzo, ma per entrare in quella dovrei fare una curva a 90°all'uscita del ricer...se possibile una piccola canna fumaria dritta sopra la stufa sarebbe meglio, anche perchè sono a circa 2m dal vicino e non voglio creare discussioni ;)

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 17 gen 2018, 11:43

...passatemi proporzioni e prospettiva, ma più o meno questa è la situazione in quell'angolo, visione dall'alto e frontale altro che drone! :D
Allegati
IMG_0926[1].JPG
IMG_0926[1].JPG (68.97 KiB) Visto 3351 volte

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Batch rocket stove

Messaggio da mastrovetraio » 17 gen 2018, 12:51

A due metri dal vicino ?!? Mi arrendo, alzo bandiera bianca, mi converto all'islam, entro in un convento di clausura sperando che ci sia qualche sorella bona.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 736
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Batch rocket stove

Messaggio da maxdef » 17 gen 2018, 16:00

Mastro credimi che il vicino ha visto di peggio...inizialmente la canna fumaria della caldaia era in muratura e saliva dritta fino all'altezza della terrazza :alienff: ...senza contare quando avevo montato sulla terrazza un traliccio di 6m con un'elica di legno di 3m :ph34r:...detto ciò penso di utilizzare un tubo di 1m del 200 con la spirale di rame dentro del 14 e vediamo che cosa esce fuori :rolleyes:

Rispondi

Torna a “Stufe e caldaie legna pellet (home made)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti