STAMPANTE 3D x tutti

Moderatore: maxlinux2000

Rispondi
Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7253
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

STAMPANTE 3D x tutti

Messaggio da maxlinux2000 » 28 gen 2018, 22:50

Ciao a tutti,

scusate la lunghissima assenza, ma ho avuto molto da fare con i miei programmi/server/lavoro... ecc

inoltre avevo bisogno anche di un po' di riposo mentale... da voi :D :D :D nel senso che avevo bisogno di trovare nuove idee in quanto il fotovoltaico è un argomento ben posizionato e non ha bisogno di ulteriori sviluppi, a meno che non arrivi qualche cosa di veramente rivoluzionario a costi bassissimi.

Una delle cose a cui mi sono dedicato in questo periodo è la stampa 3D.
Non sto li a spiegarvi che cosa è visto che se ne è già parlato (e sognato) parecchio in questi ultimi 10 anni.

Non mi sono avvicinato prima a questo mondo perché le stampe ottenute erano di bassa qualità, a meno di non usare stampanti 3D professionali grandi come un armadio e care come il fuoco sia a comprarle che a mantenerle.
Adesso peró le cose sono cambiate parecchio e infatti è possibile avere in casa una stampate 3D con meno di 150€ con qualità di stampa molto ma molto simile ad una da 6000€ (seimila).
È tanto simile che solo un occhio esperto capisce la differenza.

Ho detto 150€, ma possono essere anche molti meno se partiamo da zero, compriamo i pezzi necessari in aliexpress, e siamo dispositi a lavorare un po' con il legno.

Non vi voglio dire che la stampa 3D sia una cosa banale come stampare con una stampante su carta. Si tratta pur sempre di una macchina a controllo numerico, con una miriade di parametri e compensazioni e parecchi concetti da digerire.

Diciamo che attualmente siamo in una posizione equivalente alle stampati su carta negli anni '70. Dopo piú di 40 anni di ingenieria stampare su carta è oggi banale.
Non è cosí invece in 3D. Tuttavia lo sforzo vale la candela.

Il consumo è di circa 50-60W/h (ha un una resistenza da 40W per sciogliere la plastica, un arduino per il controllo delle operazioni e alcuni motori passo a passo.

La plastica utilizzata è principalmente la bioPlastica, (PLA) ovvero un materiale ottenuto dagli scarti alimentari. Non e`commestibile, ma è equivalente al legno se lasciata esposta agli agenti atmosferici e ai batteri. Si usa quella perché non è bello avere gas tossici in casa provocati per esempio dall'ABS o altri.

Come detto sopra, possiamo stampare in ABS (la plastica con cui si fanno la maggior parte dei pezzi delle automobili per esempio). Ci sono particolari attenzioni da avere, ma con un minimo di precauzione si stampa benissimo in ABS o in policarbonato, o in altre materiali.
In ABS il consumo aumenta a circa 150Wh perché bisogna tenere il piano di stampa caldo, ma lo vedremo più avanti.
prusaclone.jpg
prusaclone.jpg (147.88 KiB) Visto 293 volte
Ora se volete farvi una stampate 3D avete due possibilità:

a) La più semplice è quella di comprare un kit di montaggio. Vi arriva in casa uno scatolone con dentro tutti i pezzi, seguite le istruzioni di montaggio e in poche ore siete produttivi.

b) andate a cercare i pezzi e istruzioni in rete e vi montate e adattate le varie parti da soli. In una settimana siete produttivi.

Personalmente ho scelto l' opzione A, e dopo aver imparato a stampare e capito i vari concetti, mi sto costruendo la mia prima stampate, usando quella in kit per creare i vari pezzi che mi servono.

Se siete interessati all'opzione A, vi consiglio 2 stampanti che stanno andando forte avendo un rapporto prezzo/prestazioni molto favorevole.

Cercate in ebay/amazon/.... "anet A8" e l'altra è "CTC prusa i3 DYI"

https://www.ebay.it/sch/Stampanti-3D/18 ... kw=anet+a8

https://www.ebay.it/sch/i.html?_from=R4 ... 3&_sacat=0

Ce ne sono moltissime altre naturalmente, ma queste 2 sono molto diffuse e sono ottime per capire i concetti base della stampa 3D... e poi... la strada è lunga.
Io stavo per comprare la Anet a8, ma per errore ho comprato la CTC. in ogni caso sono equivalenti. Entrambe sono un clone cinese della stampate opensource Prusa i3 mk2 (vedere sotto).
La anet A8 ha un paio di dettagli migliori della CTC, ma la CTC ha un telaio in legno mentre la Anet in metacrilato... a mio parere è meglio il legno che il metacrilato perché quest'ultimo è fragile.... ma in ogni caso sono entrambe buone stampati.

Se invece siete interessati all'opzione B, prima di tutto... inglese deve essere vostro amico, ma tutto sommato neppure troppo, visto che vi ho trovato la lista della spesa e una serie di video (10 ore) con il montaggio della più famosa stampate 3D del mondo opensource.
Prusa i3 mk2.

Lista della spesa con link a aliexpress.com

https://toms3d.org/2017/02/23/building- ... sa-i3-mk2/

Qui trovate i lunghissimi video :)
https://www.youtube.com/watch?v=oVWLpve ... IHQiuKbSKZ

Naturalmente ci sono moltissime cose da imparare e nessuna è banale, come per esempio imparare a disegnare in 3D con un programma CAD (io uso blender anche se non è il più adatto allo scopo, ma ce ne sono di molto semplici da usare... anche online)

poi bisogna usare arduino IDE per configurare mettere il firmware nella scheda arduino. Niente di difficilissimo, ma bisogna applicarsi e cercare tanto in google.

Inoltre vi consiglio di farvi una infarinatura sulla stampa 3d iscrivendovi ad alcuni canali di youtube (alcuni ottimi in italiano)


Se siete interessati proseguiamo
Cogito, ergo NO SUV !!

Rispondi

Torna a “Open HardWare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti