Caminetto ad aria

Moderatori: Arex, CB900RED

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da mastrovetraio » 29 mar 2018, 8:28

Certo, la zeolite artificiale viene usata anche come filtrante negli acquari. Paolo, in fabbrica (forgiatura acciai) nei recuperatori di calore usavano proprio sfere di zeolite, ma grosse, del diametro di circa 3 cm. Non so se seguivano tutto il ciclo, e in quella fabbrica non ci lavoro più. Ma se guardi in rete, la Vailant vende caldaiette che usano il ciclo pompa di calore con la zeolite, e vantano un rendimento del 135%

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 735
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da maxdef » 29 mar 2018, 8:56

eneo ha scritto:
28 mar 2018, 23:51
Maxdef comunque i camini in ghisa sono ottimi, vedi quello mio modificato, era di mio padre e ci scaldava tutta casa aiutandosi con il gpl con le camere piu' lontane.
...grazie eneo per la buona notizia ;)

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1018
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da jpquattro » 29 mar 2018, 10:25

mastrovetraio ha scritto:
29 mar 2018, 8:28
Certo, la zeolite artificiale viene usata anche come filtrante negli acquari. Paolo, in fabbrica (forgiatura acciai) nei recuperatori di calore usavano proprio sfere di zeolite, ma grosse, del diametro di circa 3 cm. Non so se seguivano tutto il ciclo, e in quella fabbrica non ci lavoro più. Ma se guardi in rete, la Vailant vende caldaiette che usano il ciclo pompa di calore con la zeolite, e vantano un rendimento del 135%
Che possa esistere qualcosa con capacità di accumulo e restituzione di calore non discuto. Esistono anche dei cicli frigoriferi basati prima su ammoniaca poi su altri elementi chimici che permettono un effetto "pompa di calore" senza parti meccaniche e usando una sorgente di calore come sorgente di energia (i frigo da campeggio, mi pare fossero marca electrolux... chi li ricorda?)
Ma...
1) come è raccontato nell'articolo si produce calore senza nessuna sorgente di energia esterna e in modo ripetibile e continuo...
2) Mi rifiuto di considerare attendibile chi cita una fonte inesistente. Il sito citato non ha neanche una sezione "articoli"...
3) Con la fisica che hanno insegnato a me, con un rendimento del 100% si fa il moto perpetuo, con un rendimento del 135% si ha una sorgente di energia perpetua...
Non so come misurino il rendimento alla Vailant, ma mi viene da pensare che forse un ripassino di fisica ai commerciali della Vailant farebbe veramente comodo... o no?

Paolo

...che resta ostinatamente abbarbicato alle nozioni di fisica imparate tanti anni fa a scuola...

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da mastrovetraio » 29 mar 2018, 10:44

Se guardi verso la fine, fa un accenno al fatto (fin troppo ovvio) della necessità di una fonte di calore per espellere l' acqua assorbita e quindi creare un ciclo. Questo è il dépliant della Vaillant, dove il rendimento del 135% lo mettono nero-su-bianco. https://www.vaillant.it/home/prodotti/z ... 13824.html

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1018
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da jpquattro » 29 mar 2018, 11:33

Il depliant della Vailant l'avevo visto, la mia fisica litiga con la loro senza possibilità di conciliazione...
Se hai letto i commenti all'articolo originale vedi che non sono l'unico a criticarlo...
Paolo

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2047
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da eneo » 29 mar 2018, 12:04

jpquattro ha scritto:
29 mar 2018, 10:25
Esistono anche dei cicli frigoriferi basati prima su ammoniaca poi su altri elementi chimici che permettono un effetto "pompa di calore" senza parti meccaniche e usando una sorgente di calore come sorgente di energia (i frigo da campeggio, mi pare fossero marca electrolux... chi li ricorda?)
Si i frigo congelatori dei camper funzionano cosi', quelli moderni sono trivalenti e funzionano a gpl, 12vdc e 220v ac. Sono leggermente inferiori rispetto a quelli che abbiamo in casa, anche' perche' se il camper sta al sole lo scambio di aria calda con fredda e' dura.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7535
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da Ferrobattuto » 29 mar 2018, 12:25

Bisogna vedere in che modo è "inteso" quel 135%, anche un COP di 2,5 può essere "pensato" come un rendimento del 250%...... ;)

P.S.
Mi sono dato una scorsa al dépliant della Vaillant, e il 135% mi pare che sia associato all'integrazione con termosolare..... Per cui penso ci sia una sorgente di calore esterno che aiuta-integra-rigenera, o qualcosa di simile.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1018
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da jpquattro » 29 mar 2018, 12:42

Il COP non a caso si chiama COP e non rendimento... Il COP misura la quantità di calore SPOSTATO (non a caso si chiamano pompe di calore) in rapporto al lavoro impiegato.
Spacciarlo per rendimento credo sia al limite della truffa, se invece è un COP, 1,35 di COP è veramente pochino... i condizionatori comuni viaggiano almeno intorno a 3.... o sbaglio?

Paolo

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2047
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da eneo » 29 mar 2018, 12:45

Ritornando al discorso del camino in ghisa, come sempre siamo usciti in O.T., lo stesso stava incastonato in una struttura in cartongesso, il calore accumulato all'interno usciva da tre bocchette superiori uno centrale e due di fianco. Potresti mettere un ventilatore/aspiratore/soffiatore con annesso sistema filtrante per aria e stai apposto.
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1018
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da jpquattro » 29 mar 2018, 13:23

Più o meno prima stavo suggerendo la stessa cosa: se puoi appoggiati a una parete divisoria che ti separi dal corridoio, fai un foro e ci mani l'aria calda destinata alle canalizzazioni, così puoi scaldare (almeno parzialmente) il resto della casa...

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 735
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da maxdef » 29 mar 2018, 17:02

...il camino è già esistente e si trova all'angolo nord/ovest, quindi su due muri maestri, il salone non ha porte e comunica sia con il corridoio che con la cucina tramite un arco che a sua volta non ha porta e comunica anch'essa con il corridoio...insomma è tutto aperto :P
...eneo ma ti riferisci ad un ulteriore sistema di ventilazione oltre quello dell'inserto? :unsure:

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 1018
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da jpquattro » 29 mar 2018, 17:46

Sopra cosa c'è un altro appartamento o la soffitta? Mi spiego. A quello che ho capito io casa tua è lunga e stretta e il camino e a un angolo addossato al muro esterno. Far arrivare il caldo da li all'altro estremo della casa mi sembra dura.
Il camino che hai proposto ha gli attacchi per due canali di aria calda da 100 mm, se esistesse una soffitta far passare da li uno o due tubi per distribuire l'aria calda in tutta la casa sarebbe semplice...

Paolo

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 735
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da maxdef » 29 mar 2018, 20:30

jpquattro ha scritto:
29 mar 2018, 17:46
Sopra cosa c'è un altro appartamento o la soffitta?
...no, sopra c'è la terrazza e sotto un appartamento uguale dei miei, in cui installeremo lo stesso inserto ;)

Avatar utente
eneo
Moderatore
Messaggi: 2047
Iscritto il: 19 apr 2011, 9:05

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da eneo » 29 mar 2018, 22:53

maxdef ha scritto:
29 mar 2018, 17:02
...eneo ma ti riferisci ad un ulteriore sistema di ventilazione oltre quello dell'inserto? :unsure:
No mi riferisco ad un classico camino, se non c'e' ventilazione lo puoi fare tu tranquillamente, anche in automatico tramite sensore di temperatura che fa partire la ventola, un classico sensore a lamella con contatto che quando si riscalda si eccita e fa' partire l'aria. Tanto a fare queste cose sei molto capace. ;)
Impianto fotovoltaico monocristallino 2.870kwp n°5 canadian solar 180wp, n°1 trina solar 185wp, n°7 solarworld 185wp, n°2 Peimar 250wp poly, batteria 24v 157+157Ah SMA tubolare, regolatore di carica tristar ts45 pwm e n°2 triron 40A, inverter steca PI1100, Plc di gestione impianto, eolico 300w 24v.
Impianto camper pannello kyocera 140wp, regoltore steca prs1010 e batteria 80Ah SMa

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7535
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da Ferrobattuto » 29 mar 2018, 23:05

eneo ha scritto:
29 mar 2018, 22:53
.......un classico sensore a lamella.......
Di quelli nei ferri da stiro? :D
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 735
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da maxdef » 30 mar 2018, 10:31

...dovendoli comprare, con o senza ventilazione la differenza è poca, però non è detto che dopo non esca fuori qualche modifica :D

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da mastrovetraio » 30 mar 2018, 18:23

Se l'appartamento sotto al tuo è identico, spero che le canne fumarie dei caminetti siano separate e distinte.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 735
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da maxdef » 30 mar 2018, 22:09

mastrovetraio ha scritto:
30 mar 2018, 18:23
Se l'appartamento sotto al tuo è identico, spero che le canne fumarie dei caminetti siano separate e distinte.
si Mastro i caminetti hanno canne fumarie distinte...a proposito all'interno andrà messo un tubo da 180 , sopra conto di arrivare fino al cappello del camino, ma anche sotto dovrò fare la tubazione intera?

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da mastrovetraio » 31 mar 2018, 9:55

Si, senza dubbio. Ma il terrazzo che hai per tetto è praticabile??? Perché allora puoi calare dall' alto un tubo di acciaio tutto intero, e se fai come ho fatto io che a suo tempo (12 anni fa) acquistai il tubo da un artigiano "marmittaro" (marmitte auto e camion) risparmierai un botto di soldi, rispetto all'inox.

Avatar utente
maxdef
Messaggi: 735
Iscritto il: 8 mar 2012, 8:34

Re: Caminetto ad aria

Messaggio da maxdef » 31 mar 2018, 13:17

...si la terrazza è semi-praticabile...c'è la guaina :D ...dovrò trovare anche una soluzione per stringere la canna fumaria(40x40) al diametro del tubo da 18 e lo dovrò necessariamente fare da sopra, con la lana di roccia e un telaietto di ferro.
Forse sotto c'è un problema, la canna fumaria non è dritta ma nel primo tratto sopra il camino, fa una leggera deviazione :sick:

Rispondi

Torna a “Biomassa pellet e legna”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti