Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Moderatori: Ferrobattuto, Dolomitico

Rispondi
Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 20
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da saviothecnic » 26 mar 2019, 21:36

Googleando sono arrivato su questo forum dove sembra che ci siano degli esperti sulle batterie e questo mi fa molto paicere :D

Ho recupoerato un po di batterie 50 e 100Ah per prima cosa vorrei capire se in qualche modo capisco se sono AGM o GEL
Credo siano AGM ma non ne sono certo e non ho capito da dove lo si capisce

Vorrei consigli dai piu esperti che gia hanno tentato il recupero della batterie.

Io sto procedendo cosi come da foto allegate.
Tensione_Bassa_Batteria.jpg
Tensione_Bassa_Batteria.jpg (79.79 KiB) Visto 2549 volte
TogliereTappiBatteria.jpg
TogliereTappiBatteria.jpg (68.58 KiB) Visto 2549 volte
ElementiBatteriaSecchi.jpg
ElementiBatteriaSecchi.jpg (64.16 KiB) Visto 2549 volte
RaboccoH20Elementibatteria.jpg
RaboccoH20Elementibatteria.jpg (53.23 KiB) Visto 2549 volte
RicaricaBatteriaEsausta.jpg
RicaricaBatteriaEsausta.jpg (87.57 KiB) Visto 2549 volte
Ovviamente in locale aperto e arieggiato

Avete qualche consiglio anche sulla carica o magari che caricabatteria conviene
comprare per questo tipo di operazioni di rianimo batterie ?

Grazie

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7340
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da maxlinux2000 » 27 mar 2019, 23:39

ma non ci sono delle scritte nelle batterie a parte i "warning", marca, modello?
CMQ sembrano agm...
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 20
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da saviothecnic » 30 mar 2019, 9:27

maxlinux2000 ha scritto:
27 mar 2019, 23:39
ma non ci sono delle scritte nelle batterie a parte i "warning", marca, modello?CMQ sembrano agm...
SI ora ti posto delle foto dei vari tipi di batteria che ho
Curiosita da cosa deduci che potrebbero essere AGM ?
Perche vorrei capire in caso una batteria non ha etichetta da dove posos dedurre vedendo la sua fisicita dove capsico che tipologia sia
Allegati
Etichetta Batteria 100Ah 1.jpg
Etichetta Batteria 100Ah 1.jpg (69.68 KiB) Visto 2204 volte
Etichetta Batteria 100Ah 2.jpg
Etichetta Batteria 100Ah 2.jpg (103.98 KiB) Visto 2204 volte
Etichetta Batteria Drifit.jpg
Etichetta Batteria Drifit.jpg (118.57 KiB) Visto 2204 volte
Etichetta Batteria 50Ah.jpg
Etichetta Batteria 50Ah.jpg (73.5 KiB) Visto 2204 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7466
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da Ferrobattuto » 30 mar 2019, 13:39

saviothecnic ha scritto:
30 mar 2019, 9:27
Curiosita da cosa deduci che potrebbero essere AGM ?
Quattro colpi di tasto su Google con le varie sigle possono dire molto..... ;) :D

https://www.amazon.it/Solare-Batteria-1 ... B075H4LRMS
http://www.enerpowershop.com/Batteria%2 ... %20nautica
https://www.accu-24.de/POWAKADDY-GF12025YG-A512C-280-G6
http://www.csb-battery.com/upfiles/dow01520317150.pdf

Comunque se aggiungi acqua ad una batteria AGM devi metterne pochissima (qualche cm³) per volta e aspettare che venga assorbita, poi aggiungere altra fino a che non si assorbe più. Se ne metti molta rischi che si facciano bolle sotto e non si assorba bene. L'acqua non deve superare il livello dei feltri interni (quella cose bianche che vedi dai buchi) tra le piastre.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7340
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da maxlinux2000 » 31 mar 2019, 23:34

saviothecnic ha scritto:
30 mar 2019, 9:27
Curiosita da cosa deduci che potrebbero essere AGM ?
...dai tappini di gomma e dal fatto che i coperchi sono neri
Di solito le AGM hanno dei tappini di gomma e il coperchio nero (ma non sempre)
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 20
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da saviothecnic » 1 apr 2019, 9:15

Ferrobattuto ha scritto:
30 mar 2019, 13:39
Comunque se aggiungi acqua ad una batteria AGM devi metterne pochissima (qualche cm³) per volta e aspettare che venga assorbita,
Cavolo ad aver trovato prima questo forum io ho aggiunta fino a mezzo cmq sopra la "spugna bianca" e ci sono andate quasi due siringher per elemento e quanto tempo si dovrebbe aspettare che assorbe minuti ore o giorni ?
Ferrobattuto ha scritto:
30 mar 2019, 13:39
poi aggiungere altra fino a che non si assorbe più.
Se ne metti molta rischi che si facciano bolle sotto e non si assorba bene. L'acqua non deve superare il livello dei feltri interni
(quella cose bianche che vedi dai buchi) tra le piastre.
Allora sicuramente ho sbagliato :( Ma è stata corretta la mia iniziativa d'aggiungere H20 distillata o non serve a niente ?
Effettivamente hai ragione perche quasi tutta h20 che ho aggiunto poi mettendolo in carica con opzione repair che la manda a 16,1V
dopo un po di ore e iniziato a bollire è uscita quasi tutta quanta fuori :(
Spero di aver perso solo h20 o non anche acido che era misceltato nelle "presumo spugnette bianche"

Mentre se è giusto aggiungere H20 distillata poi come opzioni di recupero come si dovrebbe agire
Va bene il mio caricabatteri cienese con opzione repair che manda a 16,1V e pompa sempre corrente fregandosene se la batteri assorbe o meno o ci sono "ANCHE CIRCUITI FAI DA TE" piu idonei per riesumare le batterie ?

Ok quindi quando ci sono "nascoste" tappi e poi hanno i classico tappino in gomma sono AGM buono a saperlo
Invece le GEL come sono non hanno nulla quindi presumo che generalmente trovero quasi tutte AGM
difficilmente trovero GEL nel via del recupero quindi scusatemi VRLA e SEALED sono acronimi di AGM o no ?

Grazie

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7466
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da Ferrobattuto » 1 apr 2019, 13:08

Mamma mia! M'hai fatto un sacco di domande tutte assieme..... Ora vedo come rispondere. :wacko:
saviothecnic ha scritto:
1 apr 2019, 9:15
......io ho aggiunta fino a mezzo cmq sopra la "spugna bianca" e ci sono andate quasi due siringhe per elemento, e quanto tempo si dovrebbe aspettare che assorbe minuti ore o giorni ?
Di solito qualche ora, forse anche meno, poi vedi che sparisce e provi ad aggiungerne altra.
Ma è stata corretta la mia iniziativa d'aggiungere H20 distillata o non serve a niente ?
Se la batteria è asciutta serve, ma siccome non è a liquido libero, per vedere se e quanta ne serve bisogna aggiungerne un po' per volta.
Effettivamente hai ragione perche quasi tutta h20 che ho aggiunto poi mettendolo in carica con opzione repair che la manda a 16,1V
dopo un po di ore e iniziato a bollire è uscita quasi tutta quanta fuori :(
Spero di aver perso solo h20 o non anche acido che era misceltato nelle "presumo spugnette bianche"
Come volevasi dimostrare..... Infatti te l'ha buttata fuori.
Non hai perso solo acqua, ma anche acido. Per un principio che si chiama "osmosi" qualsiasi acido o sale che sia disciolto nell'acqua tende a disciogliersi in modo uniforme in tutta la massa liquida, perciò dopo un certo tempo l'acido è diluito in tutta l'acqua che hai messo, e togliendone un po' hai tolto acque e acido.
Così su due piedi non ricordo le tensioni massime e minime delle AGM, comunque non puoi "pompare" corrente in quelle batterie a casaccio. Anche se devi arrivare ai 16V per desolfatarle devi arrivarci con correnti molto basse, tipo 1/50 (50Ah = 1A, ma anche meno) della capacità .
Va bene il mio caricabatteri cinese con opzione repair che manda a 16,1V e pompa sempre corrente fregandosene se la batteri assorbe o meno o ci sono "ANCHE CIRCUITI FAI DA TE" piu idonei per riesumare le batterie?
Di circuiti "fai da te" in rete ne trovi a vagonate, io però mi sono autocostruito questo:
viewtopic.php?f=14&t=2307#p39177
Però la versione definitiva è questa:
viewtopic.php?f=14&t=2307&start=20#p59206
Comunque per avere le idee ben chiare (scusa, ma non so quanto te la cavi con l'autocostruzione di circuiti) la discussione conviene che te la leggi tutta dall'inizio..... :D
NON è un superautomatico, anzi È completamente manuale, forse non sarà il non plus ultra, comunque con quello ho recuperato diverse batterie date per "defunte", poi lo uso normalmente per ricaricare tutte quelle che mi capitano a tiro.
Ok quindi quando ci sono "nascoste" tappi e poi hanno i classico tappino in gomma sono AGM buono a saperlo
Purtroppo anche alcune GEL sono fatte nello stesso modo, coi tappini di gomma nascosti da un coperchio. Ma le GEL conviene buttarle subito..... ;) Però di solito sono molto piccole e si usano per gli antifurti delle case o per le lampade di emergenza. Grosse batterie al gel non credo se ne trovino più.
VRLA e SEALED sono acronimi di AGM o no?
In genere si. Poi se vuoi spiegazioni sicure sui termini basta digitarli su Google e trovi tutto.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 20
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da saviothecnic » 4 apr 2019, 22:31

Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
Mamma mia! M'hai fatto un sacco di domande tutte assieme..... Ora vedo come rispondere. :wacko:
E si sono pieno di dubbi e assetato d' informazioni per scioglierli ;)
Ma è stata corretta la mia iniziativa d'aggiungere H20 distillata o non serve a niente ?
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
Se la batteria è asciutta serve, ma siccome non è a liquido libero, per vedere se e quanta ne serve bisogna aggiungerne un po' per volta.
Ho capito ma come faccio a capire se è asciutta se non la apro ?
O ci sta un modo per capirlo senza aprirla ?
Io per ora ho aperto solo dhe che era sotto i 4V quelle che segnano tra 6 e 11V sto provando prima a vedere se si riprendono
senza toccare nulla semplicemente caricandole e poi facendole scaricare con il desolfatore collegato e fare qualche ciclo cosi
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
Non hai perso solo acqua, ma anche acido. Per un principio che si chiama "osmosi" qualsiasi acido o sale che sia disciolto nell'acqua tende a disciogliersi in modo uniforme in tutta la massa liquida, perciò dopo un certo tempo l'acido è diluito in tutta l'acqua che hai messo, e togliendone un po' hai tolto acque e acido.
Capito che mi serva di lezione per la prossima ci andrò piano per aggiungere h20
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
Così su due piedi non ricordo le tensioni massime e minime delle AGM, comunque non puoi "pompare" corrente in quelle batterie a casaccio. Anche se devi arrivare ai 16V per desolfatarle devi arrivarci con correnti molto basse, tipo 1/50 (50Ah = 1A, ma anche meno) della capacità .
Azz quindi potrei averle finite di rovinare ?
Ho collegato il caricabatteria in repair ho visto che per le prime ore e non minuti tipo 3 o 4 ore assoribimento era 0A
poi dopo un po è salito a 1 o 2A e su alcune anche 8 o 10A poi pero scollegandolo nel giro di una 10 di ore scendevano di un bel po di volt.

Pero alcune che inizialmente misuravano 3 o 4V ora ne misurano 7 o 8 che vuol dire che le sto riprendendo ?
Su queste come detto sto giocando solo con cicli di carica e poi scarica con desolfatatore collegato.
Lo sto facendo di giorno quando ho esubero del fotovoltaioco non ho mai fatto cicli di carica da 24h
perche volevo caricarle solo con energia gratis e anche perche cosi ogni tanto passo a controllare
Domanda sbaglio devo tenerlo in cicli di carica per piu di 12 ore arrivando anche a 24 per farle resuscitare?
O va bene cosi come sto facendo ?

Altra domanda va bene cosi o mi convene aprirle tutte e provare ad aggiungere h20 ?
Il mio pensiero non so se sia corretto è apertura e aggiutna di h20 io la sto lascinado come ultima spiaggia
prima sto provando cosi senza toccare la batteria ovviamente ogni una due ore passo sulla batteria toccandola
per capire se non sta scaldando da pazzi
Va bene il mio caricabatteri cinese con opzione repair che manda a 16,1V e pompa sempre corrente fregandosene se la batteria assorbe o meno o ci sono "ANCHE CIRCUITI FAI DA TE" piu idonei per riesumare le batterie?
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
Di circuiti "fai da te" in rete ne trovi a vagonate, io però mi sono autocostruito questo:
viewtopic.php?f=14&t=2307#p39177
Però la versione definitiva è questa:
viewtopic.php?f=14&t=2307&start=20#p59206
Comunque per avere le idee ben chiare (scusa, ma non so quanto te la cavi con l'autocostruzione di circuiti) la discussione conviene che te la leggi tutta dall'inizio..... :D
Sull' elettronica non so progettare me la cavicchio a leggere e valutare uno sachema se ho un BMP
sto farci con h20 120Vol e acido muriatico il pcb in vetronite forarlo e saldarlo senza problemi
Ho visto il topic complimenti sul fai date hai fatto un po troppe cose anche i solenoidi non volevo complicarmi cosi la vita
In pratica cosa ha di buono quel caricabatteria che nelle pagine di topic mi sono peso
Scegli tensione e corrente di carica e e lui parte ignoirante senza fregarsene del carico ansi lo legge e si stacca quando arrivato alla tensione voluta o ho capito male ?
Fammi capire cosa serve come opzioni di ricarica per recuperare una batteria che da buon aereomodellista ho un po dc aricabatterie alcuni sono anche con opzione parametrizzabile forse anche Imax B8 dovrebbe fare questo
Ho anche un MTP-7210A e un MakeSkyBlue MPPT Solar Charge Controller 50A 60A Version V117 LCD
Magari mi impazzisco ad autocostruire qualcosa che gia potrebbero fare quello che ho
ma semplicemente non so come settarle per farli andare da resuscitatori di batterie :D
Per questo ti chiedo info sul funsionamento
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
NON è un superautomatico, anzi È completamente manuale, forse non sarà il non plus ultra, comunque con quello ho recuperato diverse batterie date per "defunte", poi lo uso normalmente per ricaricare tutte quelle che mi capitano a tiro.
E si la sua forza credo sia proprio la sua manualità pensa che io con cb super automatici e blasonati tipo il Ctek manco partiva
a caricare queste batterie dava subito error mentre il cinese con il suo bel tasto repair che va in manuale è stato unico
che è partito a caricare fregandosene della tensione minima della batteria
Ok quindi quando ci sono "nascoste" tappi e poi hanno i classico tappino in gomma sono AGM buono a saperlo
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
Purtroppo anche alcune GEL sono fatte nello stesso modo, coi tappini di gomma nascosti da un coperchio. Ma le GEL conviene buttarle subito..... ;) Però di solito sono molto piccole e si usano per gli antifurti delle case o per le lampade di emergenza. Grosse batterie al gel non credo se ne trovino più.
VRLA e SEALED sono acronimi di AGM o no?
Ferrobattuto ha scritto:
1 apr 2019, 13:08
In genere si. Poi se vuoi spiegazioni sicure sui termini basta digitarli su Google e trovi tutto.
Ok grazie delle delucidazioni poi ho aperto un topic apparte
per i parametri su un regolatore ma questo e su batterie prese usate quindi spero a meno di non aver preso una fregatura
buone e quindi li non è da recuperare ma solo di settarle al meglio se hai un minito dagli un occhio Grazie

Poi sto vedendo anche d'assemblare questo caricabatteria per caricare il pacco batteria da 48V direttamente dalla AC 230V
Giusto se voglio fare qualche prova carica scarica senza aspettare i comodi del eccesso fotovoltaico fatto ovviamente
con materiale in avanzo che avevo a casa.
Caricabatteria48V_AC.jpg
Caricabatteria48V_AC.jpg (59.72 KiB) Visto 1290 volte

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7466
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da Ferrobattuto » 5 apr 2019, 13:30

Hemm..... Ho dato una sistematina ai vari "quote" perché non mi risultava molto chiaro. Vedi un po' se va bene così.

Dunque, il caricabatterie che ho fatto per me e con il quale di solito risistemo le batterie, è quello del secondo link.
viewtopic.php?f=14&t=2307&start=20#p59206
Non c'è nessun automatismo, la corrente si regola girando la manopola del potenziometro e leggendo la corrente sull'amperometro, analogico o digitale che sia.
Il caricabatterie cinese che hai tu è un "semi" automatico. Non ha nessuna manopola per la regolazione, ne della tensione ne della corrente, ma solo due interruttori, di cui uno, se ho capito bene la funzione, lo "mette a palla" per i casi di batterie solfatate o quasi.
Gli "automatici" o peggio i "superautomatici" per il recupero delle batterie solfatate non servono a niente, a meno che non siano attrezzature professionali dedicate, che ovviamente costano un botto e si usano in campo industriale.
Le tue AGM sigillate di recupero conviene che le apri tutte e controlli se c'è abbastanza acqua, con le suddette precauzioni, ovviamente. E altrettanto ovviamente poi devi richiuderle com'erano prima.
Se all'inizio non passa corrente allora metti a palla il tuo cinese finché non comincia a passare, poi ritorni ad una carica normale. Dopo che si sono caricate e hanno raggiunto una tensione "normale" di fine carica, allora puoi provare a rimettere a palla il cinese e tirarle ai 16V.
Ma è solo per desolfatarle, per caricarle normalmente non devi tirarle su così di tensione.
Potrebbe esserti utile leggere questa discussione: viewtopic.php?f=7&t=104#p1075
Si, lo so, è molto lunga ma molto esaustiva, strada facendo sono usciti fuori un sacco di dati e di consigli utili.
Sui vari modelli di caricabatterie elettronici o automatici commerciali non posso aiutarti. Potrebbe consigliarti bene unimatrixzero, ma anche altri.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
unimatrixzero
Moderatore
Messaggi: 601
Iscritto il: 21 set 2017, 22:04

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da unimatrixzero » 8 apr 2019, 1:56

:( raga.. ok voler capire , voler sperimentare.. e guai se nn fosse , insomma se nn aveste provato e straprovato prima nn vi venderei nulla... ma se proprio state lottando con il nulla e vi servono delle AGM a 1/5 del prezzo originale chiedetemi.. odio vedere gente tribulare oltre il dovuto.. :(
Riposa in pace Bob Harte .

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 20
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da saviothecnic » 8 apr 2019, 23:28

Ferrobattuto ha scritto:
5 apr 2019, 13:30
Hemm..... Ho dato una sistematina ai vari "quote" perché non mi risultava molto chiaro. Vedi un po' se va bene così.
Si si tutto chiaro
Ferrobattuto ha scritto:
5 apr 2019, 13:30
Sui vari modelli di caricabatterie elettronici o automatici commerciali non posso aiutarti. Potrebbe consigliarti bene unimatrixzero, ma anche altri.
Ok aspetto loro lumi in merito allora Grazie per le dritte

Avatar utente
saviothecnic
Messaggi: 20
Iscritto il: 26 mar 2019, 21:16
Località: Confini Lazio Campania
Contatta:

Re: Consiglio recupero Batterie Fotovoltaico 100Ah

Messaggio da saviothecnic » 8 apr 2019, 23:40

unimatrixzero ha scritto:
8 apr 2019, 1:56
:( raga.. ok voler capire , voler sperimentare.. e guai se nn fosse
Si questa prova la sto facendo per lo piu per didattica ma ovviamente non nascondo
che se qualche batteria si resucita il portafoglio sicuramente rignraziera :D
Ma piu che altro questo serve per capire come va il tutto per poi non far danni su eventuali batteire nuove seminuove.
unimatrixzero ha scritto:
8 apr 2019, 1:56
insomma se nn aveste provato e straprovato prima nn vi venderei nulla... ma se proprio state lottando con il nulla e vi servono delle AGM a 1/5 del prezzo originale chiedetemi.. odio vedere gente tribulare oltre il dovuto.. :(
Umm 1/5 del prezzo cosa molto interessante sono tutto orecchie

Frequento da poco il forum quindi non sapevo neanche che ci fosero contatti per avere batterie a prezzi interessanti
Da quello che ho capito ne sai anche su loro utilizzo e configurazione se hai un minuto puoi dare uno sguardo a questo mio topic
mi sareffe piacere magari hai la risposta a dei mie dubbi

viewtopic.php?f=7&t=3637

Sono molto dubbioso sul settaggio ottimale del regolatore e tensioni minima di lavoro inverter
per trattare al meglio il pacco batteria che gli ho messo sotto non vorrei che lo rovinassi o non sfrutassi al meglio
per dei miei errori dio settaggio o configurazione.

Grazie

Rispondi

Torna a “Batterie & elettricità”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot] e 9 ospiti